Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Le Storie

A Dublino ci riprovano: apre un pub con soli analcolici (la volta scorsa andò male)

Dopo il The Virgin Mary a Dublino apre un nuovo pub senza alcol. Da Board si beve birra, cocktail e vino rigorosamente alcol free, accompagnati da un menu brunch per il giorno e pizza alla sera. E poi ci sono giochi di società e serate a tema

Negli ultimi anni c'è stata una notevole crescita nell'interesse per le bevande analcoliche, alimentata dalla maggiore consapevolezza della salute, dal cambiamento delle preferenze dei consumatori e dall'innovazione nel settore. Questa tendenza ha visto un aumento della domanda di alternative senza alcool a cocktail, birre e vini tradizionali, spingendo il mercato verso una diversificazione senza precedenti e aprendo la strada a nuovi prodotti. Le bibite analcoliche quindi, non rappresentano più una nicchia di mercato, arrivando a fatturare oltre 11 miliardi di dollari nel 2022; infatti, ci eravamo già chiesti se fossero solo una moda passeggera o un cambiamento nei costumi duraturo. Per questo diversi locali, in particolare cocktail bar, hanno ampliato i loro menu inserendo mocktail (cocktail alcol free) o low alcol cocktail (cocktail a ridotto contenuto di alcol). Addirittura, nel centro di Dublino, ha appena aperto il primo pub della città completamente senza alcol. Si chiama Board e si trova al 29 di Clanbrassil Street nella zona sud della capitale irlandese, ma in realtà non è stato proprio il primo.

La sala di Board a Dublino

A Dublino si beve senza alcol: ci aveva già provato Virgin Mary, adesso apre Board

Proprio Dublino, città celebre per la sua ricca cultura del pub, già nel 2019 aveva visto approdare il primo locale alcol free nella vivace Capel Street. Si chiamava (perché non c’è più) The Virgin Mary ed era stato pensato proprio come un pub ma senza traccia di alcol. Cocktail, vino e birra sì, ma assolutamente analcolici. Un’idea venuta a Vaughan Yates di origini inglesi, portata avanti insieme alla socia Sarah Connolly, partendo da uno studio che evidenziava come fosse calata l’attività dei pub convenzionali nel paese. Locale diventato un punto di riferimento per il bere analcolico in città, che nel 2021 aveva dato notizia di voler diventare una catena internazionale ed espandere il proprio business a partire dal Medio Oriente. Inaspettatamente però, ha chiuso nella primavera 2023 per diventare un bar mobile: “TVM On The Road”, che partecipa a eventi e festival in tutta l’Irlanda. Inoltre, continua a vendere bevande e distillati analcolici online.

Colazioni e giochi da tavolo da Board

E così adesso Dublino ci riprova con un nuovo pub per astemi: ha da poco inaugurato Board. Un nuovo caffè, bar, negozio e spazio eventi che serve solo bevande analcoliche dalla mattina alle 11 fino a tarda sera. La particolarità di questo locale sta tutta nell'ampia proposta di analcolici accompagnata da una vasta scelta di 200 giochi da tavolo. In sostanza: un luogo pensato per passare una serata in compagnia senza risvegli con il mal di testa.

Uno dei cocktail di Board a Dublino

Cosa si beve da Board a Dublino

L’obiettivo di Board è creare un ambiente che evoca l'atmosfera accogliente e il calore tipici di un classico pub irlandese, ma senza alcol, offrendo al suo posto analcolici e una vasta gamma di giochi da tavolo per divertirsi e socializzare. Al bancone vengono servite birre alla spina alcol 0%, tra cui la “black stuff” Guinness 0.0 e diverse referenze artigianali in bottiglia: dalle IPA alle lager, dalle pils alle pale ale, ma anche heller, golden ale e aromatiche alla frutta. Poi ci sono kombucha, sidro e persino vino analcolico del brand irlandese Hollow Leg. Una lista di mocktail stagionali a base di frutta, verdura, distillati e liquori analcolici, che ricordano cocktail classici come espresso martini, bloody mary e aperol spritz ma con tutti altri ingredienti. Come il Pea a base di Seedlip Garden, pera, liquore 0% di menta e mela e prosecco analcolico, che ricorda il mojito. E poi ci sono i Mood boosters: miscele preparate con mix naturali di botaniche, erbe, spezie e funghi.

La pizza di Board

La proposta gastronomica e gli eventi di Board a Dublino

Come da tradizione irlandese, la cucina di Board è sempre aperta per offrire qualcosa di buono da mangiare insieme all’offerta dei drink. Il menu brunch è attivo fino alle 16 e comprende proposte dolci e salate come croque madame, avocado toast, pancakes, burrito vegani, oltre alla classica colazione irlandese con salsicce, bacon, funghi, pomodoro e fagioli. Ma anche lievitati da colazione e croissant, insieme a una selezione di caffe e tè. Dalle 16 in poi invece, si sfornano pizze, accompagnate da insalate e dolci. Da Boards è possibile anche organizzare feste private con amici o partecipare a uno dei loro eventi settimanali (su prenotazione direttamente dal sito) come la Jazz Night, i tornei di scacchi, serate Stitch & Sip dedicate al cucito e all’uncinetto e la visione delle partite del Sei Nazioni. Chissà se con Board, Dublino riuscirà ad affermare questo nuovo concetto di pub una volta per tutte.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento