rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Ristorante

Ling's Ravioleria Migrante

Nel 2021 Lingfen Hu ha lasciato un lavoro come commerciale per dedicarsi anima e corpo alla cucina. Ha scelto Bologna, città in cui i genitori già gestivano una rosticceria cinese, coinvolgendo anche il compagno Leandro Alberti. Ora gestiscono una sala con parquet e tavolini in legno e una cucina a vista con bancone, che è anche un po’ libreria. La sua ravioleria la definisce “migrante” perché dentro i gyoza — impastati e chiusi alla maniera cinese — finisce una varietà di ricette. D’ispirazione italiana, insieme a suggestioni dai viaggi intorno al mondo. Le materie prime sono eccellenti, con carne di Mora Romagnola della Macelleria Zivieri, pescato dell’Adriatico di Pescheria Tinarelli e salse a base di aceto Giusti. Ci si trova dai ravioli Sardegna nel Cuore con patate, formaggio e menta, chiusi a mo’ di culurgiones, ai gyoza con cinghiale e shitake (6,90-12€, a seconda dei pezzi). In una seconda parte del menu ci sono inoltre piatti unici, anche in proposte veg: zucca e scamorza con salsa thai nam prik pao e scamorza, nonché riso al curry con verdure, spezie e nocciole delle Langhe. Non mancano i dessert, che giocano con i gusti nostrani, come la panna cotta al bergamotto, caramello salato e crumble di sesamo (6€). 


Ling’s Ravioleria Migrante

Si parla di Ling's Ravioleria Migrante

Dove Via Leandro Alberti, 34 Bologna

Potrebbe interessarti

Ling's Ravioleria Migrante

CiboToday è in caricamento