rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Bar

Caffè Fiorio 1780

“Che cosa si dice al Fiorio”? Era solito chiedere Re Carlo Alberto ogni mattina ai funzionari che gli consegnavano relazioni e documenti. Tanto vitale era il dibattito politico e culturale in questo bar antichissimo, tra i più longevi (dal 1780) a servire ai torinesi la bevanda scura che risveglia le menti. La colazione sui divanetti rossi è ancora altrettanto piacevole, così come pranzo, merenda e aperitivo. Il cavallo di battaglia, però, resta indiscutibilmente il gelato, che si prepara ancora secondo ricette antiche (coni e coppette 2,80-4,80€, al kg 24€). C’è di più: ai primi del ‘900, specie in territorio sabaudo, consumare cibi per strada era considerato molto sconveniente. Il proprietario di allora era invece convinto che il cono gelato — inventato nel 1903 negli USA da un emigrato italiano — fosse proprio una buona idea. Per dimostrarlo, si racconta che pagò delle belle ragazze per aggirarsi lungo Via Po con un gelato da asporto. Una geniale mossa di marketing.


Caffè Fiorio 1780

Si parla di Caffè Fiorio 1780

Dove Via Po, 8/C Torino

Potrebbe interessarti

Caffè Fiorio 1780

CiboToday è in caricamento