Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Mappe

I migliori ristoranti, bar e pizzerie dove mangiare a Viareggio durante il Carnevale

Dove mangiare durante una gita nella città della costa toscana famosa per il suo Carnevale. La nostra mappa di ristoranti d’autore, trattorie tradizionali, pasticcerie storiche, pizzerie e forni

Viareggio, una delle principali località costiere della Toscana, è celebre per la sua affascinante architettura liberty e per il lungomare vivace, animato da ristoranti, bar e negozi che invitano a piacevoli passeggiate con vista marittima. Tuttavia, è soprattutto il suo Carnevale a rendere la città famosa: uno dei più grandi e spettacolari d'Italia, che richiama visitatori da ogni dove. Per 3 settimane nel lungomare di Viareggio, i maestosi carri allegorici e le maschere elaborate prendono vita, regalando agli spettatori la visione di veri e propri capolavori artistici che mescolano satire politiche, temi sociali e fantastici racconti della vita quotidiana. L'edizione del 2024 del Carnevale di Viareggio prevede sei corsi mascherati, dal 3 al 24 febbraio, offrendo l'opportunità di immergersi nell'atmosfera magica di questa festa. E mentre godete dello spettacolo, non perdete l'occasione di esplorare la ricca tradizione culinaria di Viareggio, che sposa sapientemente la freschezza del pesce locale con le influenze della cucina toscana dell'entroterra. Dalle autentiche trattorie ai ristoranti gourmet, dalle pizzerie alle storiche pasticcerie, Viareggio offre esperienze gastronomiche per ogni momento della giornata. Tutti i nostri consigli in questa mappa.

Trattoria Buonamico
Ristorante Pino
Pasticceria Mantovani
Il Pachino
Romano
Pasticceria Patalani
MaMe Restaurant
Galliano
Lunasia
Pizzeria da Rizieri
Da Miro alla Lanterna
Il Piccolo Principe
Teresita by Giardino di Mari
Vasame
Ristorante Il Porto
Abratery di Macelleria Franceschini
Lievitamente
Trattoria L'Angolino
Osteria-Bistrot

Trattoria Buonamico

Fondato nel 1901 come luogo per merende dei pescatori, Buonamico è il più antico locale della Versilia, dove assaggiare i piatti tipici della cucina del territorio. Buonamico era il soprannome dell’allora proprietario Eugenio Biagini che aveva tanti amici artisti. Infatti, da quando ha aperto i battenti più di un secolo fa, la sua elegante sala ha ospitato personaggi illustri, da Moravia a Montale, da Ungaretti a Valletta, rappresentando un luogo d'incontro per gli amanti della buona cucina. Oggi, Buonamico continua a essere un punto di riferimento per coloro che desiderano provare una cucina di qualità, specialmente a base di pesce fresco. Da provare le Cozze ripiene della nonna Rina, Maccheroncini fatti in casa alla Trabaccolara, ma anche la frittura e l’immancabile Cacciucco al Buonamico senza lische.

Trattoria Buonamico Viareggio

Ristorante

Ristorante Pino

Ristorante a due passi dal lungomare di Viareggio aperto nel 1979 da Pino e la moglie Patrizia. Qui si fa solo cucina di mare con influenze sarde (come i proprietari) che si mescolano alla cucina locale un po’ rielaborata. La specialità sono i crudi di mare, i crostacei e le aragoste che vanno a comporre piatti come Crostacei del giorno al vapore con fagioli schiaccioni, petali di bottarga di Cabras e maionese, l’aragosta (si può scegliere la provenienza: estero, Elba o Sardegna) alla Catalana e alla Campidanese – preparazione tipica sarda - e La padellata di Pino con pesce locale e crostacei.

Ristorante Pino

Pasticceria-Panificio

Pasticceria Mantovani

A Viareggio Mantovani è sinonimo di torta della nonna, che viene fatta da sempre ed è buonissima. Un’insegna attiva dal 1991, di riferimento per la pasticceria artigianale, la cioccolateria e la caffetteria. Qui si va dalla colazione, che offre una vastissima scelta sia dolce che salata: dal budino di riso alle pizzette, dai lievitati ai croissant salati. E poi c’è tutta la parte di biscotteria, tipicità della tradizione toscana, torte di ogni genere e dolci delle feste, dal panettone alla colomba, passando per le frittelle nel periodo che va da Carnevale a San Giuseppe.

Pasticceria Mantovani

Ristorante

Il Pachino

Pizzeria nel centro storico di Viareggio con un ambiente informale e accogliente. Il pizzaiolo Giuliano Moraca propone una tonda a lunghissima lievitazione fragrante e leggera. In menu sono tantissime le pizze tra cui scegliere, a partire dal 6 interpretazioni della Margherita con diversi tipi di pomodori e di mozzarella o provola, poi ci sono le classiche rosse, le focacce e i calzoni. Non mancano proposte più creative come Le Versiliesi, ovvero tre pizze che omaggiano la tradizionale cucina della Versilia sulla pizza come la Seppia e Bieta con seppie in zimino. Poi ci sono quelle realizzate in collaborazione con 3 grandi chef: Giuseppe Mancino de Il Piccolo Principe, Igles Corelli e Gioacchino Pontrelli del Ristorante Lorenzo di forte dei Marmi. Infine, Le Speciali tra cui l’ottima Ocra è molto meglio con pomodoro del piennolo giallo del Vesuvio, burrata pugliese, gambero scottato, zenzero e scorza di limone.

Pizzeria Il Pachino Viareggio

Ristorante

Romano

Insegna storica della costa versiliese, aperta nel 1966 da Romano Franceschini insieme alla moglie Franca. Da sempre qui si punta su una cucina di pesce di estrema qualità. Ad aver alzato l’asticella del ristorante è l’attuale chef Nicola Gronchi, che ha portato una ventata di aria fresca al ristorante con la sua cucina creativa e contemporanea senza perdere di vista l’importanza della materia prima e buttando l’occhio sulla cucina locale. Il menu è un tripudio di crostacei, frutti di mare, molluschi e pesce di ogni tipo che cambia con la stagione. Si va dalle Trippette di merluzzo, mandorle e cavolfiore alla Seppioline novelle alla brace, cime di rapa, fegato di seppia e ricci di mare. Ma per chi non ama il pesce c’è qualche opzione a base di carne.

Ristorante Romano

Pasticceria-Panificio

Pasticceria Patalani

Riccardo Patalani è la terza generazione di una famiglia dedita all’arte fornaia e pasticcera. Inizia il suo percorso come artista e scultore di bronzo, per poi mettersi alla guida dell’attività dei genitori, applicando le sue abilità nella creazione di opere di cioccolato. Ma nell’insegna del centro storico di Viareggio, si trovano anche gli sfogliati da colazione realizzati a regola d’arte, una vasta scelta di mignon e monoporzioni, ma anche torte e grandi lievitati delle feste. Non si può venire via da Patalani senza prima aver assaggiato i bomboloni alla crema non fritti ma fatti al forno, e la Torta co’ Bischeri, una specie di crostata con i pinoli caratterizzato da una corona di pasta frolla da cui svettano le punte, i bischeri appunto. Nei suoi dolci viene celebrato il territorio attraverso le materie prime come i pinoli di San Rossore, le fragoline di bosco della Garfagnana e il Miele di Spiaggia de Il Camuciolo, ottenuto dalle fioriture che si sviluppano in prossimità delle dune e delle spiagge.

Pasticceria Patalani

 

Ristorante

MaMe Restaurant

MaMe è la fusione dei soprannomi dei giovanissimi proprietari: Marco Merciadri e Filomena Vigliotta detta Mena, che si sono incontrati nella cucina di Da Vittorio a Brusaporto. Nel 2022 hanno aperto il loro locale sulla Darsena a Viareggio, vicino ai cantieri navali, dove fanno una cucina fresca, contemporanea, stagionale a partire da grandi materie prime del territorio. Anche il ristorante è moderno, un mix tra un bistrot di Parigi e un ristorante orientale con piccoli tavoli e panche in legno. Nel menu si legano piatti di carne e di pesce, nonché vegetali, come Tortellacci di baccalà mantecato con spuma di porcini e nepitella, Cavolfiore arrosto con salsa alle mandorle e curry e l’Animella, topinambur e fondo bruno. Ottimi e super creativi anche i dolci, di cui si occupa Mena. Si può scegliere alla carta o affidarsi nelle mani degli chef con il percorso a mano libera.

MaMe

Bar

Galliano

In uno degli angoli più suggestivi di Viareggio, di fronte ai maestosi alberghi Liberty, Galliano è un’insegna storica della città toscana. Fondato nel 1923 e recentemente ristrutturato, questo caffè ha alle spalle una lunga e rinomata tradizione artigianale nel campo della gelateria e della pasticceria, tramandata dalla stessa famiglia per ben quattro generazioni. Negli anni si è conquistato il primato per il budino di riso, per cui è considerato una vera e propria istituzione. Qui si viene per mangiarlo a tutte le ore del giorno e la proposta spazia dalla colazione al pranzo, passando per l’aperitivo.

Galliano Viareggio

Ristorante

Lunasia

Ristorante d’autore all’interno dell’Hotel Plaza e de Russie, dove lo chef Luca Landi propone una cucina creativa, dove la tecnica è al servizio della materia prima per raccontare il territorio. Si mangia in una sala moderna con grandi vetrate affacciate sul lungomare di Viareggio. Il menu si compone di piatti raffinati a base di pesce locale e prodotti dell’entroterra apuano che cambiano stagionalmente. Si può scegliere alla carta oppure tre diversi menu degustazione: uno dedicato al mare, uno alle Alpi Apuane e uno ai vegetali, dove si alternano sapori tradizionali e divertenti assaggi, come la Pizza gelato con essenza di gambero. A questi si aggiunge il “Liberamente a mano libera” per chi preferisce l’effetto sorpresa. Cantina di livello, con vasta scelta anche al calice.

Lunasia

Pizzeria

Pizzeria da Rizieri

Rizieri a Viareggio è il monumento della cecina, da sola o con la focaccia – “alla viareggina” - non si può andare via da Viareggio senza averla assaggiata. Una ricetta tramandata da generazioni che Alessio e Luca Frati continuano a portare avanti. Nel 2023 l’insegna ha festeggiato gli 85 anni di attività; infatti, fu Rizieri Quiriconi a fondare questo locale il primo febbraio 1938. Oltre a questa specialità, in menu ci sono pizze e piatti della tradizione: frittura, pasta alla trabaccolara, tordelli fatti in casa, baccalà alla livornese e zuppa di pesce.

Pizzeria Da Rizieri-2

Ristorante

Da Miro alla Lanterna

Mitologica insegna viareggina, fondata nel 1954 da Miro Ghilarducci come piccola trattoria per i pescatori. Oggi sono la figlia Amalia e i nipoti Daniele e Manuele a gestire il ristorante che propone i classici della tradizione viareggina ben fatti, in qualche caso rivisitati. Qui il segreto è sempre stato il pesce locale freschissimo, dai crostacei ai pesci di fondale che si vedono esposti vicino alla cucina. Tra i cavalli di battaglia il crudo e l’ottimo Spaghetto alla Trabaccolara, piatto tipico dell’antica tradizione viareggina a cui non si può rinunciare, così come il fritto, il guazzetto di pesce e i crostacei alla catalana. C’è anche un menu degustazione “I Sapori della Darsena” da 5 portate che include i grandi classici dell’insegna. Da provare il famoso Patatrac, la loro versione del latte alla portoghese.

Ristorante da Miro alla Lanterna

Ristorante

Il Piccolo Principe

Ristorante gourmet all’interno del lussuoso Grand Hotel Principe di Piemonte, iconico albergo di Viareggio con più di un secolo di storia. Si mangia in una sala elegantissima dalla forma allungata con i tavoli disposti in maniera allineata. La mano dietro i piatti è quella di Giuseppe Mancino, che propone diversi menu degustazione dove ogni piatto è curato nei minimi dettagli, sia al gusto che alla vista. Si va dall’Essenziale Green, interamente vegetale, ai Classici dove si alternano carne e pesce come La ciccia in Toscana, grasso del casentino, olio al carbone e gli Spaghetti mantecati con burro, alici e the affumicato. E poi c’è Esperienza, quello da più portate dove libera tutto il suo estro, dando vita a piatti come il Piccione al barbecue, ananas, maggiorana e salsa al Vermouth. La tradizione culinaria della costa toscana si fonde a piatti internazionali e contaminazioni dal mondo, sempre con una buona dose di creatività e sperimentazione. Non poteva essere da meno la carta dei vini, che lascia spazio anche alle referenze francesi.

Il Piccolo Principe

Ristorante

Teresita by Giardino di Mari

Insegna sulla passeggiata lungomare della citta, con un ambiente elegante e un servizio attento aperta nel 1969 dalla famiglia Palagi. La cucina dal 2021 è il regno dello chef versiliese Daniele Angelini (1 Stella Michelin al Bistrot di Forte dei Marmi). Proposta incentrata sul pesce locale che viene dal mercato ittico di Viareggio e Livorno, sapientemente proposto in piatti della tradizione con qualche tocco creativo. Spiccano i crudi e i carpacci di pesce, il Bollito di mare ai sapori dell’orto, maionese e i suoi abbinamenti e l’ottimo spaghetto alla versiliese con telline, grande classico locale. Notevole la selezione di vini.

Teresita By Giardino di Mari

Pizzeria

Vasame

Vasame in napoletano vuol dire “baciami” ed è il nome che ha scelto Vincenzo Nese per la sua seconda insegna, dopo O’ Scugnizzo Gourmet a Stradella. Nese l’arte pizzaiola ce l’ha nel sangue e propone una tonda in stile napoletano gourmet col cornicione fragrante che la differenzia da quella tradizionale. Importantissima è la scelta degli ingredienti che vengono principalmente dalla Toscana e dalla Costiera Amalfitana (dove c’è l’altra Pizzeria Vasame, a Sorrento). In menu si va dalle pizze tradizionali ai calzoni contemporanei come il Fake Cappuccino e Brioche, cioè un calzone in crosta di Grana Padano 24 mesi, ­fior di latte dei Monti Lattari, pancetta di maialino nero, riduzione di aceto balsamico I.G.P. servito con cappuccino di Gorgonzola DOP. E poi ci sono le Speciali di Vincè, come Saint Tropea con pomodoro San Marzano DOP, ­fior di latte dei Monti Lattari, cipolla di Tropea I.G.P., tonno di Cetara, pomodorini gialli del Piennolo, e la Vàsame con fior di latte dei Monti Lattari, vellutata di zucchine, tartare di gambero, stracciatella pugliese e zucchine dorate. Ottimi anche gli sfizi, dai crocchè alla pizza fritta. Nel periodo di Carnevale viene proposta anche la mitica Ondina, la pizza bassa e croccante con pomodoro fresco e arselle tipica di Viareggio.

Vasame

Ristorante

Ristorante Il Porto

Situato in Darsena e affacciato sul mare, Il Porto propone una cucina ittica che mira a valorizzare i prodotti del territorio a partire dal pescato fresco. La sua cucina si distingue per la freschezza e l'autenticità dei sapori, con un'ampia varietà di piatti che abbracciano sia la tradizione locale che proposte più innovative. Dalla classica Vaporata calda con pesce, crostacei, calamari e verdure di stagione, e il Polpo alla piastra su crema permantier alla paprika con flan di cavolo viola. Tra le specialità del ristorante spiccano i crudi di mare, preparati con maestria e presentati in diverse composizioni, accompagnati da una selezione di 9 varietà di ostriche. Oltre alle prelibatezze ittiche, Il Porto offre anche deliziose proposte di carne e primi piatti preparati con pasta fresca, insieme a una variegata selezione di dolci della casa, tra cui gelati e sorbetti artigianali.

Ristorante Il Porto

 

Negozio-Bottega

Abratery di Macelleria Franceschini

La Macelleria Franceschini è un vero e proprio gioiello gastronomico della zona che ha anche la sua insegna dedicata alla carne di qualità, un vero e proprio paradiso per gli amanti. Si parte dalla tartare, che può essere gustata in purezza o arricchita con diversi condimenti. In cucina vengono fatte magie anche con tutto il comparto delle interiora: dal cervello alla trippa. Tra i primi immancabili i classici tordelli al ragù e i pici al ragù bianco di cinta. Ma i veri protagonisti a tavola sono i secondi con una vasta selezione di bistecche nazionali e internazionali, selezione di Sashi (razza di bovini finlandese pregiata) e filetti in più abbinamenti. La cantina offre una selezione di birre artigianali e vini, principalmente toscani. Non si viene via senza prima aver acquistato qualche ottimo prodotto.

Macelleria Franceschini

Pizzeria

Lievitamente

La Macelleria Franceschini è un vero e proprio gioiello gastronomico della zona che ha anche la sua insegna dedicata alla carne di qualità, un vero e proprio paradiso per gli amanti. Si parte dalla tartare, che può essere gustata in purezza o arricchita con diversi condimenti. In cucina vengono fatte magie anche con tutto il comparto delle interiora: dal cervello alla trippa. Tra i primi immancabili i classici tordelli al ragù e i pici al ragù bianco di cinta. Ma i veri protagonisti a tavola sono i secondi con una vasta selezione di bistecche nazionali e internazionali, selezione di Sashi (razza di bovini finlandese pregiata) e filetti in più abbinamenti. La cantina offre una selezione di birre artigianali e vini, principalmente toscani. Non si viene via senza prima aver acquistato qualche ottimo prodotto.

Lievitamente

Osteria-Bistrot

Trattoria L'Angolino

Accogliente trattoria a conduzione familiare all’angolo tra via IV Novembre e via Verdi, da cui prende il nome. Qui si mangia una cucina di pesce sincera e genuina in un ambiente accogliente e familiare. I piatti cambiano tutte le settimane a seconda della disponibilità della materia prima ittica. Si parte con gli antipasti misti di mare, mazzancolle e scampi crudi, baccalà e cipolla in agrodolce e poi il classico “old but gold” Tagliolino di pasta fresca alle arselle e il fritto misto con acciughe, totani, triglie, gamberi e verdure. Non ci si alza da tavola senza prima aver provato gli ottimi dolci fatti in casa.

Trattoria L'Angolino
 

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento