Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Mappe

11 ristoranti che fanno di Bari una piccola capitale della cucina internazionale

Dal recentissimo ristorante coreano alla storica osteria grega, passando per la "febbre da fusion" della città. Bari sempre più internazionale, anche nell’offerta di ristorazione

Nell'ultimo decennio il numero di ristoranti internazionali a Bari è cresciuto esponenzialmente. In una città che fa fatica a imporre la cucina gourmet e che non ha nessuna insegna tra le stelle del firmamento Michelin, c'è una nutrita mappa di indirizzi esotici da segnare. Non solo Riso patate e cozze o Spaghetti all’Assassina, dunque. Il capoluogo pugliese vanta locali specializzati in cucina greca, coreana, indiana, cinese e giapponese. Inoltre, in questo stesso decennio Bari è stata attraversata dalla "febbre da fusion", così è d'obbligo segnalare almeno uno dei tantissimi indirizzi che oggi vantano una cucina nippo-pugliese. Dal centro cittadino alla zona residenziale - e sempre più ricca di esperienze gastronomiche - di Poggiofranco, ecco i ristoranti internazionali di Bari in cui fare il giro del mondo da seduti.

U'kor
Rù Peruano
Gyrosteria Yannis
Vettor Bari
China's Flavors
Millegusti Ramen a Mano
Dumpling Bar Bari
Hagakure Noh Samba
Naam Bari
Badu Bari
L'albero che...
Ristorante

U'kor

Haneul Lee è ormai conosciuta a Bari come Hannetta. Arrivata in città da turista, ormai vive nel capoluogo pugliese da sette anni. Ha iniziato come bartender, ma a un certo punto ha voluto assecondare un suo desiderio. Lei, coreana doc, voleva portare la sua cultura culinaria a Bari. Ha proposto l'idea a Diego Biancofiore, titolare del ristorante Biancofiore e dell’enoteca Mostofiore, che ha deciso di investire in questo progetto. Nasce così U'kor, il primo ristorante in cui le ricette coreane si materializzano attraverso prodotti pugliesi. Accanto a portate tipiche come il Bibimbap e il Kimbap (il famoso sushi coreano), c'è una drinklist "korean style" e una folta carta di vini naturali. Da provare: la focaccia barese condita con il kimchi, il cavolo cinese fermentato con il peperoncino.

U'kor

Ristorante

Rù Peruano

Rù Peruano è il regno della comida peruviana. L'insegna, in pieno centro a Bari, si sviluppa su tre livelli. In un momento in cui la cucina sudamericana sta facendo parlare di sé ad alti livelli grazie alla classifica World's 50 best restaurant, da Rù Peruano si possono sperimentare piatti di ispirazione peruviana, affiancati a una nutrita drink list. In menu troviamo ad esempio ceviche, tiradito, ma anche udon, come l’andino con manzo, aji amarillo, pomodoro, cipolla rossa, oyster sauce, salsa di soia, olio di sesamo, erba cipollina, flakes di patata (tra i 13 e i 16€).

Ristorante

Gyrosteria Yannis

Per chi non può permettersi di valicare l'Adriatico e raggiungere la Grecia, la Gyrosteria Yannis offre un menu fatto apposta per i nostalgici della cucina ellenica. I piatti proposti sono i capisaldi della tradizione greca: Souvlaki e Mussaka, Feta e salsa Tzatziki, Pita farcite, lo yogurt con miele e noci e il Kataifi a base di mandorle. Per chi arriva dalla stazione, consigliata la sede di via Domenico Nicolai. Per chi si trova nel Borgo antico e vuole fare uno spuntino greco, c'è la sede sotto il famoso arco del Fortino di Sant’Antonio Abate (Via Re Manfredi 22).

Gyrosteria Yannis

Ristorante

Vettor Bari

Nel cuore del quartiere Umbertino, a due passi dal rinato Teatro Petruzzelli, Michele Spinelli ha messo insieme arte contemporanea, rigore gastronomico giapponese e ingredienti pugliesi per creare Vettor. Insieme a lui in questa avventura c'è lo chef Nicola Ricci. Ci sono voluti due anni per trovare la quadra e portare in tavola una carta che cambia ogni mese, tenendo dritta la barra sulla fusione tra Puglia e Giappone. Vettor dimostra che Bari non è più solo la città del crudo di mare mangiato a Nderr La’ Lanz, ma anche una città per raffinati gourmand. Per chi lo desidera ci sono due menu a degustazione: uno “a mano libera” a 75€, uno invece “in viaggio” a 60€.

Vettor Ristorante-2

Ristorante

China's Flavors

Alla fine degli anni Novanta a Bari si andava per provare i primi ristoranti cinesi, quelli in cui il riso alla cantonese era il massimo dell'esotico che si era disposti ad accettare. Oggi, complice il revisionismo gastronomico in atto anche su questa cucina, a Bari c'è un ristorante in cui gustare i veri piatti dell'autentica tradizione cinese. China's Flavors è il ristorante che ha portato a Bari l'hot pot, un pentolone pieno di brodo bollente, in cui cuocere vari cibi. Si può scegliere di cenare nella sala da 150 coperti o prenotare una delle 5 private room. Gli ingredienti poi (anche per il barbecue) si pagano al pezzo: tra 1,50€ e 10€.

Chinas' Flavors

Ristorante

Millegusti Ramen a Mano

Per quelli che rimangono ipnotizzati davanti ai video dedicati alla stesa a mano, a Bari c'è Millegusti Ramen a mano. Disponibile sia per consumazione sul posto, d'asporto e con consegna a domicilio, il ramen viene proposto nella sua versione tradizionale, caldo e freddo, a base di manzo, gamberi, maiale, anguilla, verdure, pollo oppure misto. Alla base di tutto c'è il Lamian con il brodo tradizionale di manzo: cotto per 4 ore con 19 spezie diverse, salsa piccante aromatizzata home made e prezzemolo cinese. È possibile anche gustare i classici antipasti cinesi (involtini primavera & co.) insieme a primi, secondi di carne, pesce o cotti al barbecue. Non mancano i dolci e la macedonia cinese.

Ramen a mano Millegusti

Ristorante

Dumpling Bar Bari

Ideato dallo Chef Gianni Catani e aperto a Roma nel 2016 in collaborazione con Jing Shan, uno dei 100 Master Chef della Cina, il Dumpling Bar ha l'obiettivo di valorizzare la cultura gastronomica cinese autentica, nel rispetto della sua tradizione millenaria. A portare il progetto a Bari sono Angie e Gaetano che, incontrati Catani e Shan, hanno creato un ambiente cordiale, in cui sentirsi a proprio agio e gustare la vera cucina cinese. Ovviamente al centro dell'insegna ci sono i dumpling, cioè i ravioli tradizionali, da gustare anche con un percorso degustazione da 6 pezzi, diversi a seconda dei gusti prescelti, tra cui quelli del momento (tra i 6 e i 10€).

Dumpling Bar Bari

Ristorante

Hagakure Noh Samba

Sempre a proposito di fusion che non si limitano a mischiare poke e roll, un altro indirizzo da segnalare è Hagakure Noh Samba. Non solo perché qui si può gustare una delle mixology più interessanti della città. Ma perché la carta incorpora influenze giapponesi, ma anche italiane, indiane, peruviane e brasiliane. In questo viaggio dal Giappone al Sudamerica si possono provare i Bao alla Carbonara, il Pad Thai, i Samba Nigiri.

Hagakure Noh Samba

Ristorante

Naam Bari

Nel quartiere Poggiofranco, alle porte di Bari, c'è questo locale che ha messo la sua passione per noodle e yakimeshi (riso fritto), creando un concept divertente e veloce. Fare un piccolo giro in Asia, tra Bao, Domburi e Waygu sarà facile e gustoso. C’è anche un menu a degustazione con antipasti vari, bao, noodle e dessert al prezzo di 35€. Tra gli special dello chef, la tagliata di Manzo Char Siu, con manzo scottato in salsa Demi glacé orientale, verdure al wok e riso al vapore, oppure il Curry Salmon con salmone scottato in salsa al curry, riso al vapore, verdure al wok e pistacchi (entrambi a 15€).

Naam Bari-2

Street Food

Badu Bari

Bao e dumpling: queste le due punte di diamante dell'insegna aperta nella centralissima via De Rossi, a due passi dalla stazione dalla chef Stella Shi e da Ilaria Barosi. Tanti impasti diversi, realizzati rigorosamente in questo laboratorio, per accogliere ripieni in continua evoluzione, da gustare all'interno del locale, d'asporto o direttamente sul proprio divano, ordinando a domicilio. Ci sono anche ricette ispirate alla Puglia, per esempio il bao con la braciola alla barese e la julienne di porri fritti.

BaduBari

Ristorante

L'albero che...

La cucina messicana ha la sua insegna anche a Bari. L'albero che... propone un menu - anche d'asporto e a domicilio - in cui si possono assaporare i piatti tradizionali di questo paese. Dai Nachos a vari tipi di Burrito tra cui il tradizionale con Enchilada. Ampio spazio a fritti, tacos (anche morbidi), e pollo fritto alla messicana. Tra i pezzi forti? Gli stick petto di Pollo pastellato con Forst Kronen, briciole di Tortillas, Corn Flakes e pangrattato serviti con Chips, oppure i burrito con macinato di Bovino, fontina, pico de gallo, frijoles, uova strapazzate, salsa albero o con pulled pork, fontina, bacon, insalata e salsa andalusa.

L'albero che...

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento