Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Personaggi

È arrivata la prima chef interamente creata dall’intelligenza artificiale

Parla, cucina, fotografa, viaggia come una chef nata e cresciuta sui social. È Zia Sofia e ora vuole insegnarvi a cucinare

Mentre i lavoratori di tutto il mondo si chiedono se la propria mansione verrà sostituita dall’intelligenza artificiale anche nel mercato della gastronomia cominciano a nascere i primi interrogativi: camerieri robot? Ricette scritte con l’intelligenza artificiale? Siti di cucina ormai irrilevanti? Qualcuno ha risposto a questa domanda, creando uno spunto di riflessione e, forse, un’opportunità di business per il futuro.

Si chiama Eugenio Azzinnari, fa il libero professionista ed è appassionato di AI. Ha creato, da pochissimo (primo post 13 maggio 2023) una chef digitale, Zia Sofia. O meglio, ci ha pensato proprio l’intelligenza artificiale, assegnando all’avatar un volto, un linguaggio e persino una voce completamente scanditi dall’AI. Per ora il profilo è presente su Instagram e, in quanto a seguito, siamo ancora all’inizio, ma le prospettive non sembrano così incerte, se si considera che invece che diventare un sostituto dello chef in carne ed ossa, fatto di padelle, fornelli e dispense, Sofia potrebbe sostituire non solo i fornitori di ricette (come i siti) ma anche gli influencer e i creator che si occupano di cibo, aprendosi a nuove collaborazioni. Tutte le sue ricette infatti sono state create dall’AI.

La storia di Zia Sofia

Zia Sofia ha il compito di guidare gli appassionati di cucina alla scoperta di tradizioni culinarie locali e, allo stesso tempo, di attingere dall’intelligenza artificiale per trovare nuove ispirazioni, idee, e innovazioni in cucina” ha spiegato Azzinnari “Abbiamo fortemente voluto superare il classico schema del solo generatore di ricette” grazie all’AI e conferire al personaggio virtuale una storia. Attorno al personaggio di Zia Sofia è stato ideato quindi uno “storytelling”, che si svilupperà nel tempo, e che tratta delle sue giornate, delle sue attitudini, del suo carattere e delle sue idee”. Non solo quindi un aggregatore di precetti gastronomici, come è successo per ChefGPT, il portale dove vengono elaborate gratuitamente migliaia di ricette che, pagando meno di 3€ al mese, si trasforma in un cuoco digitale.

Le ricette del territorio in AI

Zia Sofia parla di capperi, di ingredienti, di ricette italiane, viaggia in giro per l’Italia con il suo #ziasofiaintour, una sorta di viaggio nella penisola pensato per creare un seguito e “sfruttare” l’intelligenza artificiale per raccontare e promuovere il territorio, che, a sua volta, aiuta l’intelligenza artificiale ad apprendere le tradizioni e la storia del posto, ovviamente dal punto di vista enogastronomico. “Zia Sofia ha il compito di guidare gli appassionati di cucina alla scoperta di tradizioni culinarie locali e, allo stesso tempo, di attingere dall’intelligenza artificiale per trovare nuove ispirazioni, idee, e innovazioni in cucina” ci ha spiegato Azzinnari. E così si parte dall’Italia e si arriverà anche all’estero. Intanto, che si tratti di intelligenza artificiale, oltre ad essere scritto palesemente in ogni post, è anche ben chiaro dalle immagini, dal tono di voce e dai video. Questo non vuol dire che sarà un limite alla crescita di Zia Sofia e agli chef della nuova era di internet.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È arrivata la prima chef interamente creata dall’intelligenza artificiale

CiboToday è in caricamento