Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Le Storie

Cos’è e dove si compra a Roma e Milano la Galette des Rois, il dolce francese dell’Epifania

Pasta sfoglia e frangipane per ricordare l’arrivo dei Re Magi, ma non solo; dentro la torta dalla storia antica c’è anche una sorpresa portafortuna. In cosa consiste e dove acquistarla

Dopo il più che vasto repertorio natalizio, in cui ogni regione ha dato il meglio di sé con una varietà di ricette, l’equazione Epifania/dolci si risolve il più delle volte con la classica calza rimpinzata di caramelle. All’estero però il 6 gennaio non è tanto il giorno della Befana quanto la ricorrenza dell’incontro tra i Re Magi e Gesù bambino: una festa religiosa da onorare con preparazioni all’altezza. In Francia (e non solo, come vedremo) boulangerie, pâtisserie e pasticcieri casalinghi sfornano l’elegante Galette des Rois, una torta con due strati di pasta sfoglia — quello superiore quasi intarsiato a coltello — e crema frangipane, che nasconde un piccolo segreto. Vediamo quale.

La Galette des Rois di Marlà, Milano

Storia della Galette des Rois, il dolce dei Magi con sorpresa

Per capire come nasce il dolce occorre arrivare all’Antica Roma, dove l’ultima metà di dicembre era dedicata ai Saturnalia, i festeggiamenti in occasione del solstizio d’inverno. Come per il nostro Carnevale, il contratto sociale veniva un po’ allenato, permettendo anche a schiavi e condannati a morte di banchettare ed esaudire i propri desideri. Ma non a tutti: soltanto ai Saturnalicius princeps, coloro che trovavano all’interno di torte rotonde e dorate (ricordate il pangiallo? Ne abbiamo parlato qui) un piccolo portafortuna, che poteva essere una fava o un fagiolo.

La Galette des Rois di Marlà, pasticceria milanese

Nel Medioevo, con l’“invenzione” delle torte per come le conosciamo oggi (o quasi), la ricetta è diventata più elaborata e in Francia ha trovato associazione con l’Epifania, quando i Magi — i Rois — arrivano a Betlemme. Via via il legume è diventato una fava in porcellana, forse inizialmente a Limoges, poi un piccolo cadeau, a volte una statuina del bambinello. La corona dorata in cartone con la quale il dolce è venduto non solo ricorda loro, ma è anche destinata al protagonista di un rito che si ripete. Da tradizione, è il membro più anziano della famiglia a tagliarla a fette, una per ciascun commensale, avendo cura di lasciarne una da parte, destinata “al buon Dio”, alla Vergine, oppure ai poveri. Il più giovane invece assegnerà ogni porzione, e colui che troverà nella sua la fève sarà incoronato, appunto, re per un giorno.

Dove comprare la Galette des Rois a Roma

In Occitania la galette diventa una brioche a forma di corona con canditi e fiori di arancio, non distante dalla King Cake dei paesi anglosassoni, dal Bolo Rei portoghese e il Roscòn de Reyes spagnolo. Pur non facendo parte della nostra tradizione, chi è curioso di provarla può rivolgersi ad alcune buone pasticcerie. A Roma la prepara super classica Chiara Caruso di Cafè Merenda: pasta sfoglia, crema frangipane (simile alla pasticciera, ma a base di farina di mandorle) e coroncina dorata. Così anche quella de Le Carré Français, raffinato avamposto francofono in cui ci si nasconde una fava di ceramica.

La Galette des Rois di Cafè Merenda, Roma

Da Le Levain, dove Giuseppe Solfrizzi ugualmente si ispira alla pasticceria d’Oltralpe, la galette si farcisce con pasta di mandorle e in alcune si nasconde un "golden ticket" che vale una visita personalizzata in laboratorio (modello Willy Wonka!). Da Va Sano, bottega di specialità francesi aperta dieci anni fa da una coppia parigina (come raccontato), il dolce arriva fresco tutte le mattine, nella sua ricetta più classica. Dove altro? Alla recente boulangerie Tibò del giovane Thibauld Lacarin, nonché all'Antico Forno Roscioli (a partire da venerdì 5 gennaio) e da Forno Conti, dove il dolce nasconde una fève in ceramica artigianale del laboratorio Utol. La Galette si trova poi anche da Gastromario e, per il primo anno, alla Pasticceria Veneziani, devota ai classici del cabaret delle paste, ma, evidentemente, non solo.

Dove comprare la Galette des Rois a Milano

La Galette des Rois con confettura e frutta secca di Pavé, Milano

Milano risponde con altrettante possibilità, a partire da Egalité di Thierry Roy, dove Galette des Rois e coroncine trovano spazio tra pain au chocolat, cannelé e baguette. La pasticceria Pavé propone una versione particolare, con confettura di albicocche e abbondanti mandorle in superficie, a renderla ancora più invitante.

La Galette des Rois di Egalité, Milano

Il dolce dei re si trova anche all’Ile Douce, che in passato l’ha proposta con un cremoso al cioccolato e pralinato à l’ancienne alle nocciole, con tanto di fève che qui è una “semplice” mandorla. Da Marlà invece si ritorna alle origini, con una galette a forma proprio di sole, dal ripieno di frangipane di una bella sfumatura di giallo, e immancabile mandorla in cerca del suo re.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento