Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Le Storie

Cos’è il Circolino del Pane che Davide Longoni apre a Milano

Il panificatore gastronomo inaugura uno spazio dedicato alla cultura del pane, progettato della giovane designer Astrid Luglio. Hanno “impastato” anche i mobili. Ecco com’è

Per Davide Longoni il pane è molto più che un impasto di acqua, farina e lievito. Secondo il maestro panificatore milanese laureato in geografia (di cui vi abbiamo già parlato), il pane è un elemento che racconta la storia dell’uomo, il suo modo di nutrirsi, creare civiltà, stabilire economie e dialogare con la natura. Un pensiero complesso che si esprime nel lavoro quotidiano delle sue sei botteghe, ma che dal 9 maggio 2023 ha anche uno spazio dedicato. Ci siamo fatti raccontare i dettagli del Circolino del pane da Astrid Luglio, la designer che ne ha curato il progetto.

Il Circolino del Pane, ph. Stefania Zanetti

Cos’è il Circolino del Pane di Milano

Sarà “un luogo delicatamente matto”, come lo definiscono i suoi fondatori, e occuperà appena 35 metri quadri nello spazio ex industriale di Via Tertulliano 68. Lo stesso in cui si trovano lo spaccio e il laboratorio che serve i negozi di Longoni. “Davide voleva un ambiente adatto a fare quello che ama: incontrare le persone e parlare di pane e cultura”, spiega Luglio, napoletana classe ’88 e una delle firme più promettenti per product design italiano, “era rimasto colpito da un mio progetto, soprattutto per il modo in cui lavoro i materiali naturali. Abbiamo visitato lo spazio vuoto, ci siamo subito intesi, e in pochi mesi l’abbiamo trasformato”. In che cosa? Un luogo di incontro che si rifà alla tradizione dei circoli — letterari, teatrali, gastronomici… —come centri di scambio, dialogo e contaminazione. Nel concreto, dopo l’inaugurazione imminente (a numero chiuso per ovvi motivi di spazio, ma è possibile prenotarsi tramite la mail in calce) si aprirà un programma di laboratori pratici e teorici sul pane, piccole lecture e seminari, rivolti a chiunque abbia interesse per il mondo artigianale.

Il piano di lavoro in variegato lombardo e i mobili di Very Simple Kitchen, ph. Stefania Zanetti

Il progetto di Astrid Luglio per Circolino del Pane

Abbiamo messo al centro la cucina; era importante partire da lì”. Per farlo, si sono rivolti all’azienda bolognese Very Simple Kitchen, che ha modellato delle forme sinuose, e scelto elettrodomestici V-ZUG: “Ci sono un forno, un abbattitore e una piastra a induzione. Qui si impasterà e si preparerà anche altro, ma niente che non si potrebbe realizzare anche in un contesto domestico. La sensazione è quella di essere a casa”. Poi sgabelli alti e qualche mensola per sistemare la piccola collezione che Luglio ha creato per Longoni. “Abbiamo pensato a quattro oggetti che nei prossimi mesi saranno disponibili in edizione limitata. Una cloche in terracotta per la cottura in forno, un contenitore per l’impasto, una brocca per l’acqua e uno scaldapane da mettere nel cestino per mantenere il pane tiepido. Belli e di ottima fattura, per dare il giusto valore all’atto di panificare”. Il lato visual e la comunicazione grafica del progetto, poi, è affidata a Gianluca Cannizzo (in arte Mypostersucks), che è anche graphic designer de L’Integrale, la rivista “di pane e cultura” edita dallo stesso Longoni.

Il design ispirato al pane

Per il rivestimento del piano di lavoro mi sono ispirata, ancora una volta, al pane”, spiega Luglio. L’impasto di argille di diverso colore (bianca, azzurra e rossa del Lambro) che ha impiegato per ottenere le piastrelle ricorda infatti le sfumature dell’acqua, del grano e della farina. Si tratta di una tecnica antichissima e locale, quella del variegato lombardo, che ha riattualizzato con il sostegno della Fornace Riva.

Il pane di Davide Longoni e le piastrelle di Astrid Luglio, ph. Stefania Zanetti

L’effetto non è solo cromatico, ma anche materico. Queste piastrelle hanno una loro texture affascinante. La terracotta, poi, per il fatto di essere impastata, tagliata e cotta in forno, ha molti punti in comune con la panificazione”. Che siate appassionati di design, pane, cucina o artigianato, il Circolino potrebbe diventare una delle vostre destinazioni.

Il Circolino del pane è un progetto nell'ambito di Panegirico, laboratorio mobile di panificazione, vincitore dell'avviso pubblico del Comune di Milano: Mi15- Spazi e servizi per Milano a 15 minuti. Il progetto è stato cofinanziato dall’Unione europea – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, nell’ambito del Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020, finanziato nell’ambito della risposta europea alla pandemia di COVID 19.

Circolino del pane

Via Cadolini, 35 — Milano

comunicazione@davidelongoni.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento