Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Le Storie

Il visionario chef danese che cucinerà nello spazio. Menu a 500mila euro a testa

L’esperienza è creata da una società che si occupa di viaggi nello spazio e dal famoso chef Rasmus Munk, portando 6 persone nella stratosfera

Già da diversi anni si dice che l’Extreme Dining diventerà un nuovo trend sebbene, per ovvi motivi, per pochi intimi. I ristoranti più esagerati, le esperienze più estreme, insolite e uniche hanno modellato un nuovo scenario e un nuovo cachet per chi desidera avventurarsi in terreni inesplorati. Era il 2008 quando si svolgeva la prima Dinner in The Sky, la cena sospesi nel cielo con una gru a 150 metri di altezza. Oggi questi appuntamenti ci sembrano ormai comuni. Oggi si punta più in alto, direttamente allo spazio.

Da Copenaghen allo spazio: l’ascesa di Rasmus Munk

Lo chef Rasmus Munk

A ridefinire i confini, anche geografici, delle esperienze gastronomiche più ardite ci pensa una cena nella stratosfera, che sarà realizzata dallo chef danese Rasmus Munk (ne abbiamo parlato anche per il suo centro di ricerca inaugurato nel 2023, Spora) probabilmente nel 2025. Proprietario del ristorante Alchemist 2 stelle Michelin a Copenaghen, Munk è da sempre uno degli chef più visionari e rivoluzionari della sua generazione, con un approccio spesso spiazzante e volutamente olistico alla gastronomia. Non c’è dunque da stupirsi che sia stato proprio lui ad essere coinvolto in questo progetto.

Una capsula per 6 persone nella stratosfera

Come dovrebbe essere l'interno della capsula

La cena è stata organizzata SpaceVip, azienda che si occupa di viaggi di lusso sulla terra ma anche nello spazio (e nell’oceano). Avverrà all’interno di una capsula con la stessa pressione di un aereo di linea, per cui i partecipanti non saranno tenuti a un particolare addestramento, e durerà in tutto 6 ore. La capsula spaziale, che si chiama Neptune, firmata da Space Perspective, potrà ospitare sei persone, ciascuna delle quali sborserà una cifra di circa 470.000 euro per partecipare all’esclusivo evento, per il quale i passeggeri vestiranno abiti firmati da una casa di moda francese.

Il menu sarà tutto dedicato alle esplorazioni nello spazio

Il balloon che sorreggerà la capsula

Lo chef cucinerà per questa occasione piatti che saranno ispirati all’importanza delle esplorazioni nello spazio negli ultimi 60 anni, e gli ingredienti saranno lavorati, probabilmente, a partire dalla navicella che traghetterà i passeggeri sulla capsula. La cena si svolgerà nella stratosfera, a 100.000 piedi di altezza, con una sorta di mongolfiera che sorreggerà l’intera struttura nello spazio. La capsula partirà per lo spazio da una nave in Florida e sarà poi riportata nell’Oceano, dove verrà recuperata. Gli organizzatori hanno inoltre dichiarato che tutti i proventi della cena – probabilmente per evitare possibili critiche – saranno devoluti in beneficenza a Space Prize Foundation, un ente che promuove l’uguaglianza nella scienza e nella tecnologia. La notizia è comparsa sui profili social sia degli organizzatori che dello chef e del suo ristorante. Munk si è detto “felice e orgoglioso” di poter annunciare questa novità ai suoi numerosi estimatori. Per avere un assaggio di cosa si mangia nel suo ristorante, ecco un video dei youtuber Cosamangiamooggi che hanno provato l'esperienza. 

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento