rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Ristorante

L'Antica Bottega

Tra i Monti Sibillini e la Valle del Tevere, nel borgo storico di Fara in Sabina c’è L’Antica Bottega. Un ristorante con una sala scaldata da camino, ma comunque moderna e dalla mise en place curata, la cui cucina è presieduta da Emiliano Chiocchio. Lo chef conosce la tradizione regionale, non rinuncia a carbonara, amatriciana, quinto quarto e pasta fatta in casa, ma si rifornisce altresì da un ortolano di fiducia, per materia prima vegetale che ha sempre il giusto peso. Così come abbonda il tartufo, quando è stagione. Per cominciare ci sono prosciutto di Amatrice e Bassiano, rigorosamente affettato a mano (10-12€), la pappa al pomodoro e la crema di cipolle. Poi le fettuccine al ragù di papera (15€), i paccheri con pajata e tartufo e gli gnocchi con trota e porcini (14€). I secondi comprendono crudo di manzo (16€), coniglio ripieno (16€) e lingua in salsa (12€), oltre a baccalà alla romana (15€), lumache e trippa (15-12€). Si termina con grandi classici: tiramisù, maritozzi e castagnaccio (6-7€).


L’Antica Bottega

Si parla di L'Antica Bottega

Dove Via del Popolo, 35 Fara in Sabina

Potrebbe interessarti

L'Antica Bottega

CiboToday è in caricamento