Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Territorio

Nelle Marche un’artigiana insegna a bambini e famiglie com’è il vero cioccolato

Chocolate for Family acquista fave da piccoli produttori e le trasforma in tavolette purissime, per abbinamenti insoliti. Ma c’è anche un progetto didattico per i bambini

La sua piccola fabbrica di cioccolato, Michela Mandolini, l’ha voluta chiamare . Sì, perché come in ogni famiglia ciascuno ha la sua voce, così secondo lei ognuno ha diritto alla “sua” versione del cioccolato: un ingrediente tanto speciale e caleidoscopico da poter essere interpretato nei modi più diversi. Pane per i denti degli adulti, che possono fare viaggi inaspettati giocando con gli abbinamenti; soprattutto quelli — insoliti ma stuzzicanti — con l’universo birra. Ma anche per i più giovani, ai quali Mandolini pensa da madre ancora prima che da artigiana, immaginando una linea dedicata alla didattica del cioccolato. Idee che crescono insieme nel piccolo laboratorio di Casine di Ostra, in provincia di Ancona, in costante fermento dal 2020.

Cioccolato bean to bar, e attento ad ogni fase della produzione

Michela Mandolini, la cioccolatiera che non amava il cioccolato

Prima di assaggiarne uno veramente buono, lo trovavo poco interessante”, esordisce, un po’ a sorpresa, Mandolini. Nata in questa parte delle Marche 41 anni fa, ha studiato all’alberghiero per poi puntare dritto verso la pasticceria. Corsi alla prestigiosa Campus Etoile Academy allora a Chioggia e un totale di quattro anni — fondamentali — come responsabile del reparto lievitati del maestro veneto Luigi Biasetto. “Con lui sono andata in Francia e Belgio per assaggiare il miglior cioccolato d’Europa. Al primo morso a una tavoletta bean to bar (ovvero prodotta artigianalmente, dalla selezione delle fave al prodotto finito, NdR) ho capito che il mio ‘problema’ era con quello industriale, da basi lavorate, che non si avvicina nemmeno lontanamente a livello organolettico”. Nel 2014 rientra nella sua regione e comincia a fare molti test a casa, ordinando, tostando e macinando le fave da sé: “Un po’ complicato, ma si può fare”. E qualcuno, quelle prime tavolette, chiede di assaggiarle. “All’inizio soprattutto alcuni gestori di pub sono rimasti colpiti. Erano sicuri si sarebbero accompagnate magnificamente con le birre artigianali. In effetti non avevano torto”.

Chocolate for Family, vicino Ancona nelle Marche

La fondazione del laboratorio Chocolate for Family

Nel 2020 la pandemia non frena il suo nuovo progetto: aprire un laboratorio di sola produzione, per preparare cioccolato finissimo in un modo un po’ diverso dal solito. “È una materia prima che può bastare a sé stessa. Ho voluto iniziare con tavolette pure, di solo cacao e zucchero. Tutte fondenti al 70%, senza aggiunte né aromatizzazioni. La differenza la fa esclusivamente la provenienza delle fave, che conferisce sfumature diversissime e rende ‘didattica’ l’esperienza dell’assaggio”. Nel senso che, dal confronto tra i vari tipi, risulta subito chiaro quanto il territorio influenzi il sapore. Mendolini ordina i semi da piccoli produttori o cooperative in 36 paesi diversi, disposti su tutta la fascia equatoriale, li tosta con perizia per sviluppare i precursori aromatici e poi raffina a pietra a bassa temperatura per preservarne il bouquet. Il risultato? Aromi che richiamano di volta in volta i frutti rossi, le caramelle mou, la rosa canina, la frutta gialla tropicale, spezie, fichi maturi, agrumi…

Le linee e i prodotti artigianali di Chocolate for Family

Brave Beans, ovvero “semi coraggiosi”, è il nome della linea più longeva. Tavolette diverse dal solito, per niente “piacione”, pensate per palati pronti a essere sorpresi. E indirizzate soprattutto al panorama brassicolo. Chocolate for Family — che per ora non dispone di un punto vendita, ma di un’efficiente e-shop — rifornisce molti pub specializzati, interessati a proporre agli avventori esperienze stimolanti. Sul sito, oltre alle box con quadratini assortiti (2€ l’uno, box da 39€), ci sono anche cofanetti comprensivi di bottiglia artigianale e tavoletta abbinata (da 29€). Per i super gourmet anche le edizioni speciali Are You Brave Enough, con ricette speciali che comprendono luppolo e ginepro, ma anche pecorino di fossa romagnolo e cotenna soffiata.

I prodotti di Chocolate for Family

Poco dopo è si è aggiunto Cocciolato, un progetto dedicato ai giovanissimi nato dalla pubblicazione di un libro illustrato di storie sul cioccolato, con tanto di kit per la degustazione guidata di cioccolatini (49€). Protagoniste, qui, referenze “dal gusto più rotondo, adatte ai bimbi”. La linea si è arricchita di creme spalmabili, poi tavolette al latte e bianche con nocciole (10€), oltre — a Pasqua e Natale — piccoli personaggi in cioccolato. La famiglia è però in procinto di allargarsi ulteriormente con Clan, “che comprenderà anche cioccolati con ingredienti extra e praline. Tanti prodotti quanti sono i gradi di parentela, ispirati alle famiglie che amiamo; quelle che preferiscono la diversità all’uniformità”.

Chocolate for Family
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento