Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Mappe

Roma: 17 indirizzi dove mangiare e bere al Tuscolano e al Quadraro

Dal bistrot italo-mediorientale, ai ristoranti cinesi, dalle pizzerie alle birrerie, si va alla scoperta gastronomica del Quadraro e del Tuscolano

Tra i quartieri più popolosi di Roma, c’è chiaramente il Tuscolano. Con la sua imponente estensione (che va dal Quadraro a Cinecittà) si sviluppa lungo la Via Tuscolana, via di traffici e di commercio, ma anche zona di destinazione per il Parco degli Acquedotti e luogo dove fare una spesa di grandissima qualità grazie alla presenza di alcune botteghe che fanno selezione attenta. Per quanto riguarda i ristoranti, l’offerta è molto ampia ma da selezionare con molta cura. Per questo abbiamo scelto per voi 17 indirizzi dove mangiare e bere, comprendendo anche il meglio del Quadraro.

Grandma
Moggio Vineria
Spillo
One Restaurant
Moma Pizzeria Romana
Pizzeria Loffredo
Sorelle Giordano
Fermentum Pizzeria
Barley Wine
Porchetta e Bollicine
Nerd Roma
Fame Burgers&Panini’s
Er Yue
Rab Cinecittà
Xin Noodles
Peppo Cinecittà
L'Elementare - Tuscolano
Osteria-Bistrot

Grandma

Dal 2011, Grandma ha trainato la riscoperta del Quadraro, in particolare il Quadraro Vecchio, mantenendo l’obiettivo di offrire un menu ampio e inclusivo, con prezzi accessibili e proposte da cucine diverse che si intersecano felicemente. Più nel dettaglio, troviamo una lista di bottiglie o una piccola selezione di vini alla mescita che si accompagna alle birre. Nel menu ci sono sia gli antipasti alla romana (tra i 5 e gli 8€) sia i mezè in stile mediorientale, i piattini da condividere, con hummus, felafel, okra stufata, fagottini di formaggio e verdure (tra i 6 e i 9€). Seguono i primi piatti alla romana, ma anche i piatti principali con riso, carni e verdure speziate (tutto tra i 10 e i 16€). Completando l’offerta tra secondi e dolci, si trascorre il tempo in un tranquillo spazio esterno, in una viuzza poco trafficata, oppure tra i tavoli interni.

Grandma Quadraro

Osteria-Bistrot

Moggio Vineria

Aperto nel 2017, Moggio è vineria con cucina, che offre etichette soprattutto naturali e alcuni piatti per accompagnarle. Lo spazio dentro è piccolino ma per chi ha un po’ di curiosità dietro c’è anche un cortiletto dove trascorrere le sere estive. La scelta dei vini si fa tra bottiglie, di bolle, bianchi, rossi e rosati (alcuni macerati) italiani, da piccole aziende. Da mangiare invece, tielle, lasagne, fave e cicoria e tanti altri piatti da scegliere ma anche da condividere.

Moggio Vineria

Pub

Spillo

Tra i palazzi a metà tra il Quadraro e il Tuscolano si scova questa birreria con cucina che serve birre artigianali, alla spina, in bottiglia e in lattina, ma anche alcune etichette di vini. Con i suoi tavoli esterni, permette anche di godersi una serata assaggiando burger, patate fritte, taglieri ma anche veri e propri piatti di pasta, coccetti di verdure e legumi, secondi di carne e proposte a base di pesce.

Spillo Birra & Cucina

Ristorante

One Restaurant

A questo localetto di cibo cinese su Via Tuscolana dall’esterno è difficile offrire particolare credibilità. All’interno però si scopre una cucina vivace, abbondante e ricca di sapori, proposta da un giovane chef di Chengdu, città principale della provincia del Sichuan. Non manca quindi il piccante a condire i piatti: in menu troviamo il “Marito e Moglie” un piatto tradizionale con manzo, sesamo e olio piccante, l’insalata di pollo con fagioli di soia, il cavolo all’agropiccante, le patate a fiammifero con il peperoncino, ma anche ravioli, vermicelli e cetrioli pestati (antipasti tra i 3,50 e i 7,50€, primi piatti tra i 7,50 e i 15€, verdure tra i 5 e i 7,50€). C’è anche un piccolo spazio esterno al coperto per mangiare.

One Restaurant

Pizzeria

Moma Pizzeria Romana

Rimane ancora un indirizzo affidabile per mangiare una buona pizza in un quartiere un tempo piuttosto apprezzato proprio le sue pizzerie. La pizza di Moma non è né romana né napoletana, con un impasto che sta a metà fra le due strade, anticipato da supplì dalla cucina e altre proposte di fritti. È possibile mangiare sia all’interno in uno spazio tutto bianco, dove campeggia la lavagna con le proposte del giorno, o anche all’esterno in un piccolo dehors. Da non confondere con Moma il ristorante, che si trova in centro a Roma, vicino a Via Veneto.

Moma Pizzeria Romana

Pizzeria

Pizzeria Loffredo

In questo buchetto sempre affollatissimo attivo dal 2014, regna la pizza napoletana, che viene consegnata anche a domicilio. All’ingresso sembra un negozio, non proprio una pizzeria, mentre nella seconda sala si mangia tutti insieme sui lunghi tavoli di marmo. I fritti del menu che anticipano le pizze sono tantissimi (da 1 a 4€), dai supplì romani ai diavoletti fritti, passando per il timballo di spaghetti, la mozzarella in carrozza, la montanara e il medaglione di patate. Aprendo il capitolo pizze, sono più di 30 le ricette disponibili (tra i 6 e i 10€) tra cui spiccano la Imperiale, con pomodoro all’ombra, stracciatella di Andria, prosciutto crudo e rucola o la Masaniello con provola fresca affumicata, patate al forno e ‘nduja. Alla faraonica offerta si aggiungono anche le pizze speciali come le pizze fritte ripiene. 

Pizzeria Loffredo

Bar

Sorelle Giordano

Attivo dalla mattina alla sera, questo indirizzo di quartiere offre una proposta molto trasversale adatta praticamente a qualsiasi esigenza. Dai cornetti per la colazione (anche vegani) fino alla gastronomia per il pranzo, da mangiare qui o portare via. Poi la pizza alla pala, i fritti e le focacce, nonché le ricette speciali per le feste. C’è poi l’angolo pasticceria con torte e mignon da portare a casa, quello della caffetteria o della panetteria, la possibilità di fare aperitivi o prendere il tè di pomeriggio con i biscotti. Affollatissimo nel fine settimana, sotto le feste si riempie di panettoni e colombe, tutto proveniente dall’antistante laboratorio mentre la proposta della pizza viene lavorata direttamente dietro il banco nel grande forno.

Sorelle Giordano

Pizzeria

Fermentum Pizzeria

Proprio all’ingresso del Parco egli Acquedotti, si trova questa pizzeria storica che punta tutto sulla possibilità di cenare all’aperto soprattutto durante la bella stagione. In carta troviamo una pizza né romana né napoletana, bassa, con un leggero cornicione e vagamente croccante, che accontenta un po’ tutti i gusti. Tra le pizze, la Fermentum con pomodoro, ‘nduja, peperoncino, pomodoro fresco, la Fumo con zucchine, provola, speck e fiordilatte, oppure L’Altra Zucca con crema di zucca all’arancia, funghi porcini e salsiccia di Norcia (prezzi tra i 4,50 e i 14€). Ad anticipare le pizze una lunga serie di dritti e di antipasti che possono funzionare anche come piatti. Chiude e accompagna una scelta di dolci e di birre.

Fermentum-2

Pub

Barley Wine

Aperto nel 2013, il Barley Wine è ancora il riferimento di rilievo per la birra artigianale nel quartiere ma anche uno degli indirizzi migliori a Roma. Qui si trovano birre alla spina artigianali e in bottiglia, in rotazione come si vede sullo schermo proprio vicino alla zona di spillatura (tra i 5 e i 6€). Ci sono anche vini, kombuche e piatti, un’offerta gastronomica che si è andata arricchendo e ingolosendo nel corso degli anni. La proposta comprende panini, wrap, insalate e molte ricette vegan (come il Veg Burger con Beyond Burger, bacon veg pomodoro e lattuga e maionese vegana). Ogni giorno fino alle 20:30 si può fare l’aperitivo con una piccola lista di proposte, tra cui il tagliere con salumi e formaggi e due consumazioni incluse nel prezzo (20€).

Barley Wine

Ristorante

Porchetta e Bollicine

Arrivato nel 2022 in un lato del Tuscolano piuttosto avaro di indirizzi gastronomici interessanti, Porchetta e Bollicine va oltre il suo nome ed è una vera e propria cucina con enoteca. Le etichette sono squadernate tra le pareti oppure sul bancone dove si vedono già i vini in mescita. La cucina è completamente a vetri, dal soffitto al pavimento, con lo chef in azione che lavora i prodotti tra bollitori e forni. Davanti, all’ingresso del cliente, c’è un bancone con formaggio e affettati. Nel menu troviamo un po’ di tutto, dal tonnarello cacio e pepe, alle pallotte cacio e ova, dalla tartare di tonno ai crostini burro e alici. Imperdibile la focaccia del giorno, spugnosa e profumata (piatti tra gli 8 e i 18€). Accessibile anche per aperitivi, con un calice di vino e qualche tapas dalla cucina.

Porchetta e Bollicine

Pub

Nerd Roma

Piccolo indirizzo di quartiere su una piazza ben frequentata, Largo Appio Claudio, aperto nel 2022: è Nerd, una delle operazioni di Marco Pucciotti che ha riempito il locale all’interno di cimeli, gadget e personaggi delle saghe più amate (da qui anche il nome). Una serie di tavolini esterni, più il bancone all’interno, permettono di bere praticamente in qualsiasi stagione birre alla spina a rotazione e vini naturali. C’è anche qualcosa da mangiare in accompagnamento.

Nerd Natural & Raw Drink-2

Street Food

Fame Burgers&Panini’s

Aperto nell'aprile 2023 da Marco Pucciotti insieme con Gerardo Roccia (allevatore e proprietario di Pork'n'roll) e Gianmarco Camilli (proprietario del pub Porco Rosso a Colleferro) il nuovo Fame si trova a Largo Appio Claudio. L'ingresso, decorato con il tricolore italiano e la bandiera a stelle e strisce, rappresenta un omaggio alla cucina italo-americana e alle sue specialità reinterpretate in versione panino. Tra le proposte del menu, si trovano il burger con "pepperoni" (8,50€), il chicken parmesan hot dog (8,50€) e il wrap con salsa Alfredo (8,50€), oltre a varianti "eretiche" che includono l'ananas (8,50€). Inoltre, il locale offre anche uno smash ben schiacciato chiamato Cheesy pork burger, che comprende maiale e pancetta artigianale croccante di Pork'n'Roll, doppio cheddar, cipolla rossa e salsa bbq (7,50€). Chiaramente, anche in delivery. 

Fame Burgers & Panini's-2

Ristorante

Er Yue

Arrivato nel quartiere e posizionatosi velocemente come uno dei migliori ristoranti cinesi di Roma, da Er Yue potete ordinare direttamente online stando seduti in un ambiente moderno ma essenziale. I piatti del menu sono infiniti, e comprendono ravioli, carne, pesce, piatti freddi e piatti caldi, di base estremamente abbondanti e ben presentati. Segnaliamo, tra le varie opzioni, il Cavolo alla Qian Long, con insalata di foglie di cavolo, salsa di sesamo, salsa di soia, aceto e miele; le “Formiche sull’albero”, ovvero spaghetti di soia con macinato di maiale e peperoni; il “pollo alle tre tazze”, pollo brasato con salsa di soia, sake, olio di sesamo e cristalli di zucchero bruno; le melanzane fritte con salsa caramellata, salsa di soia e pepe di Sichuan. Ha anche una piccola selezione di tè e fa consegne a domicilio. Discorso prezzi: per gli antipasti ci muoviamo tra i 3,50 e i 6€, primi tra i 6 e i 12€; secondi di carne e pesce tra gli 8 e i 16€.

Er Yue Ristorante Cinese

Pub

Rab Cinecittà

Si trova un po’ di tutto in questo menu: dai tacos ai poke, dai bao agli snacks. Ad accompagnare i piatti di Rab ci pensano birre artigianali (tra i 5 e i 7€) e kombuche, da gustare nello spazietto esterno (quello interno è piccolino). Da non dimenticare anche wrap, avocado toast e club sandwich. Le portate sono in diversi gusti: vegetariane, con pesce e con carne.

Rab Cinecittà

Ristorante

Xin Noodles

Aperto nel 2022, Xin Noodles ha preso il posto di una precedente insegna di pasta che affaccia su Via Flavio Stilicone, la strada pedonalizzata che è stata restituita alla cittadinanza del Tuscolano dal 2019. La proposta è tutta incentrata sui piatti dello Jiangnan, la regione cinese che comprende Shanghai, in particolare su un brodo che viene fatto sobbollire 12 ore con ossa, prosciutto e pollo e in cui vengono immersi degli spaghetti sottili che cuociono pochi minuti. Tra le varie ricette, gli spaghetti sono completati da trippa di maiale e peperone, oppure da straccetti di maiale e cime di senape, tofu fritto e spezie, carpaccio di manzo o manzo piccante. Oltre al brodo ci sono anche altre proposte, come noodles saltati, ravioli, pollo e gamberi.

Xin Noodles-2

Pizzeria

Peppo Cinecittà

Il 10 maggio 2023, Peppo ha aperto un nuovo locale a Cinecittà, che rappresenta il secondo indirizzo di Peppo al Cosimato. Dal 2018, il ristorante Peppo al Cosimato è noto per le sue pizze e piatti a base di pesce, che hanno animato le strade di Trastevere. Il nuovo locale a Cinecittà ha preso il posto del primo Sforno, situato in Via Statilio Ottato. Il nuovo locale di Peppo a Cinecittà offre lo stesso mix di specialità che si possono trovare a Trastevere, dalla pizza ai piatti della cucina (in particolare quelli a base di pesce povero). Le sale interne sono state ristrutturate e lo spazio esterno è particolarmente piacevole durante la stagione estiva.

Peppo Cinecittà_ Ph Giulia Blasi1

Pizzeria

L'Elementare - Tuscolano

Un tempo questo era considerato, a buon ragione, uno dei migliori quartieri di Roma per mangiare la pizza. Oggi sembra che le cose stiano tornando ad essere così. L'ultimo acquisto (fine estate 2023) in termini di impasti è l'arrivo de L'Elementare in zona, frutto dela lavoro di Federico Feliziani e Mirko Rizzo. Fritti, un po' di cucina, pizza bassa e croccante sono gli elementi base di questa pizzeria che per tutta l'estate gli abitanti del quartiere hanno potuto trovare anche a Parco Appio. Due classici intramontabili sono il supplì con i tonnarelli cacio e pepe e la pizza tonda con pomodoro, mozzarella di bufala a crudo e parmigiano reggiano. 

L'Elementare -4

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento