Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Street food

Tre amici lanciano il furgoncino che trasforma la cucina tipica delle Marche in street food

Si chiama GastroBi la bottega alimentare a Loreto che chiama a raccolta i piccoli produttori di zona per creare menu stagionali e di territorio. La novità è l’arrivo di Scappo, un truck che porterà per l’Italia le ricette marchigiane (anche su stecco)

Sulle colline marchigiane c’è una realtà gastronomia che unisce cucina di territorio e prodotti agricoli d’eccellenza. Si chiama GastroBi e si trova a Loreto, in provincia di Ancona. Una bottega alimentare con cucina ed enoteca dove fermarsi per scoprire il volto autentico di questa regione. L’idea è nata da Michele Antonelli, suo cugino Matteo Antonelli insieme a Simone Gottardello: tre soci e amici con un passato importante nel mondo della ristorazione. E ora l’arrivo di Scappo Truckun rimorchio che andrà in giro per far assaggiare lo street food marchigiano, dai fritti alla carne”. Ci siamo fatti raccontare come tutto è nato.

Il menu di Scappo

La storia dei tre soci di GastroBi e la nascita della bottega a Loreto

Io, Matteo e Simone veniamo tutti dal mondo della ristorazione anche se con specificità diverse” racconta a CiboToday Michele Antonelli cuoco del progetto, nonchè vincitore nel 2018 del San Pellegrino Young Chefs. In realtà Antonelli, che invece aveva studiato lingue all’Università, inizia ad approcciarsi alla cucina dopo avere conosciuto Gottardello, chef di lungo corso. “Grazie a Simone inizio a lavorare nella ristorazione come cuoco e dopo un anno come capo partita al pesce nel super ristorante della famiglia Cerea Da Vittorio a Brusaporto decido di aprire insieme a loro GastroBi” ci spiega. Con lui infatti anche il cugino Matteo Antonelli, sommelier espertissimo con un passato da chef Perbellini e attualmente miglior sommelier AIS delle Marche, e ovviamente Gottardello che ora però si occupa della parte amministrativa della bottega.

Solo prodotti locali dalle Marche da GastroBi

Così a novembre 2021 prende vita nel cuore di Loreto GastroBi: un negozio di prodotti agricoli del territorio dove si può mangiare da pranzo a cena” continua Antonelli. Infatti punto forte è la selezione delle aziende agricole con i loro prodotti artigianali: ortaggi, legumi, farine, carne e vino, che danno vita a un menu che punta su freschezza e stagionalità. Ma c’è di più. GastroBi e Scappo infatti partecipano anche a progetti di reintegrazione sociale di persone richiedenti asilo grazie alla collaborazione con alcune associazioni locali. 

La pizza di GastroBi

GastroBi: i produttori e il menu territoriale

Punto centrale è la fitta rete di produttori che abbiamo fidelizzato negli anni, per avere la garanzia di materie prime genuine e sostenibili nel rispetto dei cicli stagionali” continua lo chef di GastroBì. Qui infatti si può fare la spesa in base a ciò che è disponibile senza contare la possibilità di provare piatti che raccontano il territorio marchigiano. “Abbiamo Maurizio Porrà per la razza bovina marchigiana, Tenuta della Marca per la carne suina, il Lago della Valle per l’orzo, l’Orto di Nonna Teresa per i carciofi, Antica Fattoria Togni per i piccioni, insomma tutti piccoli produttori che ci garantiscono qualità”. GastroBi ha anche avviato un proprio orto, che in questa stagione darà i primi frutti come pomodori o verdure estive che andranno a coprire parte del fabbisogno della cucina.

Matteo Antonelli e i prodotti creati con Oscar Quagliarini

In cucina vince l’idea dell’autoproduzione: “Non c’è niente di lavorato o semilavorato, produciamo tutto noi internamente come pizza, focacce, pane e grissini. E il menu cambia spesso perché va dietro alle logiche della reperibilità sul mercato”. Questo vuol dire che non troverete mai un piatto per più di un periodo. Oltre al pranzo interessante il menu della merenda-cena: “Qui si può mangiare già dalle 17:30 grazie al menu alla carta o in versione percorso di degustazione”. Troverete pizze alla pala farcite con prodotti del territorio, ma anche agnello fritto alla marchigiana, agnello in potacchio, polpette al sugo, tagliatelle al ragù marchigiano e l’orzotto, piatto di cui Antonelli va molto fiero. “Nelle Marche non c’è una tradizione risicola e quindi ho cercato un cereale locale che si sposasse bene in una ricetta simile a un risotto” ci racconta. Interessante anche il frascarello marchigiano, una polenta di riso condita con pomodoro e servita con un bitter di loro produzione creato insieme al bartender Oscar Quagliarini.

Scappo il truck marchigiano

Scappo Truck: il rimorchio che porta in giro la cucina delle Marche

Ultimo nato in casa GastroBi è Scappo, un truck che porta in giro la cucina delle Marche. “Un progetto nato con la Cantina Andrea Giorgetti, evoluzione della nostra bottega, però su strada” continua Antonelli. Infatti Scappo è un rimorchio che andrà in giro per eventi (anche privati) e condivide la stessa filosofia di filiera corta. “Proponiamo un menu fatto di focacce ripiene create con la farina di Mulino Mariani e stiamo sviluppando l’idea di mettere le ricette della nostra terra su stecco” quindi degli spiedini da mangiare in giro. Al momento c’è il Porco Stecco: “Capocollo di maiale marinato alle spezie di campagna e poi messo alla griglia, lo accompagniamo con cavolo cappuccio e una salsa diavola”. Non mancano ovviamente i fritti marchigiani: olive all’ascolana di loro produzione, patate rosse dei Sibillini tagliate a spicchi e supplì di risso alla filottranese “a base di pomodoro, guanciale di pecorino e finocchietto selvatico”. E ben presto in arrivo altre ricette che raccontano alla loro maniera le Marche, i suoi produttori e suoi prodotti.

GastroBi

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento