Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Martedì, 16 Luglio 2024
Mappe

Dove fare colazione salata a Firenze in 18 suggerimenti

In quali caffè, panetterie, pasticcerie e bistrot bisogna andare per trovare bagel e croissant salati? Ma anche schiacciate farcite e uova&bacon

La scena gastronomica di Firenze è abituata a soddisfare i gusti dei turisti, stranieri e non, in fatto di colazione. Uova, pancake e pancetta si trovano sui buffet di tutti gli hotel della città e sono a disposizione anche degli avventori locali che vogliono sentirsi un po’ in vacanza. Abbiamo selezionato però tante altre insegne, perfette per chi vuole iniziare la giornata con un quadretto di schiacciata farcita, un croissant con salumi e formaggi o un generoso club sandwich. Tra caffè storici, panetterie di quartiere e giardini segreti, ecco i nostri locali preferiti.

Arà
Bottega di Pasticceria
Caffè Amerini
Caffè Gilli
Caffè Lietta
Caffè Paszkowski
Carduccio
Coffee Mantra
Ditta Artigianale Piazza Ferrucci
Fluid
Gucci Giardino 25
La Ménagère
Le Vespe Cafè
Pasticceria Buonamici
Pasticceria Giorgio
Pasticceria Stefania
S.forno
The Stellar
Pasticceria-Panificio

Arà

Arà è un format “artigiano e siciliano” portato nel capoluogo toscano da Carmelo Pannocchietti qualche anno fa, che oggi conta tre sedi più un punto vendita al Mercato Centrale. Qui non si trovano solo cannoli e cassate ma anche tanti “pezzi” (si chiamano così, in Sicilia, le varianti del cibo da strada) di rosticceria salata. Nel locale di via Aretina si può venire dalle 10 di mattina per una colazione a base di pane e panelle (frittelle di farina di ceci) o scaccia modicana (una sfoglia farcita con pomodoro, formaggio e salsiccia, oppure acciughe). Approfittatene per portare a casa qualche pagnotta da buoni grani siciliane.

Il banco e i prodotti di Arà

Pasticceria-Panificio

Bottega di Pasticceria

Un locale con due sedi nato dall’esperienza dello chef Simone Bartolini, aperto dalle 7 fino alle 22 per colazioni, pranzi veloci e aperitivi. E anche per il rito del tè, con il suo assortimento di raffinata piccola pasticceria. Interrompete la passeggiata sul Lungarno per un assaggio di schiacciata all’olio oppure un quadretto di sfoglia rustica con prosciutto e formaggio: vi troverete in un ambiente elegante con poltroncine comode, dove vale la pena ordinare pure un ottimo cappuccino.

La colazione dolce e salata di Bottega di pasticceria

Bar

Caffè Amerini

Amerini è un bar informale ma curato, che durante la bella stagione più contare su alcuni tavolini riparati all’esterno. Ottime le tortine di riso e i croissant, questi ultimi disponibili anche in versione salata. Non mancano treccine al sesamo e le duchesse (morbidi bottoncini di pane al latte), che qui vengono farcite con salmone affumicato oppure salumi e formaggi, secondo fantasia. Inoltre, per chi ha più appetito, ci sono le abbondanti schiacciate da riempire con bresaola, prosciutto o verdure miste.

Le schiacciate farcite del Caffè Amerini

Bar

Caffè Gilli

Fondato nel 1733 da una famiglia svizzera, Gilli è il più antico caffè di Firenze, nonché uno dei più affascinanti locali storici del nostro paese. Accomodatevi nelle sue sale e godete dell’atmosfera di altri tempi, ordinando un caffè o una cioccolata in tazza (che qui è davvero speciale). Se invece avete voglia di salato, sfogliate il lungo menu e scegliete tra panini e brioche farciti con salumi e formaggi oppure opzioni più internazionali, come i pancake con formaggio e bacon, le omelette agli spinaci e le uova strapazzate

I bagel farciti di Caffè Gilli

Bar

Caffè Lietta

Il Caffè Lietta ha aperto nel 2019 sotto i portici di piazza della Libertà, prendendo il posto del Caffè Giacosa, una delle insegne più amate dai fiorentini: quella dove il conte Negroni mise a punto il celebre cocktail. Gli interni sono stati ridisegnati con cura e ci sono dei bei tavolini affacciati sulla piazza. Sceglietene uno, poi andate al bancone a fare il vostro ordine, tenendo presente che non si fa servizio al tavolo. Il pezzo forte qui è il “pirulo” — un budino di pasta frolla ripieno di ricotta miscelata a varie creme — ma si può optare anche per un tramezzino, preparato con il morbido pane della casa. 

L'interno di Caffè Lietta

Bar

Caffè Paszkowski

Un “caffè concerto” e birrificio nato nel 1903 in centro città, che ancora oggi conserva stile e fascino immutato. Pare che i toast siano tra i migliori di Firenze: il pane, bianco e soffice, è fatto da loro, e si può riempire in tanti modi. Per chi di mattina ama il salato la scelta è ampia: dal classico club sandwich multistrato con pollo, bacon, maionese e pomodoro ai pancake con uova, bacon e fontina oppure omelette cotto e formaggio, passando per i bocconcini di pan brioche. Gli stessi che troverete anche all’ora dell’aperitivo, farciti con uovo e tartufo o finocchiona e formaggio, per accompagnare un cocktail del bravo bartender Luca Manni.

Un bagel farcito di Caffè Paszkowski

Negozio-Bottega

Carduccio

Carduccio è un bistrot e bottega che seleziona prodotti biologici e si trova a breve distanza da Palazzo Pitti. Qui, dalle 8 alle 18, servono un menu ricco di opzioni vegetariane e vegane, ma non solo. Per colazione sono perfetti i crostoni — belle fette di pane tostato condite, ad esempio, con avocado, hummus e caprino — oppure i piatti a base di uova sode, proposte in insalata anche di prima mattina. Ordinate un estratto o un tè matcha (una varietà di tè verde di origine giapponese) per iniziare la giornata in maniera salutare. 

Il crostone all'avocado e melograno di Carduccio

Bar

Coffee Mantra

Nemmeno Firenze è estranea all’ondata di nuovi bar dedicati allo specialty coffee. Lo dimostra l’apertura nel 2018 di questa caffetteria in stile minimal nel cuore di Sant’Ambrogio, con la sua enorme lavagna che racconta la storia dei monorigine e i vari metodi di estrazione. Proprio come in Nord Europa, insieme a un’ottima tazza di caffè è possibile sbocconcellare un bagel farcito. Date un’occhiata al menu del giorno per scegliere il vostro: meglio quello con salmone affumicato e valeriana oppure il vegetariano con hummus, crema di olive e brie?

La lavagna dei caffè specialty di Coffee Mantra

Bar

Ditta Artigianale Piazza Ferrucci

Una caffetteria contemporanea che propone prodotti di qualità in un contesto giovane e all’insegna del design creativo. Si tratta di Ditta Artigianale, che dalla prima sede di via De Neri — inaugurata nel 2014 da Francesco Sanapo  — è arrivata a contare ben cinque insegne, tra le quali una bakery appena inaugurata (alla fine di marzo) nel rione San Niccolò. Che è bella quanto la sede d'Oltrarno, dove gli interni sono decorati dal murales del Collettivo Giungla. Dalle 9 di mattina alle 3 del pomeriggio la colazione è tanto ricca da diventare brunch, con uova strapazzate alla crema di scalogno e aneto, avocado toast, bagel al salmone, club sandwich e il classico croque monsieur con mostarda, gruviera e besciamella. Interessante anche l’opzione vegana del toast croccante con pesto di asparagi e tofu. Da bere c’è uno dei migliori caffè di Firenze.



Una delle sedi di Ditta Artigianale

Bar

Fluid

Ancora caffè specialty in un contesto dallo stile dinamico e pop. Con una particolarità: una postazione con chemex (qui vi spieghiamo cos’è) dove, scaricando l’apposita app, si può estrarre il proprio caffè filtro in autonomia. Parliamo del locale aperto a maggio 2022 dalla storica torrefazione livornese Le Piantagioni del Caffè, che affianca alla lunga carta della caffetteria anche diversi menu per le vivande. Per colazione ci sono croissant salati con tante farciture, come mascarpone e capperi, cipolline borretane e cetriolini o salmone e avocado. Poi croque monsieur e madame, crostoni con hummus e pomodori o mortadella e radicchio.

Un croissant salato di Fluid

Cocktail bar

Gucci Giardino 25

Da quando il gruppo Gucci ci ha messo lo zampino, piazza della Signoria si è arricchita di un’offerta gastronomica di alto livello, che non compiace soltanto i turisti ma anche i palati fiorentini più esigenti. Gucci Giardino 25 è attivo dall’inizio del 2022, accanto all’osteria condotta dagli chef Karime Lopez e Takahiko Kondo con la supervisione di Massimo Bottura. Dalle 10 di mattina, e prima che la bartender Martina Bonci cominci a miscelare i suoi cocktail, si può passare per “la colazione di Oz”: pane nero tostato, servito con salsa guacamole, salmone affumicato e uova all’occhio di bue. Scegliete un tavolo accanto alla vetrina e godetevi la vista su Palazzo Vecchio.

L'ingresso su piazza della Signoria di Gucci Giardino 25

Negozio-Bottega

La Ménagère

La Ménagère un locale chic nel quartiere San Lorenzo, dove venire per colazione ma anche tornare per pranzo, per un cocktail al momento dell’aperitivo oppure ascoltare un po’ di musica dopo cena. E anche per comprare un mazzo di fiori, perché al suo interno, oltre a un curato “giardino segreto”, c’è una boutique floreale. La colazione salata guarda alla Francia, con fette di baguette calde che accompagnano uova strapazzate e bacon, verdure e maionese vegana oppure salmone, avocado e formaggio spalmabile. Le uova sono servite poché con pane integrale e salmone oppure alla Benedict con prosciutto e salsa bernese. Sono molte le preparazioni a base di caffè — mocaccino, cappuccino al matcha oppure alle spezie chai — che si affiancano a una buona carta dei tè e degli infusi.

La sala de La ménagère

Bar

Le Vespe Cafè

Inaugurato nel 2013 da un fiorentino e un canadese, da Le Vespe si respira un’aria internazionale, evidente anche sul menu della colazione. Che è più corretto chiamare brunch, a giudicare dalla ricchezza delle proposte. Qui si privilegiano prodotti di stagione, biologici e di origine locale, lavorati in un menu che elenca French toast serviti con bacon o salsiccia — ai quali si può aggiungere un po’ di sciroppo d’acero — uova strapazzate con pancake e anche involtini corposi, farciti con uova, salsiccia e formaggio. Nel weekend la carta è ancora più ampia, con bowl a base di falafel (polpettine di ceci) e hummus oppure uova “Florentine”: in camicia, servite con English muffin, purè di spinaci e salsa olandese. Da bere si trovano sempre estratti, centrifugati e frullati freschissimi.

Un wrap di Le Vespe Caffè

Pasticceria-Panificio

Pasticceria Buonamici

Buonamici è una pasticceria artigianale al lavoro nel quartiere San Frediano dal 1949. Amata per le sue torte tradizionali e per la qualità dell’accoglienza, dà la possibilità ai suoi clienti di fare una colazione anche salata. Guardate bene oltre i biscotti e le tartellette alla crema e individuerete il bell’assortimento di panini al latte farciti con mortadella, tacchino con maionese e insalata, crema di formaggio e prosciutto cotto oppure verdure. Immancabile la schiacciata, da completare con salumi e formaggi a scelta, come anche i croissant salati (con cotto e fontina, ad esempio) e i toast.

Il panino al tonno e pomodoro di Pasticceria Buonamici

Pasticceria-Panificio

Pasticceria Giorgio

La schiacciata dolce, anche farcita con panna e crema chantilly, è la regina del banco di Giorgio, una delle pasticcerie più amate della città, fuori dai flussi turistici. Tra mignon, millefoglie, cannoli e bignè ci sono però anche molte alternative per chi è alla ricerca di una colazione salata. Ad esempio i bocconcini di pan brioche — naturalmente fatto in casa — ripieni di cotto e fontina, taleggio e crudo di Parma o mozzarella e rucola. E ancora i panini a base di schiacciata (salata, in questo caso), da farcire con maionese e uova oppure prosciutto cotto e pomodoro. Si può passare anche all’ora di pranzo (c’è una sala interna dedicata alla ristorazione, dove si servono anche primi di pesce) o un aperitivo.

Le schiacciate farcite della Pasticceria Giorgio

Pasticceria-Panificio

Pasticceria Stefania

Un locale ampio e luminoso dedicato principalmente alla pasticceria tradizionale, che non trascura però le proposte moderne. Ottimi i bignè alla crema pasticcera e le sfoglie alla mela. Insieme al caffè, si possono ordinare paninetti salati con varie farciture oppure schiacciate con cotto e formaggio o prosciutto crudo e carciofini. Numerose le possibilità gluten free.

Il banco di Pasticceria Stefania

Pasticceria-Panificio

S.forno

Insieme al ristorante Santo Bevitore e alla gastronomia con mescita di vini Santino, S.forno fa parte di una famiglia di insegne interessanti a pochi passi l’una dall’altra, in zona Santo Spirito. Il “panificio di quartiere” alza le serrande tutte le mattine alle 7.30 e, pur non servendo espresso, offre caffè americano, caffellatte e spremute per accompagnare una colazione in cui il pane è la star. Anche affettato tiepido e servito semplicemente con pomodoro. Al banco si trovano poi schiacciate, pizze e panini farciti con salumi, oltre a friabili croissant salati, da mangiare vuoti o riempire con crudo e mozzarella.

Un rustico di S.forno

Ristorante

The Stellar

The Stellar è il nome del bistrot-ristorante-cocktail bar che definire polifunzionale è riduttivo, inaugurato a settembre 2021 negli spazi rinnovati dell’antico granaio mediceo. Oltre a servire gli utenti dell’incubatore di startup e coworking Nana Bianca, è aperto al pubblico dalle 8 a mezzanotte, con anche delle buone proposte vegane e lactose free. Si possono scegliere croissant salati e panini farciti fatti in casa (nel forno che si intravede dietro il bancone), oltre a duchesse, focacce e toast. Vale la pena citare la pizza sfoglia — sempre presente in versione vegetariana e ai tre pomodori, oltre a una variante speciale che cambia ogni giorno — e la parigina, un rustico della tradizione napoletana con due impasti e un condimento a base di pomodoro, prosciutto e formaggio. Portate con voi il computer, se ne avete bisogno: The Stellar è un posto perfetto anche per lo smart working. 

La sala del The Stellar

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento