rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Biscotti dimenticati. I passavolanti siciliani di Vicari in questa videoricetta

Ricchissimi di mandorle, come molti altri dolci dell’isola, ma con una consistenza particolare. La storia della ricetta settecentesca nata in un monastero in occasione di un matrimonio reale

Nella tranquillità dei monasteri siciliani sono nate e fiorite alcune delle ricette più emblematiche della tradizione dell’isola. Specie in fatto di pasticceria, con il paniere di ingredienti locali combinato in molti modi diversi. Prendiamo ad esempio la mandorla, fondamentale per la frutta Martorana, ma anche per i particolari passavolanti di Vicari. Un biscotto ricco di frutta secca, con pochi altri ingredienti, e molto semplice da fare a casa. A spiegare come, in questo video di Food Network Italia, ci sono i frati del convento di San Martino delle Scale a Monreale.

I frati siciliani preparano i passavolanti

La ricetta dei biscotti passavolanti di Vicari del monastero

Sembra che questi dolcetti siano stati creati nel Settecento appunto a Vicari, una cinquantina di chilometri dal capoluogo, per iniziativa dei monaci incaricati di preparare un assortimento di dolci per le nozze della figlia di un regnante. “Hanno preparato tanti biscotti, ma le persone intervenute erano così tante che li hanno solo visti da lontano”, spiega Don Anselmo, “passavano ‘al volo’, e da qui arriva il nome”. Per prepararli bisogna procurarsi un bel po’ di mandorle tostate, che vanno tritate a grana media in frullatore.

La teglia con l'impasto dei passavolanti

A parte si sbattono uova e zucchero, aggiungendo poi gradualmente la farina. Mentre il profumo tipico è dato da un mix di cannella e vaniglia, da dosare a piacere, per la giusta consistenza bisogna affidarsi al tatto. Frutta secca e impasto vanno infatti amalgamati a mano, finché le parti non si incorporano per bene.

I biscotti passavolanti siciliani

Il tutto si dispone in una teglia con un buono spessore, si cuoce in forno, e poi si taglia a quadratini. Ancora ottimi come omaggio per un matrimonio, ma anche per una qualunque merenda.

Video popolari

CiboToday è in caricamento