Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Agricoltura

Lasciano il Nord Italia per diventare contadini e panettieri eroici nelle Marche

Ilaria e Raffaele stanno facendo la rivoluzione nel borgo di Loro Piceno col progetto Terraprospera. Il loro panificio agricolo migliora la campagna, è protagonista del paese, collabora con la scuola, crea comunità e lavoro

La storia di Terraprospera è anche una storia urbanistica. “A causa dei danni del sisma il paese in questo momento è sprovvisto di una piazza. Anche per questo è venuto spontaneo trasformare lo slargo davanti al forno in un punto vivo del centro storico. E così oltre ad un panificio in questi anni è nata anche una piazzetta, grazie al pane”. Ilaria Santandrea, biellese, e Raffaele Pozzi, comasco, se ne stavano al Nord a fare tutt’altro. Dopodiché si sono conosciuti e hanno capito di avere la stessa visione: fare qualcosa per valorizzare le aree interne d’Italia. La scelta delle Marche è stata abbastanza consequenziale (“è questa terra che ha scelto noi”) e a partire dal 2016, dopo il grande terremoto, hanno iniziato a frequentare assiduamente l’area.  

Terraprospera a Loro Piceno, il panificio

Come nasce il progetto Terraprospera a Loro Piceno 

Affittano una casa in montagna con un antico forno del Cinquecento. Poi iniziano a coltivare qualche ettaro di grano facendosi i loro semi di miscuglio evolutivo di antiche varietà, ovvero frumento di tante tipologie diverse mescolato insieme in maniera meticcia, in modo che nel campo una specie aiuti l’altra contro parassiti o stagioni avverse. Hanno utilizzato le loro prime pagnotte come strumento di scambio per acquisire relazioni, competenze, consigli. E per fare comunità convincendo i vicini dello spessore della loro visione.

Gli eventi sulla piazzetta di fronte a Terraprospera

La riapertura del forno storico di Loro Piceno 

La svolta alla fine del 2019 quando prendono in gestione una storica panetteria comunale nel borgo di Loro Piceno, con tanto di imponente forno in terra cruda dell’Ottocento: era chiusa da decenni e custodiva mille ricordi del paese giusto alle pendici del maestoso Castello. Nasce loro figlio Levante, dopo qualche mese scoppia la pandemia, ma nonostante tutto il progetto di Terraprospera va avanti e prosegue a svilupparsi su due fronti: quello della vendita di pane nel forno del paese, e quello agricolo fuori dal borgo nei campi gestiti da Ilaria e Raffaele che aumentano sempre di più e coprono tutto il fabbisogno del panificio.

Ilaria e il forno acceso di Terraprospera

Sembra che la comunità”, spiega Ilaria a CiboToday, “abbia capito che noi siamo qui per restituire territorio e società meglio di come li abbiamo trovati. Anche per quanto riguarda i campi, la terra. Non a caso stiamo convincendo sempre più vicini a passare al biologico, a smetterla con i trattamenti, con le monocolture dannose”. 

Un panificio che diventa un pezzo di comunità 

Intanto il forno diventa un punto di incontro, la strada di fronte diventa piazza, i ragazzi si danno appuntamento per la pizza a merenda o per la cacciannanze, le scolaresche partecipano alle iniziative didattiche, il forno comunitario viene aperto a tutti coloro che abbiano qualcosa da cuocere (ciambelloni, vincisgrassi, polli arrosto) in cambio di un’offerta, si creano nuovi posti di lavoro alla faccia dello spopolamento delle aree interne.

Terraprospera e la nuova piazza che si è creata a Loro Piceno

E per agire sul concetto di "fiducia" il pane viene appeso fuori per i ritardatari che non riescono a ritirarlo negli orari di apertura: “Nessuno l’ha mai rubato, nessuno l’ha mai ritirato senza lasciare il denaro”. Questi e altri aneddoti nella appassionante video intervista con Ilaria la quale ci racconta un progetto che ancora una volta dimostra la forza immaginifica e simbolica del pane di filiera e dell’agricoltura rigenerativa. Un dispositivo assai efficace nel creare comunità sane e terre prospere.

Terraprospera
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lasciano il Nord Italia per diventare contadini e panettieri eroici nelle Marche

CiboToday è in caricamento