Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Territorio

Pastori da 60 anni, vendono formaggio in una roulotte nei boschi in Toscana. “Ma qui niente aperitivi!”

Fratelli Farina è un’azienda agricola dedita alla pastorizia e alla produzione di formaggi nel territorio delle crete senesi. Una piccolissima realtà produttiva che oggi vende i propri prodotti attraverso un food truck

Fattoria Fratelli Farina è una realtà piccolissima, in una posizione isolata tra le famose Crete Senesi in località Bellaveduta, alle pendici del Lecceto e a cavallo tra i comuni di Asciano e Trequanda. Una terra ricca di storia dove nel 1963 la famiglia Farina, originaria della Sardegna come molte famiglie di allevatori qui, ha deciso di trasferire la sua attività pastorizia e relativa alla produzione di formaggi. Qui da tre generazioni si porta avanti un lavoro artigianale a partire dal pascolo degli animali, pecore di razza sarda, fino alla produzione del fieno e del formaggio. Abbiamo parlato con Alessia Farina, che insieme ai fratelli Giovanni Maria e Fabio, nel 2013 hanno riqualificato l’azienda e ampliato la produzione casearia. I loro formaggi si possono acquistare nel piccolo food truck situato nel campo antistante la fattoria ma a una condizione: “Non chiedeteci aperitivi e degustazioni. Rispettate il lavoro dei pastori”.

il truck di Formaggi Farina

La storia dell’azienda agricola Fratelli Farina: dalla Sardegna alla Toscana

Una storia di migrazione e volontà di emergere, che parte negli Anni ’60 quando la famiglia Farina dalla Sardegna si trasferisce qui vicino Siena, ad Asciano. “La nostra è una storia di pastori che con gli anni è cresciuta senza mai perdere di vista le proprie origini” ci spiega Alessia Farina. Infatti prima di prendere in mano l’attività del nonno poi passata nelle mani del padre, ha avviato anche un’altra azienda ovicaprina contigua a quella di famiglia insieme al marito Cosimo. “Si chiama Fattoria Ormennano e gestiamo le pecore dal quale il cui latte viene conferito ad aziende terze”, mentre con le pecore di Fratelli Farina si realizzano i formaggi dell'azienda  che nel 2013 ampliano grazie all’acquisizione di altri terreni. Incrementando anche la produzione casearia con l’investimento di figure professionali e macchinari all’avanguardia. Fino all’arrivo del food truck da cui vendono i propri prodotti.

le pecore sarde di Fratelli Farina

La gestione del foraggio e il territorio delle crete senesi

Un territorio particolare quello dove si trova la Fattoria Fratelli Farina. Qui ci sono le cosiddette crete senesi: “Questo era un fondale marino pre-oceanico, ancora oggi noi troviamo fossili come conchiglie, denti di leone. Qui anni fa è stato anche trovato lo scheletro di un delfino preistorico”. Una conformazione particolare che rende le coltivazioni di Fattoria Farina così ricche: “I nostri terreni vengono coltivati esclusivamente per dare foraggio alle pecore. Abbiamo orzo, avena, insieme al fieno che è ricco di proteine e leguminose grazie al particolare suolo che abbiamo”. Il fieno diventa perciò elemento fondamentale per i formaggi di Farina: “Le nostre pecore vanno al pascolo, mangiano spontaneamente, pensate che in alcuni momenti dell’anno il loro latte è striato di arancione perché si nutrono di fiori di tarassaco. Mentre a settembre con la stagione delle ghiande è più robusto e amarognolo”.

Alessia Farina nel truck

I formaggi e la vendita con il food truck agricolo

Abbiamo cominciato a fare formaggi morbidi e a latte pastorizzato, poi anche yogurt, ricotta, e il nostro cavallo di battaglia che è il formaggio semicotto tipico della mia famiglia in Sardegna” continua Alessia Farina. Una volta in famiglia Farina si produceva anche un particolare formaggio vegetariano: “La nonna invece del caglio animale utilizzava il caglio derivante dal cardo, una specie di carciofo che qui cresce spontaneo. In futuro stiamo pensando di introdurlo tra i nostri prodotti”. I formaggi freschi e stagionati di Farina possono essere acquistati nel truck agricolo fuori l’azienda: “In realtà non volevamo un truck come rivendita, ma poi abbiamo capito che piaceva ed è diventato un punto di ritrovo per le persone”. Qui Alessia Farina e la sua famiglia accoglie gli ospiti ma sottolinea un punto fondamentale: “Ci chiedono aperitivi e degustazioni, ma non è quello che vogliamo fare. Quando vedo quei taglieri stracolmi mi chiedo che rispetto ci sia per gli animali e questo lavoro. I pastori sono pochi, il formaggio di qualità anche, dovremmo rispettare l’uno e l’altro accontentandoci di quello che ci offre la natura”. Conclude perentoria: “Nonna diceva che il formaggio va dato come la comunione. Per questo non ci allargheremo mai a un turismo di massa”.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento