Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Street food

In Romagna questo chiosco fa una piadina così spessa che si taglia a metà

Si trova a Lido Adriano e si chiama Briciole di Piadina. La particolarità? Quella che si trova qui è una piadina “molto” spessa, così spessa che si spacca a metà

Ti accorgi di essere arrivato in Romagna quando il paesaggio inizia a essere disseminato di piadinari, i tipici piccoli chioschi a strisce verticali colorate: a Forlì e Cesena sono bianchi e rossi, mentre a Ravenna, in genere, bianchi e verdi. È difficile cascare male, nel senso che più o meno tutti i piadinari romagnoli svolgono il loro lavoro molto bene; dunque, per scegliere dove andare quando si ha voglia di piadina, ci si può affidare al passaparola o alle recensioni online.

La piadina super spessa in preparazione ph. Carlo Gibertini

Se però capitate nei lidi di Ravenna, una tappa da salvare sulla mappa dei vostri “luoghi da visitare” è sicuramente Briciole di Piadina, della signora Leonella, un chiosco bianco e verde molto vicino alla spiaggia libera di Lido Adriano. La particolarità di questo chiosco sta in un tipo di piadina che la Leonella chiama “speciale”, così spessa che viene tagliata nel mezzo e farcita con molta generosità, come fosse un panino.

La storia di Briciole di Piadina, in breve

Nel lontano 1973, un piccolo chiosco mobile faceva la sua comparsa nel pittoresco quartiere Darsena di Ravenna. Era gestito da una donna intraprendente di nome Martina, chiamata da tutti affettuosamente "La Marty”. Iniziò con delle semplici piadine vuote, ma la sua creatività e la sua dedizione la portarono ad esplorare nuovi gusti e a farsi un giro di fedelissimi. Nel 1988, Martina decideva di ritirarsi e lasciare il timone a sua figlia Leonella, fu così che nacque "Briciole di Piadina".

Il chiosco visto dall'esterno ph. Carlo Gibertini

Con tenacia e impegno, Leonella prese in mano la produzione e continuò la tradizione della madre, sempre caratterizzata da una grande voglia di provare cose nuove, nel rispetto della ricetta classica della piadina di questa zona della Romagna: farina, acqua, latte, strutto, sale e lievito. Con il passare degli anni, il chiosco si è fatto un nome e il menu si è arricchito delle piadine speciali, spessissime e con farciture molto abbondanti, anche a base di pesce (in genere più facili da trovare nel riminese). Nel 2016, il duro lavoro e la dedizione di Leonella e del suo team sono stati riconosciuti con il primo premio al concorso "GiovinBacco Piadina d'oro". Il successo è continuato negli anni, con premi e riconoscimenti che hanno confermato l'eccellenza delle loro piadine.

Le piadine di Leonella: perché sono così speciali?

Il loro diametro è contenuto, come si usa nella provincia di Ravenna, ma per mangiarle interamente occorre avere molta fame, altrimenti si può sempre chiedere di tagliare i dischi a metà (senza sovrapprezzo, nota necessaria visti i tempi che corrono). Sono preparate all’istante, dunque bisogna mettere in conto un’attesa di una decina di minuti, un tempo prezioso da usare per scambiare due chiacchiere con la Leonella. Alla fine la ricompensa vale tutti i minuti di attesa: buonissimo l’impasto, fragrante, morbido all’interno e croccante all’esterno.

La piccola cucina del chiosco ph. Carlo Gibertini

Anche le farciture sono degne di nota: la più buona è senz’altro quella di pesce Dell’Adriatico, con sardoncini alla griglia, cipollotto e radicchio, ma sono ottime anche la Che buona! con petto di pollo, insalata, sedano bianco, pomodoro, maionese, olio, sale e pepe, e La Marty con pomodoro a fette, mozzarella, crudo, brie, zucchine, che porta il nome della madre della Leonella. Tutte le piadine speciali di Bricole di Piadina, quest’anno, costano 10€.

Farcitura della piadina in progress ph. Carlo Gibertini

Briciole di Piadina

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento