Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Le Storie

Ad AlUla in Arabia Saudita apre un hotel e un ristorante tutto fatto di terra

Nel cuore della città vecchia di AlUla in Arabia Saudita ha aperto un eco-boutique hotel di 30 camere con piscina a sfioro, ristorante, studio di yoga e meditazione, spa e terrazze panoramiche. È stato costruito in terra e pietra come le case tradizionali del luogo

Situata a 1.100 km dalla capitale Riyadh, nel nord-ovest dell’Arabia Saudita, AlUla è una città con un ricchissimo patrimonio naturale e culturale. In Arabia stanno puntando tantissimo su questo luogo come meta di un turismo colto. Con una vasta area di 22.561 km², comprende oasi, imponenti montagne di arenaria e siti che risalgono a millenni fa come Hegra. Un luogo che ha ospitato 7.000 anni di civiltà consecutive ed è stata il crocevia dell’antica rotta commerciale - la Via dell’Incenso. Il villaggio della Old Town di AlUla è un labirinto di oltre 900 case in mattoni di fango che sono state costruite a partire dal XII secolo.

AlUla Old Town vista dall'alto

È proprio qui che nasce il Dar Tantora The House Hotel, il nuovissimo eco-boutique hotel, gestito dal gruppo Kerten Hospitality, che ha appena dato il via alle prenotazioni per la stagione estiva. Si tratta di un luogo del tutto particolare, che è stato progettato per offrire un'esperienza unica che unisca tradizione e lusso. Infatti, è il primo hotel al mondo realizzato interamente in terra, che offre un'immersione totale nel patrimonio culturale di uno dei siti più affascinanti dell'Arabia Saudita.

L'entrata del Dar Tantora The House Hotel

L'apertura dell'albergo tutto fatto di terra in Arabia Saudita

Il nuovo Dar Tantora The House Hotel si trova quindi immerso in un labirinto di edifici storici in mattoni di fango e pietra. Un edificio in totale armonia con il luogo in cui si trova; infatti reinterpreta le case tradizionali come un alloggio di lusso su più livelli. Il nome e il design distintivo di Dar Tantora sono ispirati alla Tantora, una meridiana tradizionale situata all’ingresso della proprietà. Da secoli, questa meridiana regola il ritmo della vita quotidiana nella Old Town di AlUla, seguendo le stagioni agricole.

La piscina a sfioro dell'hotel, credit Maxime SeltenrijchIl progetto è stato realizzato dall’architetta egiziana Shahira Fahmy, definita da Phaidon come “uno degli architetti che stanno costruendo il futuro arabo” e recentemente inserita nel RIBA’s 100 Women: Architects in Practice. Per la realizzazione di questo hotel incredibile ha collaborato con i team di restauro e gli artigiani del posto per ripristinare gli edifici risalenti al XII secolo che compongono la struttura, senza perderne l’autenticità: i muri originali in mattoni di fango, le pietre, le finestre e gli affreschi storici.

Una camera al Dar Tantora The House Hotel

Com'è fatto l'albergo Dar Tantora The House Hotel ad AlUla

La struttura comprende 30 dars (a partire da 1260 SAR, circa 310€ a notte, con occupazione singola incluse colazione e tasse), tra camere e suite. Le camere duplex si ispirano alla vita domestica tradizionale di questa antica città saudita, con le camere da letto al piano superiore e le zone giorno/lavoro al piano inferiore. Ci sono poi una palestra, uno studio di yoga e meditazione, una spa, un ristorante, delle terrazze e una piscina a sfioro con vista sull’oasi e sulle rocce circostanti. È stato costruito utilizzando gli stessi materiali - pietre e terra - e tecniche architettoniche delle case tradizionali.

Altre particolarità? Viene illuminato esclusivamente a lume di candela ed è dotato di sistemi di irrigazione e ventilazione originali ma restaurati. In questo modo l'hotel minimizza il consumo di energia e l'impatto ambientale. L’ecologia infatti, è al centro del progetto studiato dall’architetta Fahmy in collaborazione con il Dr. Mounir Neamatalla, fondatore di EQI (Environmental Quality International). Le pareti, come quelle della storica Old Town di AlUla, sono adornate con affreschi che tradizionalmente venivano dipinti dalla comunità come regalo di nozze per decorare le nuove case delle coppie.

Una sala del ristorante Joontas, credit Maxime Seltenrijch

La proposta gastronomica dell'albergo: il ristorante Joontas

All’interno del Dar Tantora un solo ristorante, che però promette di soddisfare tutte le esigenze degli ospiti. Joontos adotta una filosofia di zero sprechi in cucina e utilizza ingredienti locali, impegnandosi a collaborare con agricoltori e fornitori locali. Tutto questo per portare in tavola una vasta gamma di prodotti freschi, tra cui agrumi, datteri, mango, melograni e ortaggi a radice che arrivano dall’oasi circostante. Un approccio che non solo punta giustamente a valorizzare i sapori locali, ma stimola anche l'economia agricola della regione.

Rooftop al Dar Tantora The House Hotel

Le attività intorno al Dar Tantora The House Hotel

Il patrimonio artistico e culturale di AlUla è profondamente radicato nella struttura del Dar Tantora. Gli studenti della vicina Madrasat Addeera, una scuola che insegna strumenti e tecniche per portare le arti tradizionali in un contesto moderno, espongono le loro opere all'interno dell'albergo. Attualmente, sono in mostra tre opere curate da Creative Dialogue e quelle di Gregory Chatonsky, che integrano il Sadu, l’antica tecnica di ricamo beduina. La struttura si trova nel cuore della città vecchia, a pochi passi dai principali punti d’interesse, quali l’Incense Road Market, il quartiere artistico di AlJadidah e l’Oasi. È inoltre possibile prenotare una serie di tour con i “Rawi” (guide locali) di AlUla presso i vicini siti storici come Hegra, Dadan e Jabal Ikmah.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento