Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Giovedì, 18 Luglio 2024
Mappe

Senigallia è la città dove si mangia meglio in Italia. Qui ci sono le prove

Senigallia, la capitale gastronomica delle Marche. E vista la crescita che sta avendo la città, ormai la capitale gastronomica d’Italia. Ecco 18 indirizzi per mangiare bene tra stellati, trattorie innovative, gelaterie, enoteche, e vecchie insegne

Che Senigallia sia una delle città gastronomicamente parlando più interessanti d’Italia, lo avevamo già detto in varie occasioni. Questa località di mare e d’arte nel nord delle Marche è infatti testimone di una nuova ondata legata alla cucina e la ristorazione, con una fitta rete di locali, bar, pasticcerie, panifici, osterie, indirizzi gastronomici di tutto pregio. Un tratto che non è certo figlio degli ultimi giorni. Infatti Senigallia è nota alle cronache del gusto per la presenza dei migliori ristoranti d’alta cucina in Italia, grazie al lavoro profondo e connesso con il territorio di chef come Mauro Uliassi e Moreno Cedroni. La loro amorevole rivalità ha scatenato il fenomeno che vediamo in questi ultimi anni fatto di una ricorsa quotidiana alla qualità su ogni fronte.

Ora il panorama si allarga a macchia d’olio, inserendo nuovi nomi e interpreti, senza considerare il parterre di artigiani che qui trovano casa. Come il pastificio artigianale Pietro Massi, che lavora con un metodo brevettato e al passo con la tecnologia più avanzata di settore, oppure Oscar Quagliarini il bartender che crea profumi e che ha scelto Senigallia per aprire con il suo laboratorio dedito alla produzione di distillati, vermut e sentori olfattivi. In questa guida gli indirizzi da tenere sotto mano quando si passa per Senigallia, dove mangiare divinamente tra nuove e storiche glorie.

Uliassi
Paolo Brunelli
Madonnina del Pescatore
Pandefrà Via Gherardi
Anikò
Nana Piccolo Bistrò
Casa Nana
Mercato Trattoria Pop
Sepia by Niko
Trattoria Vino e Cibo
Osteria Palazzo Barberini
Pasticceria Pozzo Blend
Da Carmen
Enoteca Galli
PesceAzzurro Senigallia
Spaccio – Spiriti Alimenti & Diversi
Ristorante Raggioazzurro
Mezzometro
Cavò Lieviti & Distillati
Ristorante

Uliassi

Mauro e Catia UliassiSenigallia è una delle poche città in Italia che vanta un ristorante tre stelle Michelin, e tutto ciò grazie a Mauro Uliassi, chef patron dell’omonimo ristorante aperto nel 1990. Un lavoro ripagato grazie a tanto impegno, passione e dedizione, insieme alla sorella Catia ancora con lui in sala. Una filosofia culinaria semplice e allo stesso tempo contemporanea che gioca con la tradizione delle Marche e i sapori del mondo. Contaminazione dunque, da scoprire con ben 5 menu degustazione: classico (250€), easy classico (230€), menu lab (250€), caccia (250€) e menu tre portate dalla carta.
 

Gelateria

Paolo Brunelli

Paolo Brunelli è uno dei nomi più importanti in Italia quando si parla di gelato. Gelatiere e cioccolatiere, ha aperto nel 2015 il suo store nel centro della cittadina delle Marche (e riaperto a maggio 2023 dopo l’alluvione che ha colpito Senigallia), punto di riferimento per il settore. Un negozio che si distingue per la sperimentazione, l’estro nella proposta, il coraggio di andare dove molti non si sono spinti. Come il gelato in tavoletta, l’idea di mettere il gelato nel cioccolato, e i gusti gastronomici come quello alla carbonara o il gelato al fritto marchigiano. Un fuoriclasse Made in Marche.

Il gelato di Brunelli, ph. Brambilla Serrani

Ristorante

Madonnina del Pescatore

Quando si parla di Senigallia non si può non citare lui, lo chef Moreno Cedroni pioniere di questa rinascita gastronomica marchigiana. Con il suo ristorante la Madonnina del Pescatore, due stelle Michelin, è stato il primo a scommettere su questo territorio, portando avanti una cucina di sperimentazione e innovazione. Un territorio che viene trasformato come fosse materia scientifica, grazie al certosino lavoro di Cedroni nel trattare piatti e ingredienti come in un laboratorio. Non a caso, infatti, affianco al ristorante c’è The Tunnel, spazio di ricerca pura, ma anche laboratorio utile alla cucina per mettere a punto i piatti.

Madonnina del pescatore

Pasticceria-Panificio

Pandefrà Via Gherardi

Girelle alla cannella, nodini al cardamomo, maritozzi, pain au chocolat, croissant e focaccine. Pandefrà, il punto vendita aperto a luglio 2023 da Francesca Casci Ceccacci, è una bakery di stampo contemporaneo che consolida Senigallia come punto di riferimento (anche) per la panificazione in Italia. Insegna già aperta del 2018, con il bis ci si apre anche a una formula diversa, dalla colazione al pranzo e fino all’aperitivo. Oltre allo spaccio dei prodotti dal laboratorio “originale” (da 5 a 12€ al kg), infatti, qui si può venire per la colazione, lavorare e tirare avanti fino a pranzo con panini farciti (anche con pastrami, 9-12€), piatti unici, taglieri (12€) o insalatone (12€). Il sabato e la domenica, c’è il brunch con un menu dedicato e piatti tra i 5 e i 12€. Ci sono anche i caffè specialty dalla torrefazione di Forno Brisa. E in cucina c’è Lazzaro Pomo, lo chef che nel 2020 fondò la Trattoria Mercato Pop.

Francesca Casci Ceccacci nel laboratorio di Pandefrà
 

Osteria-Bistrot

Anikò

Il chiosco che porta la firma dello chef Moreno Cedroni, in pieno centro a Senigallia in piazza Saffi. Un prefabbricato in metallo e legno, con i tavolini davanti dove fermarsi per avere un assaggio del guizzo creativo dello chef. Una cucina legata al concetto di street food, più veloce ma mai banale, dove provare la famosa salumeria ittica insieme a piatti gourmet. Hot dog di gambero con salsa bbq, patate, yogurt e senape (16€), lasagna di mare rosa con salsa di cocco e lime (piatto storico dello chef, 16€), polentina con vongole, gamberi e salsa al prezzemolo (16€) e tanti crudi di pesce, firma di Moreno Cedroni.

ANikò a Senigallia

Osteria-Bistrot

Nana Piccolo Bistrò

Un bistrò nel centro storico di Senigallia sotto la porta Lambertina, Nana (che si è allargato quest’anno a spese della adiacente Bottega Nana) è il tapas bar all’italiana dello chef Michele Gilebbi, anche fondatore del brand Patatas Nana insieme al socio Francesco Mazzaferri. Tanta Spagna dunque all’interno di questo spazio gastronomico che porta in terra marchigiana i sapori e le atmosfere iberiche. In primis nel menu: vini naturali e piccoli piatti da condividere come l’iberico tonnato, i carciofi di Montelupone ripieni di seppie, le acciughe del Cantabrico. Prodotti e piatti che cambiano ciclicamente in base alla stagione e reperibilità. Un po’ osteria, un po’ tapas bar nel cuore di Senigallia.

Nana Piccolo Bistrot Senigallia

Negozio-Bottega

Casa Nana

Parlando di Michele Gilebbi e il suo brand di patatine artigianali Patatas Nana, non si può non citare il suo nuovissimo format a Senigallia, nel Palazzo del Duca di fronte alla Rocca Roveresca. Casa Nana si trova nel centro storico ed è un misto fra una bottega e un tapas bar con due banconi (uno dove siedono i clienti, uno dove lavorano i cuochi) organizzati su 140 metri quadrati di spazio. Ovviamente grande posizionamento alla patatina in busta, Patatas Nana, protagonista degli scaffali ma anche della proposta gastronomica. Gazpacho, tramezzini al granchio e insalata russa, croissant cotto e tartufo estivo, rustici di pasta sfoglia, sandwich al pastrami. Da provare anche i loro gin firmati Patatas Nana e la sangria in lattina. E le monoporzioni di cioccolato di Brave Beans.

Casa Nana Senigallia, il bancone

Osteria-Bistrot

Mercato Trattoria Pop

Mercato Trattoria Pop è un locale di nuova generazione che parte dai prodotti del territorio per spaziare nelle ricette di tutta Italia. Filo comune la tradizione, che viene svecchiata e resa pop grazie a un lavoro che parte dai sapori di una volta ma li reinterpreta con i gusti odierni. Piatti che fanno il giro delle più gustose ricette italiane: troverete i culurgiones ripieni di patate e pecorino, la faraona in potacchio con olive nere, le tagliatelle con ragù di piccione, il fegatello caramellato, le polpette e d’estate il vitel tonné. Cucina di sostanza in un ambiente contemporaneo che però vuole ricordare le vecchie osterie di una volta. D’estate grande distesa di tavolini in Piazza Garibaldi.

Mercato Trattoria Pop a Senigallia

Ristorante

Sepia by Niko

Sepia by Niko è il ristorante dello chef Niko Pizzimenti e di sua moglie Giulia Gambelli. Una cucina che mette in connessione le Marche e la Sicilia, terra a lui cara visto le origini del padre. Pochissimi piatti in menu: passatelli cozze, pecorino e paccasassi (16€), simbolo della visione d’insieme dello chef, oppure pescato del giorno con caponata mediterranea (20€). Una storia di ritorno alle origini per lo chef che dopo esperienze all’estero decide di tornare a casa, Senigallia, lavorando prima in Terrazza Marconi per poi prendere la sua strada qui da Sepia by Niko davanti la bellissima piazza del Duca.

Sepia By Niko a Senigallia

Osteria-Bistrot

Trattoria Vino e Cibo

Quando si parla di trattorie contemporanee al giorno d’oggi c’è da inserire senza ombra di dubbio Trattoria Vino e Cibo. Ambiente semplicissimo e confortevole, volutamente lasciato privo di orpelli e dettagli ingombranti, in questa trattoria si mangia una cucina prettamente di mare e molto vegetale, ancora a prezzi onesti. Il menu si differenzia da quello dei normali ristoranti di pesce della città, grazie all’utilizzo di cotture che non si limitano alla frittura o alla griglia, ma che contemplano un universo di scelte più ampio. Dal 2012 a Senigallia e in cucina Riccardo Rotatori.

Trattoria Vino e cibo a Senigallia

Osteria-Bistrot

Osteria Palazzo Barberini

Silvia e Marco, lei in cucina e lui in sala, dietro questo piccolo locale che punta tutto su materie prime territoriali e a km zero. Un’osteria intima e molto semplice, con i tavoli in legno e pochissimi dettagli stilistici: a parlare la loro cucina e l’ottima cantina gestita da Marco, tra referenze del territorio (ovviamente) e vini esteri.  Salumi che provengono da produttori locali come il ciauscolo di Furcinon, pancetta arrotolata di Mencarelli, il prosciutto crudo, e i formaggi di fossa di Cau & Spada (18€), e piatti della tradizione nel segno della semplicità. Tra i piatti: fusilloni di Pietro Massi alla Vinicio con guanciale, pancetta salsiccia, pomodoro (14€), tagliatelle al basilico con cozze e gamberi (14€), coniglio in pochetta (15€) e tagliata di diaframma con tartufo nero (7€ all’etto).Osteria Palazzo Barberini a Senigallia


 

Pasticceria-Panificio

Pasticceria Pozzo Blend

Un’interessante pasticceria quella guidata dal trentenne Matteo Cecchini, punto di riferimento in città per torte, lievitati, pasticceria di diverso genere. Un locale peculiare già a partire dalla sua posizione, all’interno di un negozio di oggetti e casalinghi di Daniela (mamma di Matteo) e Monica. Cruffin al limone, Paris Brest, pain au chocolat, crostatine di frutta, e più in generale monoporzioni, viennoiserie, lievitati, torte e anche salato, da gustare tra bellissimi oggetti di design. Curioso il loro frutteto, a pochi chilometri da Senigallia e di proprietà della famiglia Cecchini: alberi da frutto con pesche, albicocche, mele, pere, ciliegie, lamponi, fragole, more.

Pozzo Blend a senigallia

Ristorante

Da Carmen

Sulla spiaggia di Senigallia, Carmen è una certezza quando si vuole mangiare una cucina di mare tipica e tradizionale. Da oltre 40 anni punto di riferimento per le famiglie locali e per i turisti che vogliono assaggiare la semplicità delle ricette della zona: antipasti misti caldi e freddi di pesce (23€), con proposte sempre diverse a seconda dalle disponibilità del mercato, paccheri alla carbonara di mare (13,50€), chitarrine con scampetti e mazzancolle (13,50€), e come classico finale grigliata (23€) o frittura (18€). Accoglienza cordiale, calda e genuina.

Da Carmen

Enoteca-Winebar

Enoteca Galli

Tra le migliori e più fornite enoteche d’Italia, Galli è un punto di riferimento per tutti gli appassionati di vino. Non solo etichette convenzionali, tra nomi altisonanti e blasonati del panorama vitivinicolo mondiale, ma anche referenze naturali che premiano i piccoli e medi produttori che lavorano in maniera sostenibile, biologica o biodinamica. Tanta Italia, ottima scelte per le annate, e una grande selezione di etichette francesi a cui seguono vini dal resto d’Europa e non solo. Non mancano i distillati: rum, whiskey, grappe, gin e molto altro.
 
Enoteca Galli a Senigallia

Ristorante

PesceAzzurro Senigallia

È possibile mangiare decorosamente pesce con 15€? La risposta è sì, basta andare da PesceAzzurro una mensa self service realizzata dai pescatori della cooperativa Coomarpesca. Si trova anche a Fano, Rimini e San Benedetto del Tronto, ed è partita proprio da Senigallia, con un modello di ristorazione che è risultato vincente. Lo testimonia la coda che si crea, a pranzo e cena, per un menu completo composto da 5 portate a 15€. Una cucina schietta e di mare: tagliolini alla gallinella di mare, vongole, cozze marinate, polpettine, frittura, piatti che possono anche essere portati via.
 
PesceAzzurro - vassoio col menù del giorno a 15€

Cocktail bar

Spaccio – Spiriti Alimenti & Diversi

Un American Bar ma anche un bistrot dove fermarsi a mangiare fino all’1 di notte. Spaccio – Spiriti Alimenti & Diversi è il punto di riferimento di Senigallia per la mixology a cui aggiungere una cucina divertente, con tocchi internazionali e sapori fusion. Dal katsu sando al tacos di mare, dal toast di gamberi al pollo fritto, ma anche sapori più tradizionali per un menu che cambia ciclicamente.
 
Spaccio a Senigallia

Ristorante

Ristorante Raggioazzurro

Un indirizzo di cucina tradizionale, per chi vuole mangiare il pesce alla maniera marchigiana. Cotture semplici, pochi ingredienti, e una materia prima che fa il resto. Il ristorante Raggioazzurro si trova all’interno dell’hotel Rita, sul lungomare di Senigallia, e permette di provare 5 menu degustazione a prezzi competitivi: dal più veloce e breve da 38€ fino ad arrivare a quello con 4 antipasti crudi, 9 antipasti, freddi, 4 caldi 63€. Dove la sostanza non lascia insoddisfatti.

Ristorante Raggiazzurro a Senigallia

Pizzeria

Mezzometro

Dalla passione e professionalità di Alessandro Coppari, pizzaiolo d’esperienza, che nasce la pizzeria Mezzometro a Senigallia. Impasti leggeri e digeribili con farina del Molino Casillo, ingredienti DOP e di qualità, da Mezzometro si sfornano pizze al metro, mezzo metro, e tonde in continua evoluzione e con gusti sempre differenti. Dalle proposte classiche a quelle più creative con prodotti Slow Food, anche in versione senza glutine. Prezzi dagli 8€ ai 16€.

Mezzometro senigallia

Pizzeria

Cavò Lieviti & Distillati

Pizza e cocktail, il connubio vincente di Cavò Lieviti & Distillati il locale che si trova affianco a Brunelli e Nana Piccolo Bistrò, creando così un polo gastronomico di tutto rilievo. La pizza è sfornata dalla bravissima Danila Ercole, che lavora con pasta madre e lievitazioni lunghe con farine di diverso genere. Le pizze di Danila sono le classiche tonde oppure a sei spicchi con tocchi gourmet grazie a ingredienti di qualità: pizza alla fassona, al salmone, con coniglio in porchetta, con la trippa. Il versante cocktail è invece regno del bartender Max Frezza, che piazza ottimi abbinamenti con le pizze gastronomiche di Danila Ercole.
Cavò Liquori & Distillati a Senigallia

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento