rotate-mobile
Martedì, 3 Ottobre 2023
Turismo

Una mostra dedicata interamente al cibo giapponese apre a Genova

Si chiama Itadakimasu e da ottobre 2023 a gennaio 2024 racconta la ricchezza dei piatti e delle ricette della gastronomia giapponese attraverso diversi linguaggi. Tra manga, anime e cinema

Si svolge a Genova per quattro mesi la mostra interamente dedicata al cibo giapponese, Itadakimasu - Piccole Storie Nascoste nella cucina degli anime. Comincia il 12 ottobre 2023 e proseguirà fino al 28 gennaio 2024 al Palazzo della Meridiana, prodotta da Vertigo Syndrome, col supporto di Palazzo della Meridiana, e curata dal food influencer e blogger genovese Sam di @pranzoakonoha, in collaborazione con la scrittrice Silvia Casini.

Il cibo giapponese negli anime

Al centro c’è il cibo giapponese in tutta la sua bellezza e forza narrativa raccontato attraverso le pagine degli anime e l’occhio dei suoi appassionati. Questo perché proprio i manga, gli anime e il cinema, con i suoi maestri più grandi, come Hayao Miyazaki, Eichiro Oda e Masashi Kishimoto, hanno contribuito a diffondere la cultura giapponese nel mondo e anche il suo cibo. È il caso del ramen, degli onigiri, dei bent?. Per questo i visitatori della mostra avranno a disposizione anche un piccolo ricettario con una serie di creazioni ideate dal curatore dell’esposizione.

La mostra: i temi e le sale

L’allestimento utilizzerà diversi supporti e linguaggi per raccontare il mondo della gastronomia nipponica. Per esempio si intrecceranno riproduzioni fedelissime dei piatti, rese con la tecnica ormai nota anche in Italia dello shokuhin sampuru, con le illustrazioni realizzate da Loputyn, BlackBanshee, Virginia Foti, Davide Gerardi e Lucia Mattioli appositamente per la mostra, ma anche video tutorial che spiegheranno le ricette passo passo.

Lucia Mattioli con Korokke digital painting 2023-2

La mostra prevede la fruizione di diverse sale tematiche. Si comincerà con l’offerta a Inari, il kami, divinità giapponese del raccolto, dell’agricoltura, della fertilità e della prosperità, per poi proseguire nella sala dei bent?, i porta pranzo preparati da piccoli e adulti ogni giorno in Giappone, qui ricreati all’interno di un food train tipico giapponese. Diverse sale saranno dedicate al racconto del cibo collegato alle feste più importanti (tra cui anche il Natale) e non mancherà una sala esperienziale ad alto impatto sulla fioritura dei ciliegi.

I prezzi e i biglietti

Quello che i piatti animati ci raccontano è una storia di tradizioni antiche, lezioni di vita, emozioni” ha spiegato Sam, curatore della mostra “emozioni che sanno fare battere il cuore tanto ad un bambino quanto ad un uomo o una donna adulti. Il mio desiderio più sincero è che i nostri visitatori, usciti dalla mostra, possano aver vissuto per qualche momento nel loro anime o manga preferito, e se avranno provato questa sensazione anche solo per un istante, giuro che sarò la persona più felice al mondo”. Il biglietto intero costerà 12€, mentre quello ridotto 10€. Per maggiori informazioni, si può andare direttamente al sito.

Sullo stesso argomento

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento