rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cucinare l’arrosto Falsomagro siciliano con la ricetta originale del convento. Il video

Un ‘arrosto a sorpresa’ che rivela un ripieno a più strati a ogni fetta. Una ricetta siciliana e monastica, che due religiosi condividono direttamente dalle cucine del convento di San Martino alle Scale

A prima vista un ‘semplice’ arrosto di carne magra con il suo intingolo. Al taglio, un rotolo multistrato di vitello e altre prelibatezze, che si svelano solo al momento del servizio. Ecco perché il Falsomagro porta questo nome, assegnatogli, sembrerebbe, da qualche accorto monaco. In convento, si sa, la cucina è importante, ed è proprio da quello siciliano di San Martino delle Scale, vicino Palermo, che arriva il video con le indicazioni per preparare a casa un secondo perfetto in periodo di Quaresima.

I frati del convento di San Martino alle Scale

La ricetta del Falsomagro dei monaci di San Martino delle Scale

Ci pensano Don Salvatore e Don Angelo, protagonisti della trasmissione Le Ricette del Convento di Food Network Italia, a spiegare per filo e per segno come si fa. La parte ‘visibile’ del Falsomagro — U Farsumagru, in dialetto — è data da una fetta di vitella aperta a libro e battuta leggermente.

La farcitura del falsomagro siciliano

Sopra, a strati, si dispongono spinaci saltati in padella, cipolla a pezzi, trito di manzo condito con sale e pepe e salsiccia a tocchetti. Poi è la volta di caciocavallo locale a fettine, che in cottura si scioglierà rendendo cremoso l’arrosto. Poi le uova sode. Quest’ultime disposte in fila e lasciate intere, in modo da dare una bella sorpresa a ogni fetta. Il tutto si arrotola e si lega con spago, ben stretto.

Taglio del falsomagro siciliano

La cottura è semplice: in casseruola con un po’ d’olio, bisogna rosolare il rotolo da ogni lato per sigillare del tutto, poi lasciar brasare con passata di pomodoro leggermente allungata con acqua. Dopo 50 minuti l’arrosto ‘con sorpresa’ è pronto per essere servito. Seguendo i trucchi infallibili del convento, la ricetta è a prova di cuoco inesperto.

Video popolari

Cucinare l’arrosto Falsomagro siciliano con la ricetta originale del convento. Il video

CiboToday è in caricamento