Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Mappe

7 street food di cucina cinese a Roma da provare per il Capodanno del Drago

In previsione del Capodanno cinese, i cui festeggiamenti si svolgono nel mese di febbraio in tutta la Cina, gli indirizzi dove mangiare per bao, baozi e dumpling. La nostra mappa

Quali sono i posti migliori per assaggiare lo street food cinese a Roma? Mentre nella Capitale la cucina orientale ha diversi esempi storici, ci concentriamo sulle insegne che propongono specialità comode per l’asporto, provenienti dal repertorio — vastissimo — della cucina da strada. Di seguito la nostra mappa per rintracciare bao farciti al vapore e ravioli di tutti i tipi, ma anche insoliti panini croccanti e dessert un po’ fusion.

Ravioleria Esquilino
Jiamo Lab
Lab Mi
Dumpling Bar
Bao Bao
Damplings
Baby Bao Dim Sum & Bar
Street Food

Ravioleria Esquilino

Profumo di spezie e una proposta ampia di cucina internazionale, all’Esquilino, rione che ospita dal 2021 anche l’omonima ravioleria. Un localino essenzialmente per l’asporto, che riprende ricette della tradizione orientale usando materie prime d’importazione diretta. Ma anche prodotti italiani. Come la farina per le sfoglie, nonché la porchetta laziale, inserita in alcune proposte. Tanta Cina, ma non solo: dai ravioli (artigianali) con gamberi, manzo e maiale alla griglia (4 - 6€) al pad thai con verdure (o, appunto, porchetta, 8 - 10€); dal riso alla cantonese (5,50€) al bibimbap coreano di manzo (12€). Da assaggiare anche le crêpe Shandong, frittelle sottili e croccanti farcite con pollo fritto, varie carni oppure verdure (5 - 7€).

Ravioleria Esquilino

Street Food

Jiamo Lab

Ve lo abbiamo raccontato anche con un video “dietro le quinte”: la specialità del locale di Chen Hu a due passi da Porta Pia sono proprio i Jia Mo. Si tratta di una sorta di sfogliatelle, tagliate a metà e farcite come un panino, ma dalla consistenza inaspettatamente croccante. Alla base c’è un impasto di farina e uovo, steso e trasformato in qualcosa di simile alle tagliatelle, che ne danno la classica consistenza sfilacciata. Qui si serve con maiale stufato (questa la versione classica), manzo brasato, pollo alla piastra o verdure (6,50 - 7€). Non mancano inoltre noodles con anatra alla pechinese (8,50€) e ravioli cinesi (6-7€). Volendo, ci si può accomodare a uno dei tavolini.

Tanti jiamo in preparazione da Jiamo Lab

Street Food

Lab Mi

Inaugurato a febbraio 2023 in zona Colli Albani, Lab Mi è lo “spin off” tutto dedicato allo street food del già apprezzato Mi Cucina Cinese Contemporanea. Un locale minimale e moderno, ottimo per l’asporto ma anche con diversi tavolini a disposizione, davanti al bancone a vista della cucina. Le proposte sono diverse, tra i tradizionali bao al maiale (3€) e noodles piccanti Chongqing (7€), ma anche panini Chengdu al forno con stracotto di manzo e germogli di soia (7€) nonché riso Lu Rou con pancetta brasata (8 - 10€, a seconda della porzione). Da Lab Mi sono divertenti pure i dessert: gelato al tè matcha con fagioli rossi (5€), polpettine di riso glutinoso con fiordilatte e caramello (6€) e gelato di cocco con mango (6€).

Street Food cinese
 

Osteria-Bistrot

Dumpling Bar

A metà tra un bistrot e uno street food, il ristorante di Gianni Catani con il socio Jing Shan, suo maestro ed ex proprietario di Kaiyue, ristorante cinese a Piazza Vittorio oggi chiuso, è focalizzato in modo specifico sui dumpling (trai 5,50 e i 6€ circa), ma presenta anche altri piatti di cucina regionale cinese. Dalla cucina a vista arrivano diverse portate, realizzate sul momento e da prendere anche per l’asporto. Il locale è piuttosto semplice e spartano, con alcuni piatti serviti nei vassoi per l’asporto, ma la qualità e la cura delle preparazioni è indiscutibile. Forse non tutti sanno che ha aperto una sede anche a Bari.

Dumpling Bar

Street Food

Bao Bao

Con due sedi a Roma, Bao Bao Dumplings potrebbe confondersi con altri locali dal nome simile, tutti incentrati sui bao. Qui siamo a Prati e dietro l’apertura, con il laboratorio con cucina a vista, c’è l’imprenditore Jin Jie. Il locale ha poi aperto una seconda sede su Piazza di Spagna dove si possono trovare i prodotti di Bao Bao. In particolare proprio i ravioli cotti con la vaporiera con 10 tipi di ripieni (e colori della pasta) diversi (tra i 5,50 e gli 8€). A questi si aggiungono poi i baozi, i panini cinesi ripieni, un paio di noodles, starters e dessert. Il menu è ampio praticamente come quello di un ristorante.

Bao Bao Dumpling

Street Food

Damplings

Sempre a Prati/Delle Vittorie si può trovare questo localino con diversi piatti di cucina cinese, in particolare proprio i dumplings, ma non solo, ormai la vera ossessione dei locali di questo tipo. Si assaggiano anche i Guo Tie, i ravioli lunghi tipici di Taiwan e sono molto comode, specialmente per la pausa pranzo, le bento, delle box di pasto completo che uniscono cibo e bevande (tra cui il tè). 

Damplings

Street Food

Baby Bao Dim Sum & Bar

Aperto nel 2020, in piena pandemia, a Trastevere, nelle immediate vicinanze di Piazza Trilussa, questo localino con cucina e asporto è guidato però da uno chef d’esperienza, Andrea Massari, che ha girato cucine importanti in Italia. La proposta gastronomica qui è declinata in chiave dim sum, con piccoli assaggi di diverse portate e qualche incursione fusion nei piatti. In menu troviamo 7 ricette di bao diversi, di tutti i tipi (tra i 6 e gli 8€), tra cui quello pantagruelico con granchio fritto intero. Poi anche quattro proposte di ravioli da assaggiare. Con gli special si vola via dalla Cina e si arriva al Giappone, per esempio nel piatto di ramen o nel mochi tra i dessert. Fanno anche collaborazioni con locali di Roma e altri chef.

Baby Bao Dim Sum

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento