Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Mappe

Gli 11 migliori ristoranti dove mangiare bene a San Martino di Castrozza e dintorni

I consigli sui migliori ristoranti, enoteche, pasticcerie, malghe e caseifici dove fermarsi tra sci e passeggiate sulle Dolomiti. Ecco la nostra selezione dei migliori per provare la tipica cucina del territorio, ma non solo

Un pittoresco paesino di circa 500 abitanti a 1450 metri di altitudine, incastonato ai piedi delle Pale di San Martino nell’Alta Valle di Primiero. Una conca al centro delle montagne, dove si è letteralmente circondati dalle alte vette dolomitiche. Nota già nell’800 tra i pionieri del moderno alpinismo, San Marino di Castrozza è diventata una delle più importanti mete per le vacanze in alta quota, famosa per gli sport invernali e per i panorami mozzafiato che si possono vedere durante una giornata sulle piste o durante una passaggiata. E offre anche molte opportunità per gli appassionati della tavola, tra ristoranti gourmet, malghe, osterie, pasticcerie, enoteche e caseifici dove fermarsi a provare la cucina locale e non solo. Dai tradizionali piatti della cucina trentina alle proposte più creative degli chef locali, scoprirete una varietà di esperienze gastronomiche in cui vi guideremo assaggio per assaggio. Ecco i migliori indirizzi da segnare prima di partire.

Chalet Piereni
Malga Ces
Ristorante Da Anita
La Pajara Gourmet
Pasticceria Simion
Burger Bistrò 2.0
La Mia Enoteca Renzo
Osteria Pan & Vin
Malghetta Tognola
La Canisela
Caseificio Primiero
Ristorante

Chalet Piereni

Hotel situato in contesto paesaggistico unico, circondato da prati e boschi tra Fiera di Primiero e San Martino di Castrozza, addirittura da alcune camere si vedono le bellissime Pale di San Martino. Così come l’albergo, il ristorante è in pieno stile montanaro e offre piatti della tradizione trentina ben fatti. Canederli al formaggio, gnocchi di patate, capriolo in umido, polenta e strudel di mele sono alcuni dei cavalli di battaglia. Materie prime di qualità e un ottimo servizio fanno il resto.

Chalet Piereni San Martino di Castrozza

Ristorante

Malga Ces

Direttamente sulle piste della Ski Area Ces a San Martino di Castrozza, a 1600 metri di altitudine, questa malga da oltre 70 anni (e 3 generazioni) porta in tavola il territorio e la tradizione con più di uno sprint creativo. Ci si può fermare per una pausa gourmet durante una giornata sugli sci per pranzo o venire per una piacevole cena. Qui tutto è fatto in casa, dalla pasta fresca ai dolci, e le materie prime sono locali. Nel menu si possono trovare le proposte della tradizione trentina come i salumi, la fonduta di formaggi con i funghi, i canederli, l’iconico Piatto Ces con polenta di storo, luganega trentina e Tosèla di Primiero (il tipico formaggio locale). Ma anche interessanti rivisitazioni come il baccalà mantecato con polenta bianco perla e radicchio tardivo all’aceto balsamico, e tutte le carni alla griglia tra cui un ottimo cervo. In linea la carta dei vini.

Malga Ces

Ristorante

Ristorante Da Anita

Ristorante gourmet all’interno dello Chalet Prà delle Nasse, storico chalet ristrutturato nel 2012 in uno stile alpino moderno con suite realizzate in legno di cirmolo. Qui si mangia nell’accogliente stube in legno in inverno o nella terrazza soleggiata durante la bella stagione. La cucina affonda le radici nella tradizione trentina, con prodotti di alta qualità del territorio e verdure ed erbe aromatiche direttamente dall’orto. Il menu quindi si compone dei classici della signora Anita, tra cui il gulash di manzo e gli agnolotti in consommè, e proposte creative frutto dell’esperienza del figlio Michele, come gli Spaghetti alla chitarra al succo di cavolo nero, peperoncino candito, burro alle alici su fondente al peperone arrostito. Tutto è di loro produzione, anche il buonissimo cestino del pane. Il ristorante vanta anche un’ottima enoteca e una colazione memorabile a base di dolci fatti in casa, yogurt e latte fresco, frutta e opzioni salate.

Ristorante Da Anita

Ristorante

La Pajara Gourmet

Ristorante dell’Hotel Castel Pietra a Fiera di Primiero che si contraddistingue per un ambiente elegante e moderno, che si riflette anche nei piatti. Ma è l’origine dei due titolari che contraddistingue la proposta della Pajara Gourmet: Renzo infatti, viene dal Salento, Sonja invece è trentina. Pajara infatti, è un nome salentino, il soprannome della famiglia di Renzo, che si riferisce alle case a secco costruite in pietra nelle campagne vicino al mare. Una doppia anima che trova un perfetto equilibrio in tavola, dove si assaggiano piatti di carne più legati al territorio, e di pesce che invece ricordano i sapori marittimi della Puglia. Si va quindi dal Raviolo ai cardoncelli e finferli con estratto di marzemino alla Coda di Rospo alla mugnaia, speck di tonno, insalatina di daikon, passando per il Polpo alla piastra, ceci, puntarelle e salsa di carote. Oltre alla carta, si può scegliere il menu degustazione Incontro alla Pajata da 5 portate a 61€, oppure tre portate dal menu o a mano libera dello chef a 41€. Ottima selezione di vini da oltre 200 etichette con particolare attenzione per il territorio trentino. Nello stesso complesso c’è anche il Bistrò Castel Pietra con un’offerta e un ambiente più informale.

La Pajara Gourmet

Pasticceria-Panificio

Pasticceria Simion

Storica pasticceria e confetteria della valle, dove da più di 50 anni vengono sfornati ottimi dolci e biscotteria, nonché praline, mignon e colorate monoporzioni. Qui non possono mancare i classici della tradizione come Strudel, Sacher e la loro particolare versione della torta Dobos, di forma piramidale fatta di strati di pan di spagna e crema al burro e cacao. In via Guadagnini 15 hanno anche la gelateria con apertura stagionale.

Pasticceria Simion

Street Food

Burger Bistrò 2.0

Locale nella zona pedonale di Fiera di Primiero dove fermarsi per gustare golosissimi hamburger proposti in tante varianti. Diversi pani e diversi ingredienti che però rimangono sempre di qualità. Si va dal classico cheeseburger a quelli più ispirati al territorio come il Local Taste Burger con pane multicereali, hamburger, lattuga, pomodoro, maionese al rafano e Tosèla di primiero o il Burger 2.0 con pane multicereali, hamburger, cappuccio viola marinato con yogurt, uovo fritto, formaggio nostrano a scaglie e spinacino. Ci sono anche altri tipi di panini come club sandwich, hot dog, burritos e wrap. Tutti accompagnati da patate fritte. Il menu si completa con insalate e con le proposte del giorno di Stefano Fontana - titolare e anima dell’hamburgeria - come le patate farcite e i dessert.

Burger Bistò 2.0

Enoteca-Winebar

La Mia Enoteca Renzo

Enoteca nel cuore del paese di san Martino di Castrozza dove si può scegliere tra circa 500 etichette da bere al bicchiere. Qui si viene per aperitivi accompagnati da qualche stuzzichino, ottimi taglieri di formaggi e salumi locali selezionati, pane burro e alici e tramezzini. A queste si aggiungono anche piccole proposte dalla cucina, come la tartare e le polentine al ragù di carne, di cervo e formaggio fuso. Spesso organizzano anche serate tematiche come quella a base di raclette.
La mia enoteca
 

Osteria-Bistrot

Osteria Pan & Vin

Trattoria accogliente di Siror, un piccolo borgo della Valle di Primiero. Qui si può provare una cucina contemporanea che porta in tavola creative interpretazioni della tradizione culinaria trentina, con qualche influenza toscana, nonché dal mondo. Ecco che nel menu di fianco ai Canederlotti porcini e tartufo nero invernale con fonduta di Fior di Primiero, si possono trovare Ravioli cacio e pepe con pesto di cavolo nero o addirittura l’Arepa di mais bianco, guacamole e polpo fritto e l’Asado de Costilla, salsa Chimichurri e patate alla griglia. Il mix è veramente ben riuscito con un ambiente curato, piatti ben presentati e una buona cantina in accompagnamento.

Osteria Pan & Vin

Rifugio

Malghetta Tognola

A 1988 metri di altitudine, poco sotto la cima Tognola c’è questa piccola malga dove fermarsi per una sosta durante una giornata di sci. La location è d’eccezione: una visione panoramica sulle Pale di San Martino fa da sfondo a ottimi pranzi col sole in fronte. Qui si viene soprattutto per mangiare La Bomba, un panino con salsiccia, Tosèla e funghi, il pasto a cui i veri sciatori non rinunciano. Ci sono poi altri panini con salumi e formaggi locali, primi piatti montanari come polenta e tagliatelle ai funghi e taglieri.

Malghetta Tognola san Martino
 

La Canisela

All’interno dell’Hotel des Alpes il ristorante La Canisela offre le classiche specialità della gastronomia trentina un po’ riviste e qualche piatto più creativo. Dalla fonduta di formaggio con porcini e tartufo nero ai canederli in brodo o al burro fuso, ma anche spatzle alla tirolese, costina di cervo con confettura di ribes e ottime carni frollate. L’ambiente è elegante e accogliente in pieno stile alpino con 4 salette raccolte. La carta dei vini offre una selezione di 150 etichette.

Ristorante La Canisela

Negozio-Bottega

Caseificio Primiero

 Prima a Primiero quasi tutte le famiglie possedevano le vacche per il proprio sostentamento che per necessità decisero di unirsi e nacquero i caseifici turnari. Questi nel 1973 si sono riuniti nel Caseificio Sociale Comprensoriale di Primiero, operativo dal 1981. Qui si producono profumati formaggi di malga con latte d’alpeggio a regola d’arte, dalla tipica Tosèla al Puzzone di Moena, dal Formaggio Primiero fresco perfetto per le fondute al Trentingrana. Tutti da acquistare nel negozio annesso oppure mangiare nelle due malghe gestite dal caseificio: l'Agritur Malga Rolle sul passo omonimo e ai piedi del Cimon della Pala e l'Agritur Malga Fossernica nella valle del Vanoi, dove si possono assaggiare specialità locali e i formaggi di produzione del Caseificio Sociale, creando così una filiera diretta tra produttore e consumatore.

Caseificio Primiero

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento