rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anatra alla Pechinese: il piatto cult della cucina cinese spiegato da due super chef

Una ricetta antica e piena di tradizione spiegata da Umberto Bombana del ristorante 8 1/2 e Menex Cheung di China Tang, due noti indirizzi di Hong Kong

L'anatra alla pechinese, conosciuta in tutto il mondo come peking duck, è uno dei piatti più iconici e amati della cucina cinese. La sua storia risale a secoli fa, quando era considerato un piatto prelibato riservato all'imperatore e alla nobiltà durante la dinastia Ming (1368-1644). Oggi, è diventato un simbolo della gastronomia cinese molto popolare, con cui si confrontano tantissimi chef. Umberto Bombana del ristorante 3 stelle Michelin 8 1/2 e lo chef Menex Cheung di China Tang, entrambi a Hong Kong, ci spiegano come cucinare l'anatra in vero stile pechinese.

L'anatra alla pechinese

La preparazione tradizionale dell’anatra alla pechinese

La preparazione classica dell'anatra alla pechinese è un'arte che richiede tempo, pazienza e maestria culinaria. Il processo inizia con la selezione dell’anatra; infatti per ottenere un risultato perfetto per prima cosa è necessario scegliere l’anatra giusta. Storicamente venivano usate le grandi anatre a piume nere che vivevano nei canali di Nanchino, oggi si utilizza la razza domestica American White Pekin allevata in Cina da oltre 3000 anni. Viene quindi pulita e poi gonfiata con aria per separare la pelle dalla carne. “La pelle si gonfia come un palloncino e così rimane super croccante, che è la principale caratteristica di quella ricetta”, spiega Bombana. Gli viene versata sopra l’acqua bollente in più passaggi e poi viene cosparsa con una salsa molto particolare che si chiama Sweet bean sauce. Si tratta si una salsa cinese molto antica che si ricava a partire dalla fermentazione del frumento.

L'anatra alla pechinese, il piatto must cella cena

“Il suo compito è dare un effetto cromatico molto attraente e un sapore intenso”. Poi si fa asciugare a temperatura ambiente per una notte, anche se ci sono diverse tecniche l’obiettivo rimane sempre lo stesso: avere una pelle croccantissima e di un bel colore a fine cottura. Dopo il periodo di maturazione tradizionalmente l’anatra si cuoce a fuoco vivo in un forno a mattoni, ma per ragioni di comodità si può ottenere un ottimo risultato anche utilizzando un forno a convenzione, come si vede nel video. Questo ci permette di poterla cucinare anche a casa a 180 gradi per un’ora.

Il servizio dell'anatra alla pechinese

Il servizio dell’anatra alla pechinese

“Quando esce dal forno arriva il momento più bello”, spiega lo chef italiano impegnato a Hong Kong. Perché? L’anatra viene portata intera e tagliata direttamente davanti al cliente con una tecnica particolare. Viene quindi servita con grande maestria: il cuoco, con abilità e precisione, affetta la pelle croccante e la carne succulenta in sottili fette, che vengono poi avvolte in finissime crespelle insieme a cipollotto, cetriolo, zenzero marinato e una salsa agrodolce. Il risultato è un gustoso involtino da mangiare con le mani che combina sapori dolci, salati e croccanti in un unico morso. “Si tratta di un grande piatto della cucina cinese, forse il più famoso e apprezzato in tutto il mondo”. Una curiosità? La carne che rimane sulla carcassa in Cina si riutilizza per preparare il fried rice o semplicemente saltata con l’aglio.

Video popolari

Anatra alla Pechinese: il piatto cult della cucina cinese spiegato da due super chef

CiboToday è in caricamento