rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Com’è cucinare indossando l’Apple Vision? Il video esperimento

Sembra di essere entrati nel girone infernale (o paradisiaco) dei timer. Ecco come si spadella col visore costosissimo agli occhi

Applicazioni che fanno vedere le ricette, timer per le varie preparazioni, cursori interni e tante altre funzionalità stanno dentro l’Apple Vision Pro, il visore che permette di interagire in realtà aumentata (o meglio mista/ibrida) in vendita negli Stati Uniti a cifre importanti (più di 3000 dollari) dal mese di febbraio di quest’anno. In Europa e di conseguenza anche in Italia ci vorrà ancora qualche anno (forse il 2027) per vedere questo strumento a regime sul mercato.

Cucinare e visualizzare la ricetta insieme

Lo youtuber Salvatore Cinquegrana, noto con il nickname di Surry, ha utilizzato Apple Vision Pro in anteprima per cucinare (grazie anche agli ingredienti forniti da uno sponsor) e ha registrato l’intero esperimento in un video. Come si vede dalla sua esperienza, prima di tutto è possibile visualizzare le ricette in modo molto chiaro e sempre presente nel visore senza smettere di cucinare, anche se si distoglie lo sguardo. “Essendo un monitor ma non dovendo toccare niente, non sporco nulla” dice Surry. Inoltre, come effetto collaterale positivo, il visore protegge gli occhi anche mentre si puliscono le cipolle.

Apple Vision Pro come un timer ambulante

Per il resto il processo di cucinare sembra abbastanza simile a quello di un momento domestico qualsiasi. La cosa più comoda è quella proprio la possibilità di utilizzare un timer sempre disponibile e fluttuante, nonché di poterlo consultare anche quando non si è vicino all’elettrodomestico (per esempio il forno) oppure alla padella in cottura. Questo è coerente con quanto riportato da alcuni articoli, che manifestano un certo grado di scetticismo rispetto all’utilizzo dell’Apple Vision Pro. Secondo quanto riporta Wired e alcuni utenti su X (ex Twitter) la funzionalità più utile attualmente sullo strumento è proprio quella di cucinare con un timer funzionale.

Cucinare con Apple Vision Pro: il resoconto

L'ambito culinario è davvero uno degli usi reali più interessanti di Apple Vision Pro, anche a fronte del pericolo di ritrovarsi con schizzi di sugo sulle griglie di alluminio o macchie ostinate di curcuma sulle parti nel caratteristico bianco di Apple” si spiega su Wired. Anche qui insomma ci sono delle controindicazioni. Un’altra cosa positiva? La possibilità di registrare le ricette direttamente dal visore mentre si preparano. Ma potrebbe interessare solo a una nicchia di mercato. Almeno è quello che pensiamo.

Video popolari

Com’è cucinare indossando l’Apple Vision? Il video esperimento

CiboToday è in caricamento