Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Le Storie

La zuppa di pesce più famosa la fanno nelle Marche. E un grande festival che la celebra

Torna il Brodetto Fest nelle Marche: la manifestazione che racconta la zuppa di pesce simbolo dell’Adriatico. Eventi, degustazioni, escursioni e la gara tra chef che incorona il miglior brodetto d’Italia

Il brodetto è una delle ricette che meglio sintetizza la cucina marinara dell’Adriatico. Una ricca zuppa di pesce che nella costa est italiana viene declinata in tantissime varianti. Una preparazione celebrata ogni anno al Brodetto Fest di Fano, in provincia di Pesaro Urbino, giunto alla sua 22esima edizione. Si entra nel vivo della manifestazione il 31 maggio 2024 fino al 2 giugno, grazie a showcooking, aperitivi tematici, degustazioni e la storica gara tra chef al Palabrodetto per aggiudicarsi il premio di migliore brodetto d’Italia. Appuntamento al Lungomare Simonetti per provare il piatto più famoso della costa.

Un cooking show di Brodetto Fest

Brodetto Fest: la manifestazione che celebra il famoso piatto di mare

Il Brodetto Fest coinvolge tutta la città di Fano e chiama a raccolta chef, giornalisti, esperti del settore per giudicare il migliore piatto di brodetto d’Italia. Infatti tutto ruota intorno alla mitica zuppa di pesce: ricetta mutevole e sintesi perfetta della storia delle popolazioni di mare di questa parte d’Italia. Fulcro della manifestazione è la Gara Nazionale dei Brodetti e delle Zuppe di mare, che quest’anno coinvolge 8 regioni italiane: Abruzzo, Marche, Emilia-Romagna, Toscana, Liguria, Puglia, Veneto e Umbria. La gara si svolge al Palabrodetto in due giornate: venerdì 31 maggio e sabato 1 giugno e a decretare la zuppa di pesce più buona d’Italia una giuria d’eccezione. Gli chef Igles Corelli e Paolo Gramaglia, i giornalisti Alberto Lupini di Italia a Tavola e Nicola Dante Basile del Sole24Ore, saranno chiamati a scegliere il vincitore della 22° edizione. In quattro appuntamenti, le otto regioni in gara prepareranno la loro zuppa di pesce esibendosi a coppie sul palco attrezzato. Un’occasione anche per il pubblico che potrà provare le ricette che verranno servite ai presenti e alla giuria tecnica, in abbinamento a un vino della regione di appartenenza. Il costo d’ingresso al Palabrodetto è di 20€.

Il brodetto

Al Brodetto Fest degustazioni, escursioni in mare, cooking show, ed eventi in città

Protagonista il brodetto alla fanese, che si potrà assaggiare nei 20 ristoranti del circuito del Brodetto Fest e nello spazio allestito all’interno della manifestazione. Spazio Bro – Cucina dei Pescatori è infatti l’area allestita dai pescatori di zona dove cucineranno il piatto di Fano in grossi pentoloni pieni di pesce dell’Adriatico. Si può anche provare lo spaghetto con sugo di brodetto e un burger di pesce. Novità di quest’anno è lo Spazio Vongole, riservato alla regina dell’Adriatico e ad altre ricette della tradizione. Un dehors allestito in Piazzale Amendola, dove provare vongole alla pureta, passatelli alle vongole, sardoncini scottadito, fritto di paranza e altre ricette del territorio.

Brodetto Fest vuole anche sensibilizzare sui temi ambientali, con alcune esperienze didattiche in mare. Grazie al Brodetto Boat viene data la possibilità di salire a bordo di un peschereccio e scoprire gli allevamenti di cozze al largo delle coste marchigiane e la pesca alle vongole (costo 10€ su prenotazione). Un’escursione in mare aperto supportata dal professor Corrado Piccinetti, biologo marino, che spiegherà l’importanza della biodiversità e il perché è fondamentale salvaguardare i nostri mari. Inoltre degustazioni di vini del territorio e uno spazio bambini con laboratori, giochi ed eventi per imparare a conoscere il mare con esperti del settore.

Fino al 2 giugno per scoprire la ricetta più famosa dell'Adriatico

Il brodetto: la ricetta di mare simbolo dell’Adriatico

Non esiste ricetta più camaleontica del brodetto. Nonostante sia un piatto del medio adriatico si può trovare con declinazioni diverse da Trieste fino alla Puglia. La matrice che si condivide però è la stessa: un piatto povero realizzato con i pesci di scarto, con gusti e sapori diversi anche nel raggio di pochi chilometri. Il brodetto nasce in mare e per gente di mare, ricetta antispreco ante litteram dove confluiscono pesci che nel passato nessuno voleva o poco adatti al commercio: lucerna, tracine, razze, triglie, merluzzetti, scorfani, sogliolette, busbane, gallinelle, pesce azzurro e di fondale, da mettere in una sequenza precisa e in un ordine religioso di cottura. Tra le espressioni più note c’è proprio il brodetto di Fano: senza essere sfilettati i pesci vengono cucinati in un tegame con olio, cipolla, concentrato di pomodoro e aceto. Il tutto viene accompagnato con il pane raffermo. Oppure quello di Vasto, in Abruzzo. In questa versione non si prevede il soffritto né l’aceto (come in quello fanese), e si usano pomodori, peperoni, aglio, peperoncino, olio e sale.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento