Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Venerdì, 19 Luglio 2024
Le Storie

C’è una tendenza a proporre cibi minuscoli e in miniatura (non solo sui social)

Mini pizze, mini sushi e mini dolci escono da micro cucine che sembrano disegnate da miniaturisti. Come si spiega il successo di questi formati?

Mentre la cucina macina guinness dei primati con le preparazioni più grandi mai realizzate nel mondo - come Philippe Conticini che sforna tra Parigi e Londra vinnoiserie formato XXL o, in Italia, Aroma Napoletano a Milano prepara croissant king size con l’impasto del cornetto ischitano e a Roma De Santis Santa Croce propone il cornetto gigante da un chilo - c’è invece chi spadella nel villaggio di Lilliput. Minikitchen o minifood o, ancora, tiny food sono solo alcuni dei nomi del nuovo trend che sta impazzando sui social collezionando miliardi di visualizzazioni e di like. Come si intuisce dal nome si tratta di cucine da bambola perfettamente funzionanti dove vengono cucinati mini-piatti da mangiare in meno di un boccone.

Da “big in Japan” a “tiny in Japan”

Mini Foodkey

Il trend è nato in Giappone a seguito dell’amore spasmodico che gli abitanti del Paese del Sol Levante hanno per tutto ciò che è "kawaii", carino, “puccioso”, adorabile, irresistibile. Merry White, la docente di Antropologia alla Boston University, che studia la cultura e la cucina giapponese, ha dedicato al tiny food diversi studi da cui ne è scaturito un podcast proprio sulla miniaturizzazione, dal titolo Audacious Little Things: Elevation by Reduction. YouTube, ma anche Instagram o TikTok, sono pieni di video giapponesi di tiny food che aggregano milioni di seguaci. L’account @MiniatureSpace, uno dei canali più seguiti, raccoglie oltre 3 milioni d’iscritti, così come @RRcherrypie. Mentre @decocookie si attesta intorno 1,6 milioni.

The Tiny Food

I loro creatori riducono le ricette a dimensioni da bambola dove i pancake sono grandi come un centesimo, i sushi meno di un’unghia e i noodle hanno una lunghezza che sfiora appena un paio di centimetri. Guardando i video si nota come anche gli ingredienti siano in scala. C’è infatti una grande ricerca per quanto concerne verdure, carni e pesci che possano risultare in proporzione con le mini-cucine. Così le uova di gallina vengono sostituite da quelle di quaglia, le cipolle da piccoli scalogni mentre delle carote viene presa solo la punta finale e le patate vengono cavate appositamente quando sono ancora di dimensioni minime.

Il giro del mondo dei piccoli cuochi

Miniature Space

Altro paese contagiato dalla mini-food mania è l’India. Anche qui i numeri sono impressionanti. I fratelli Ram e Valar hanno un canale che si chiama The Tiny Foods sostenuto da 4 milioni di follower che ha collezionato, dalla sua apertura nel 2017, oltre 1 miliardo di visualizzazioni. Mini Foodkey alterna preparazioni indiane a piatti italiani per più di 3 milioni e mezzo di seguaci mentre Tiny Foodkey, presente su tutti i social compreso X, ex Twitter, cucina pakora e masala per oltre 700 mila iscritti e il suo video più visto, dove prepara pesce fritto, ha collezionato oltre 7 milioni e mezzo di visualizzazioni. Star del Bahrein è Su Lu Miniature Kitchen che vanta 512 mila follower su TikTok con oltre 3 milioni di “mi piace” mentre nelle Filippine Cusina in miniatura ha quasi 3 milioni di iscritti e i suoi 807 video sono stati visti più di 500 milioni di volte.

La Braciera Pizza con la sua mini pizza

Dove assaggiare il mini-food

Arrivato negli Stati Uniti il trend del tiny food ha solleticato la vena imprenditoriale di Zagat, la pubblicazione fondata da Tim e Nina Zagat nel 1979 che raccoglie e analizza le valutazioni dei ristoranti da parte dei clienti. La guida, che è fa parte dei servizi di Google, ha aperto nel 2017 ad Astor Place nel Greenwich Village, per soli tre giorni, Zagat Tiny Cafe che ha servito versioni di piccole dimensioni di ricette dei ristoranti selezionati da Zagat a New York. Il successo è stato strabiliante e intanto Il Tiny Cafe ha generato oltre 1 miliardo di impression sui social, la campagna è stata condivisa oltre 145 milioni volte anche da personaggi come Rashida Jones o, il pastry influencer francese con sede a New York Jacques Torres. Un altro locale dove assaggiare mini-proposte attivo anche oggi, è La Braceria, una pizzeria napoletana a San Paolo del Brasile. Oltre alla versione mignon della margherita in menu c’è anche la mini pizza dolce Nutella, Lindt e brownie.

Zagat Cafè

Sempre in tema dolce, la star italo-americana Buddy Valastro, lo scorso novembre si è cimentato con la preparazione della sua iconica Rainbow Cake in versione mini. Valastro è stato ospite di una puntata di Tiny Talk, il format dedicato ai vip di Tiny Kitchen, il canale YouTube di Tastemade, il colosso dell’informazione specializzata nel food che ogni mese raggiunge oltre 300 milioni di spettatori su tutte le piattaforme televisive digitali, mobili e in streaming. Prima del Boss delle torte, si erano cimentato ai mini fornelli alcuni fra i nomi più blasonati dello star system come Sebastian Maniscalco, comico e attore statunitense di origini italiane, che ha preparato la versione mignon delle sue lasagne per la famiglia De Niro; Reese Witherspoon e Ashton Kutcher che hanno realizzato la loro torta preferita, la Red Velvet, o ancora Katy Perry che ha fatto le ciambelle vegane all'aceto di mele seguendo la ricetta di sua mamma.

Buddy Valastro fa delle mini torte

Arte piccola piccola

La tendenza tiny non ha invaso solo la cucina ma è entrata anche nelle gallerie d’arte. È di questi giorni l’arrivo in Italia, della mostra Small is Beautiful, dopo aver raccolto successi a Parigi, New York e Bruxelles. L’esposizione, visitabile alla Fabbrica del Vapore di Milano, raccoglie le mini-opere di 19 artisti che hanno dimensioni di pochi millimetri e anche meno, tanto che richiedono alcune l’utilizzo di potenti lenti d’ingrandimento per essere ben osservate.

SmallIsBeautiful ©Hannah Levesque

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento