rotate-mobile
Magazine
cibus

Il bio made in Italy: un’eccellenza nota in tutto il mondo

L’Italia è tra i principali esportatori mondiali di prodotti biologici. Un Convegno a Cibus ha raccontato la complessità di questo tema

Apprezzato in tutto il mondo, l’agroalimentare italiano, è una vera e propria eccellenza in grado di appassionare e innamorare anche i meno esperti in tema di alimentazione. Di questo mondo fa parte anche il vasto mercato biologico, il cui export negli ultimi anni ha subito una crescita esponenziale. L’Italia si è confermata da alcuni anni tra i principali esportatori mondiali di prodotti biologici, un merito che conferma la rilevanza di questo Paese sull’economia mondiale.

Sono sempre più numerosi i consumatori italiani che dichiarano di comprare prodotti alimentari biologici, segno della continua attenzione verso la sostenibilità, anche in seguito alle conseguenze del momento storico che stiamo vivendo, così come è sempre più alta la richiesta da parte dei buyers mondiali.

In occasione della ventiduesima edizione di CIBUS, in programma dal 7 al 10 maggio presso Fiere di Parma, AssoBio, l'associazione nazionale delle imprese di produzione, trasformazione e distribuzione dei prodotti biologici e naturali, intende fornire un quadro sull’andamento del biologico su alcuni mercati di riferimento, analizzare gli sviluppi e le opportunità del bio Made in Italy, punti di forza, ma anche di debolezza delle aziende bio italiane. 

Un Convegno per il bio Made in Italy

Un convegno, tenuto giovedì 8 maggio dalle 14.00 alle 15,30, e dal titolo “Internazionalizzazione del bio Made in Italy” è servito inoltre a proporre strumenti per aiutare le aziende biologiche nello sviluppo dei rapporti commerciali con alcuni paesi di maggiore interesse.

L’incontro, moderato da Armando Galosci, Direttore di Largo Consumo, media partner dell’evento, ha riscosso un forte successo. Sul tavolo di Cibus si sono alternati professionisti del bio, che hanno affrontato una sfaccettatura di questo complesso tema: Nicoletta Maffini, Presidente ASSOBIO, Silvia Zucconi, Responsabile Marketing Intelligence Nomisma, Brunella Saccone, Dirigente dell’Ufficio Agroalimentare, ICE Agenzia e Aldo Cervi, Responsabile rapporti con l’estero di Federbio Servizi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento