Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Le Storie

5 bollicine da stappare per le feste e alla mezzanotte secondo un grande sommelier

Abbiamo chiesto a Matteo Zappile, General Manager e sommelier del Ristorante il Pagliaccio di Roma, di consigliarci 5 vini spumante da stappare per le feste. A Natale o alla mezzanotte di Capodanno ecco alcune bottiglie senza spendere una fortuna

Non c’è festa che si rispetti senza il rumore di un tappo che salta, le bollicine che fuoriescono dal bicchiere e il consueto brindisi tra amici e parenti. Anche per questo 2023 le bottiglie di spumante che si consumeranno in Italia fanno promettere bene al comparto della bollicina. I dati che ci vengono forniti dall’Osservatorio Unione italiana vini-Ismea (dati Nielsen) ci dicono che verranno stappate nel mondo 333 milioni di bottiglie italiane, 95 milioni sono nel nostro paese. Per questo abbiamo chiesto a Matteo Zappile, General Manager e sommelier del ristorante bistellato Il Pagliaccio di Roma, di aiutarci con la selezione di 5 etichette fuori dai soliti circuiti. Complice una geografia più estesa della bollicina in Italia, con zone vitivinicole che si stanno facendo conoscere anche per la produzione in Metodo Charmat o Classico, come la Sicilia per esempio, la scelta può ricadere non solo nei territori classici. Dalla Franciacorta al Trentino, passando per il Piemonte, Puglia e Sicilia, ecco la selezione di Zappile per queste feste rimanendo su prezzi ragionevoli.

Bollicine

Piemonte - Spumante Brut Maria Elisa Rosè Angelo Negro

Il nebbiolo in un’espressione delicatamente insolita, suadente e ammaliante, una bollicina che affascina per grazia e armonia. Questa bottiglie piemontese è una sicurezza”, spiega Matteo Zappile che consiglia questa storica azienda piemontese. Infatti Angelo Negro si trova tra le colline del Roero dal 1670, interpreti fedeli e allo stesso tempo innovatori di questo angolo di Piemonte. Oltre tre secoli di storia iniziata da Angelo Negro, detto “Angelin”, proprietario di una piccola cascina. Oggi l’azienda portata avanti dagli eredi conta 70 ettari di terra, tra Barolo, Barbaresco e Roero, e produce le migliori DOCG della zona. Una bollicina prodotta esclusivamente con uve nebbiolo, valida alternativa da stappare per le feste. Prezzo 25€.

Trentino - Spumante Dékatos Trento Brut Nature Roeno

Trentino - Spumante Dékatos Trento Brut Nature Roeno

Chardonnay, chardonnay e ancora fortemente chardonnay. 100 mesi sui lieviti che sottolineano potenza e finezza da una zona vocata alla produzione di bollicine. Questo vino spumante è da collezione”. Zappile non ha dubbi quando parla di Trento Doc Brut Nature dell’azienda Roeno. Dèkatos, il nome del vino, è un Metodo Classico a lunga permanenza sur lie, oltre cento mesi per connotare uno stile unico. Dal greco δέκατος, che significa decimo, simboleggia il 10 anni di vita di questo vino, nonché l’anno in cui avviene la sua dégorgement. La famiglia Fugatti, da generazioni dietro le vigne ereditate affianco le sponde del fiume Adige e sotto il Monte Baldo, porta avanti un lavoro di amore e cura per la terra. Il risultato sono vini eleganti, espressione del territorio trentino. Prezzo 50/60€.

Puglia - Spumante SN Gianfranco Fino

Puglia - Spumante SN Gianfranco Fino-2

Questo vino spumante è un vero e proprio omaggio all’amore: un negroamaro che stupisce nel suo colore e nel suo bilanciamento, espressione di una Puglia che adoro. Bottiglia da stappare per le feste senza esitazioni”. Matteo Zappile ci porta in Puglia, una zona non proprio nota per la produzione di vini spumante che però qui convince e stupisce. L’azienda vitivinicola Gianfranco Fino è anche un wine rosort, in agro di Manduria, e si producono esclusivamente vini con uve primitivo e negroamaro, tipiche della zona. Lo spumante SN di Fino è un vino dedicato alla sua compagna di vita e lavorativa, Simona in forma liquida come ama definirsi lei, da sempre grande appassionata di bollicine. Un rosato che dopo circa 7 mesi di maturazione in legno viene effettuato il tiraggio, e dopo circa 48 mesi di affinamento sui lieviti si arriva il dégorgement. Il vino viene immesso al consumo dopo circa 12 mesi di affinamento in bottiglia. Prezzo 40€.

Lombardia - Franciacorta Barone Pizzini Nature

Lombardia - Franciacorta Barone Pizzini Nature-2

Questo vino spumante Nature non ha bisogno di zuccheri aggiunti per dimostrare tutto il suo carattere. Un incontro tra lo chardonnay e il pinot nero che è sempre una garanzia, mostrando tutta la sua pienezza di bocca”. Il sommelier del Pagliaccio ci porta in Lombardia, più precisamente in Franciacorta con una bottiglia a dosaggio zero (ovvero senza aggiunta di zuccheri in fase di sboccatura). Un’azienda storica nonché la prima a convertirsi al regime biologico nella zona tra Brescia e il lago d’Iseo, Barone Pizzini è tra le realtà più consolidate del Franciacorta. Dal 1870. Prezzo 30€.

Sicilia - Baglio del Cristo di Campobello Extra Brut 50 mesi

Sicilia - Baglio del Cristo di Campobello Extra Brut 50 mesi

Questo vino riposa 50 mesi sui lieviti, un grillo in purezza che dimostra di avere un posto di prim’ordine tra i vitigni da invecchiamento. Illuminante”. Siamo in Sicilia, una terra che nell’ultimo periodo sta iniziando ad avere una propria voce anche in fatto di spumanti. Questo metodo classico Extra Brut dell’Azienda Cristo di Campobello ne è una prova: a Campobello di Licata, nell’agrigentino, una storia vitivinicola iniziata nel 2000 che cerca di salvaguardare vitigni autoctoni e resistenti, posti tra i 200 e i 270m sul livello del mare. Come il grillo e l’insolia, due grandi uve bianche siciliane, ma anche nero d’avola e syrah. Prezzo 36€.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

5 bollicine da stappare per le feste e alla mezzanotte secondo un grande sommelier

CiboToday è in caricamento