Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Le Storie

Centinaia di strati di burro: queste sfogliatine hanno reso celebre una cittadina in Veneto

A Villafranca di Verona si sfornano sfogliatine tipiche, replicate anche nei comuni limitrofi, che sarebbero nate nell’800 come simbolo del grande estro della pasticceria dell’area veronese

Villafranca è una cittadina di sostanziose dimensioni (più di 30.000 abitanti) a sud ovest di Verona. Qui si è diffuso il culto di un dolce, le sfogliatine, che si distinguono tanto per la loro semplicità, quanto per la loro fragranza. Fatto con pochi ingredienti – burro, zucchero, uova, farina e poco altro – questo dolce è piuttosto semplice ma richiede una laboriosa preparazione, che comprende la sovrapposizione di uno strato di sfoglia dopo l’altro (in qualche caso si parla addirittura di 150 strati!) per creare un’idea di croccantezza, leggerezza e friabilità.

Le sfogliatine che piacquero anche a Papa Ratzinger

Sfogliatine in fila preparate da Pasticceria Molinari

Le pasticcerie che preparano questo dolce storico sono molteplici, sia nelle confezioni da asporto sia sfuse (talvolta anche tagliate e farcite con creme) da degustare direttamente al tavolo con un caffè o un cappuccino. Si abbinano bene, per coerenza, con i vini dolci e, come riportano molte fonti, questi dolcini divennero abituali nelle ricorrenze, per esempio matrimoni e battesimi, e sono sempre stati utilizzati come gradito regalo per gli abitanti della zona. L’apprezzamento per le sfogliatine viene attribuito a diversi personaggi illustri, ma la ragione per cui qualcuno lo definisce “il dolce del papa” sarebbe da ricondurre a una visita del 2006 dell’allora Benedetto XVI (papa Ratzinger) in zona veronese, quando avrebbe mangiato di gusto le sfogliatine della pasticceria Molinari.

Come si preparano le sfogliatine di Villafranca

La copertura di una scatola di Caffè Fantoni

A rivendicare però la ricetta fondativa del dolce è il Caffè Fantoni di Villafranca di Verona, fondato nel 1842 e tutt’ora capace di distinguersi per il suo stile liberty e i richiami alla grande tradizione dei caffè viennesi. Sulla data di nascita del dolce non c’è invece univocità, visto che si parla di anni e momenti diversi (ma spesso della seconda metà dell’800, intorno agli anni ’70). Comunque qui Giovanni Fantoni, fondatore dell’insegna, avrebbe dato il via proprio alla creazione di questo dolce, inventando delle ciambelline fatte con un impasto di sfoglia che viene steso e lavorato più volte, principalmente con una lunga lavorazione manuale. L’obiettivo è quello di creare più strati per rendere più fragrante e croccante il morso. A renderle ancora più golose, la copertura con burro e zucchero in superficie.

La storia nella storia: l’acqua di Fiume di Gabriele D’Annunzio

Le sfogliatine di Pasticceria Debortoli a Villafranca

Per inciso i Fantoni rimasero poi famosi per questa loro inventiva nell’ambito dolciario e gastronomico, tanto che inventarono anche un’acqua di fiume, un “gran liquore” ispirato all’impresa del poeta Gabriele D’annunzio, che guidò l’occupazione di questa cittadina contesa tra l’Italia e l’ex regno di Jugoslavia (oggi Croazia). Ne rivendicò la creazione il Cavalier Marcello Fantoni, successore di Giovanni, a cui D’Annunzio tributò il merito scrivendo "Caro Fantoni, la Sua Acqua di Fiume è limpida e leggera, come quella che dal Carso scende ad alleviar l'ardore della Città Olocausta, ma quella oggi è intossicata, ahimè! Io ho creduto di bere nella sua la mia antica illusione". Il liquore può essere acquistato anche oggi.

Le sfogliatine di Villafranca di Verona in una foto di Andrea Tortora

Tornando alle sfogliatine, queste vengono prodotte in molte pasticcerie e aziende dolciarie della zona. Tra i vari indirizzi ricordiamo (ma potrebbero essercene delle altre) la Pasticceria Molinari, che realizza tutti i dolci della tradizione tipica veronese, tra cui le famose sfogliatine (preparate anche per il papa dimissionario, come scritto sopra). La sfogliatina (anche detta “sfoiadina”) viene preparata anche dalla Pasticceria Debortoli, nata dall’impresa della famiglia Debortoli negli anni ’80. È possibile inoltre trovare le sfogliatine anche in altre attività nei comuni limitrofi a Villafranca, fino ad arrivare a Verona.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento