Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Mappe

I migliori 14 ristoranti per mangiare bene a Roccaraso, Pescocostanzo e Rivisondoli

I consigli per sfruttare al meglio qualche giorno tra le montagne abruzzesi dell’Alto Sangro, con le insegne per assaggiare cucina tradizionale, proposte raffinate e dolci tradizionali. E c’è anche uno dei migliori ristoranti al mondo

Dove mangiare bene sulle montagne dell’Alto Sangro? Per chi ha in mente qualche giorno di pausa in Abruzzo, magari approfittando della riapertura degli impianti sciistici in programma a breve, le località di Castel di Sangro, Roccaraso, Rivisondoli e Pescocostanzo in provincia de L’Aquila sono un’opzione interessante. Sentieri ed escursioni nella bella stagione e sport invernali alla prima neve, su queste montagne, richiamano appassionati dal centro e dal sud, ai quali abbiamo pensato componendo la nostra guida. Trattorie genuine e insegne di ricerca — nonché uno dei migliori ristoranti del mondo — poi pasticcerie moderne, pizzerie in stile partenopeo, antiche biscotterie e agriturismi nel verde: consultate il nostro elenco per non sbagliare mai, a colazione, pranzo e cena.

ALT - Stazione del Gusto Castel di Sangro
Biscottificio Di Giacomo
Botton d'Oro
Chichibio
Country
Da Giocondo
D'Angelo Castel di Sangro
Essentia
La Corniola
La Fattoria
Materia Prima
Reale
Tre Frati
Vittoria
Street Food

ALT - Stazione del Gusto Castel di Sangro

Il format che oggi è in procinto di diventare una grande catena nazionale è nato proprio in questa sede nel 2018. Lo chef tre stelle Michelin Niko Romito ha voluto dedicare un’insegna alla ristorazione “da viaggio”, ripensando del tutto il profilo del classico “autogrill”. Materie prime di qualità e catene di produzione regolate al millimetro, per garantire piatti e snack di livello, ma a prezzi contenuti. E soprattutto adatti alle pause di chi si sposta per strada. Attivo dalla colazione alla cena, con possibilità naturalmente anche di asporto, ALT propone caffè, lievitati e le iconiche “bombe”, sia dolci che salate (2,50 — 10 €). Poi pollo arrosto con patate da condividere (28 e 4 €), fette di pane con baccalà mantecato o ragù (8 — 10 €), e anche hamburger, toast e insalate (7 — 10€).


ALT — Stazione del Gusto-3

Negozio-Bottega

Biscottificio Di Giacomo

Nel panoramico borgo di Pescocostanzo, alle pendici della Maiella, una piccola bottega artigianale nata nell’89 come polleria, poi evoluta in pastificio, salumeria e infine forno. La produzione si attiene alla tradizione abruzzese, attingendo al ricettario della nonna per crostate, ciambelle e cantucci. Poi ci sono le pizzelle di Pescocostanzo, cialde friabili lavorate col ferro di famiglia e particolari per il sentore di cannella nonché, soprattutto a Pasqua, la Scarsella: un involucro di pasta sfoglia farcito con formaggio primo sale, pecorino, Parmigiano, cannella, uva sultanina, uova e zucchero. Una specialità antichissima e quasi introvabile.


Biscottificio Di Giacomo

Pasticceria-Panificio

Botton d'Oro

Una pasticceria artigianale avviata da Giovanni Di Donato con un banco rifornito quotidianamente di torte, mignon classici — tra cannoli e bignè — e tipicità abruzzesi. Si trova anche un assortimento di pralineria, dell’interessante pasticceria salata adatta per l’aperitivo e le immancabili pizzelle. C’è anche un angolo per la caffetteria, utile a colazione.


Botton d'Oro

Ristorante

Chichibio

Chichibio si trova al centro di Roccaraso ed è un locale intimo, da pochi coperti, dove è di casa lo chef Raffaele Trilli. Gli ingredienti sono prevalentemente quelli del territorio, ma il suo modo di maneggiarli va oltre la tradizione, pur senza stravolgimenti. È disponibile un menu degustazione da 70€, da comporre a piacere scegliendo quattro portate. Qualche esempio? L’antipasto di funghi, bieta e croccante di pane, il raviolo di manzo con crema di Parmigiano e tartufo fresco, l’agnello con sedano rapa e grano di Solina e infine il gelato allo zafferano de L’Aquila e riduzione di arancia.


Chichibio

Agriturismo

Country

A Rivisondoli, un agriturismo immerso nel verde da visitare in tutte le stagioni. Non lasciatevi ingannare dal nome, e aspettatevi di trovare al suo interno un ristorante curato, senza fronzoli ma elegante, dove fare un pranzo piacevole a prezzi onesti. Taglieri di salumi e formaggi locali, tartare di manzo su crumble di taralli e rosso d’uovo; poi fettuccelle al ragù di cinghiale e rollè di coniglio all’arancia. I dolci, casalinghi, cambiano ogni giorno. Servizio informale, opzioni vegetariane e scontrino medio di 35€.


Country

Agriturismo

Da Giocondo

Da Giocondo è un’insegna affidabile, molto amata dagli abitanti di Rivisondoli e non solo. L’ha aperta il signor Giocondo Gasbarro, trovando posto in un antico fondaco poi ristrutturato, a due passi dalla piazza del paese. Interni rustici, travi a vista, scaffali affollati di bottiglie e una cucina che va dritta al sodo. I piatti vogliono esaltare le tradizioni abruzzesi, assecondando però stagionalità e disponibilità dal mercato. Primi fatti a mano — tra cordicelle con pancetta e pecorino, cazzarielli e fagioli o tagliatelle alla morronese — poi agnello arrosto oppure formaggi misti alla brace. Prezzi popolari.


Da Giocondo

Pasticceria-Panificio

D'Angelo Castel di Sangro

Un locale ampio e moderno che comprende bar, pasticceria e anche gelateria, in estate. All’ingresso un lungo bancone accoglie una varietà di lievitati per la colazione, tra croissant, cannoli alla crema, aragoste e anche muffin. Poi ci sono le torte, i semifreddi, i numerosi mignon, nonché la biscotteria secca. Per l’aperitivo, invece, si passa a pizzette rosse, rustici e tramezzini farciti. Da tener presente in ogni momento della giornata.


D’Angelo

Ristorante

Essentia

Essentia è nato ad agosto 2019 per iniziativa di due giovani di origini molisane che hanno voluto unire le loro tradizioni regionali e avviare un progetto in uno dei borghi più suggestivi d’Abruzzo. I piatti classici sono la base per le loro rivisitazioni creative, studiate nel dettaglio e con la voglia, ogni tanto, di stupire. Poi c’è una cantina ben fornita, una sala moderna e menu stagionali che cambiano di frequente. Tra l’autunno e l’inverno si può ordinare carpaccio di cervo con aria di limone (16€), chitarrina con guanciale croccante, pecorino e uovo marinato (18€), maialino cotto a bassa temperatura con castagne (18€) e infine un’insolita pizzella di Pescocostanzo con semifreddo ai funghi porcini (8€).


Essentia

Ristorante

La Corniola

Il ristorante all’intero del Relais Ducale è gestito dallo chef Concesio Gizzi, con una cucina interamente dedicata al territorio di montagna. In sala c’è un caminetto che garantisce sempre una bella atmosfera, una scelta di etichette importanti, allestimenti raffinati ma un’accoglienza informale. Bella scelta di antipasti da ingredienti locali, con pecorino di Pescocostanzo in tempura con mosto cotto e trota con cipolla rossa e fagioli bianchi (13 €). Molto interessanti anche i primi, tra cui rigatoni all’uovo con guanciale, pecorino e pistacchi (12€), zuppa di cozzarelli con ceci e castagne (13€) e spaghettoni con ventricina, caciocavallo e porri (13€).


La Corniola

Pizzeria

La Fattoria

A Roccaraso, La Fattoria è una vineria ma anche ristorante e, soprattutto, pizzeria. I proprietari tengono infatti a seguire rispettosamente la tradizione napoletana, e hanno costruito apposta un forno a legna che ne segue gli standard. Il pizzaiolo Giuliano Bucci sceglie poi con cura farine e i condimenti, prediligendo ingredienti del posto e proponendo i classici, ma anche versioni più eclettiche. Come la “Afrodite”, con fior di latte, lardo di Colonnata, pecorino di fossa, rucola e miele di castagno (12,50 €). La margherita con bufala costa 8 €, mentre la “Reginetta d’Abruzzo”, con scamorza affumicata, mortadella di Campotosto, valeriana e pecorino dell’Impiso 11€.


La Fattoria

Ristorante

Materia Prima

Riapre sabato 2 dicembre 2023 dopo una pausa stagionale Materia Prima, un ristorante contemporaneo a Castel di Sangro condotto da una squadra di giovani professionisti. Una bella terrazza affacciata su un laghetto sportivo alimentato dal Sangro, arredi minimali e una cucina che si concentra totalmente proprio sulla materia prima. Quella, più possibile, dell’area circostante, trattata con tecnica e inventiva. Animelle di vitello e carote (22€), tortelli di costine alla genovese (22€) e piccione con radicchio (24€), con dessert “confortevoli” come il maritozzo con panna acida e gelato al limone (9€).


Materia Prima

Ristorante

Reale

Uno dei migliori ristoranti non solo del nostro paese, ma di tutto il mondo: il Reale concentra l’attenzione internazionale su Castel di Sangro dalla sua apertura negli anni Duemila. I fratelli Niko e Cristiana Romito sono partiti da Rivisondoli, dove hanno rilevato la trattoria del padre Antonio per poi spostarsi nell’attuale sede, un ex convento del Cinquecento con vista su valli e montagne. L’hanno completamente ristrutturato, installando lì il ristorante, il relais Casadonna, nonché l’accademia di cucina. La terza stella Michelin è arrivata nel 2014, dando ulteriori stimoli a una ricerca culinaria essenziale ed elegante, che fa dell’approfondimento verticale sui prodotti la sua firma. Oggi c’è un menu degustazione del tutto vegetale con 13 portate a 220€, con la possibilità di aggiungere piatti firma come l’agnello con latte di pecora e cannella e i ravioli con ricotta, burro di manteca a tartufo bianco. Cantina monumentale e attenzione alla sostenibilità del lavoro, con orari di servizio settati prima del solito.


Reale
 

Ristorante

Tre Frati

Un ristorante storico, attivo a Pescocostanzo dal 1967 all’interno di un ex convento, e tutt'ora condotto dalla stessa famiglia. Tre Frati è anche locanda dove è possibile pernottare, con una tavola che ricorda la presenza dei monaci per la semplicità delle preparazioni e la genuinità degli ingredienti. Il menu cambia di stagione in stagione, restando sempre ben saldo sul territorio. Non mancano le selezioni di salumi abruzzesi e le paste fatte in casa, tra spaghetti alla chitarra, fettuccine, gnocchi e ravioli farciti. Sempre disponibili gli arrosticini e le carni alla brace, in seguito dessert casalinghi ma golosi: tiramisù e millefoglie di chantilly e croccantino. Buon rapporto qualità prezzo e ampia scelta di vini, soprattutto abruzzesi.


Tre Frati

Ristorante

Vittoria

Vittoria si trova proprio al centro di Castel di Sangro, ed è un ristorante genuino e senza fronzoli perfetto per rinfrancarsi dopo una giornata sugli sci (o una lunga passeggiata in montagna). Ha un menu misurato con piatti semplici, presentati tuttavia con cura e preparati con buone materie prime. Tra gli antipasti si trovano le classiche polpette cacio e ova (8€) e la parmigiana di baccalà (12€), poi gnocchi con salsiccia fatta in casa e friarielli (12€), costine di maiale al bbq (15€) oppure guancia di vitello cotta a bassa temperatura (18€). Buone birre artigianali in bottiglia.
 

Vittoria
 

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento