Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Personaggi

In Puglia un bar dei formaggi immerso nella foresta

Dentro al Parco della Murgia c’è Baby Dicecca, un bar che offre eccellenti formaggi, vini naturali e l’esperienza di immergersi in 1300 ettari di natura selvaggia

La Puglia è una miniera di prelibatezze gastronomiche, e questa non è una novità. Qui, tra una serie infinita di prodotti, ricette e paesaggi, basta semplicemente unire qualche buon ingrediente e il gioco è fatto, ecco pronto un pranzo eccezionale con il minimo sforzo. E se a questa già piacevole situazione, unissimo anche un contesto mistico, che so, di un bosco? La magia è riuscita, abbiamo Baby Dicecca, nel cuore della foresta Mercadante, l'area verde che, per la maggior parte, si trova nel territorio del comune barese Cassano delle Murge.

Nato come costola del noto caseificio Dicecca ad Altamura, questo cheese bar ha un format che forse non si era mai visto in Italia. Ad inventarlo è stato Vito di Cecca che, insieme ai suoi quattro fratelli, Paolo, Angelo, Vittorio e Mariastella, gestisce l’azienda di famiglia Dicecca aperta nel 1930 dal nonno. Vito ci racconta l’idea e le volontà dietro a questo eden dei formaggi.

Vito Dicecca e Roberta De Lia

La nascita di Baby Dicecca

Baby Dicecca è stato un mio capriccio” ci dice Vito introducendoci il progetto, che ha preso forma a luglio 2021 “siccome qui in Puglia e in Italia il formaggio non è il grande protagonista della ristorazione, ho voluto fare Baby Dicecca proprio per dare la giusta importanza al formaggio”. Qui viene servito solo il formaggio che, anche se accompagnato da pane, focaccia, taralli o composte, rimane la costante fondamentale di tutto il menu. “C’è un mondo dietro al formaggio, nemmeno i ristoratori sanno servirti la mozzarella” racconta, “te la servono fredda o del giorno prima. Io avendo un caseificio, vado lì ogni mattina, la prendo e la servo direttamente alla temperatura che mi piace chiamare temperatura del casaro, come diceva mio padre”. Oltre al formaggio però, quello di Vito è un progetto di vita, da anni abita dentro la foresta – a soli 600 metri dal cheese bar – insieme ai figli e alla sua compagna Roberta De Lia, con la quale gestisce anche Baby Dicecca.

Pane ricotta e miele da Baby Dicecca

Cosa si mangia da Baby Dicecca

In questo cheese bar si va dai formaggi freschi, agli erborinati fino alla ricotta o alla stracciatella. Poi la focaccia pugliese, il pane di Altamura e i taralli. Le composte, il miele o i pomodori freschi da agricoltura biodinamica. “A noi basta la materia prima” ci dice “Ho inventato per esempio un pane al cioccolato con farina tipo 1 macinata a pietra, dentro ci metto quattro varietà di formaggi e poi lo riscaldo fino a far sciogliere il ripieno. Si chiama Pan ai 4 Formaggi. Un altro invece, chiamato L’Italia è il Paese più Bello del Mondo, è una stracciatella di capra in purezza con pomodoro semi dry e basilico. Questo è fisso in menu da quando abbiamo aperto”.

Poi ancora il tagliere (23€) con cinque varietà di formaggi e la confettura di fichi gentili pugliesi oppure il gelato salato di capra con taralli (11€). Un altro piatto che da sempre esiste nel menu di Baby DiCecca è il carpaccio di pomodoro (12€) “lo taglio sottilissimo, aggiungo l’olio e infine la cacioricotta grattuggiata sopra”. Un classico è anche il Bun ai 4 Formaggi (6.50€), ovvero il crostone di pane al cioccolato, un blu di capra molto cremoso e la cipolla di Acquaviva fermentata (presidio slow food) preparata dalla mamma di Vito. In alternativa è possibile affidarsi alla selezione Dicecca e scegliere la Cheese Experience (35€ acqua inclusa), una degustazione alla cieca, senza piatti cucinati, che vuole dimostrare che è possibile iniziare e finire un pasto con il formaggio. Ad accompagnare il cibo c’è una selezione di vini naturali e di birre artigianali.

Crostone con blue di capra e cipolla di Acquaviva fermentata

Cosa aspettarsi da Baby Dicecca

Da Baby Dicecca si fa asporto per evitare plastica. Non servono neanche bottigliette di plastica, non ci sono tendoni o costruzioni per ripararsi dalla pioggia e i 60 posti sono tutti all’aperto.Abbiamo deciso di non avvalerci né di funghi né di gazebi, se fa brutto tempo semplicemente non apriamo” ci dice Vito. Parlando anche del tipo di clientela, ci racconta che durante la settimana organizza tante degustazioni ed eventi per turisti, ma il fine settimana i clienti sono prettamente persone del posto “ero diffidente, non pensavo che i pugliesi sarebbero venuti a mangiare qui questi prodotti tipici della zona. Li possono trovare ovunque, in Puglia siamo pieni di caseifici e forni” continua. “Certo è bello avere i turisti o qualche personaggio famoso che si appassiona ai nostri prodotti” come quando a maggio 2022 l’attore e regista Stanley Tucci passò a trovare Vito e Roberta mentre registrava un documentario su viaggi e gastronomia per la CNN. “Ha anche chiesto dei formaggi da spedire a Londra, ma forse la più grande soddisfazione è vedere qui persone del posto”.

Baby Dicecca è aperto il weekend, ma nei mesi di luglio e agosto fa orario 10-22 tutti i giorni. A settembre è aperto il venerdì, il sabato e la domenica mentre tutto novembre solo la domenica, prima della chiusura invernale da dicembre. Se vi trovate nei pressi di Altamura o del Parco della Murgia e volete provare il cheese bar Baby Dicecca potete prenotare il vostro tavolo tramite messaggio Instagram.

Baby Dicecca

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento