Giovedì, 18 Luglio 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Kiwi, il frutto dell’inverno. Impariamo a coltivarlo e raccoglierlo in questo video

Pianta che arriva dalla Cina, il kiwi è uno dei frutti protagonisti delle tavole invernali. Nonostante si possa pensare che venga da paesi lontani, è invece l’Italia è il maggior produttore al mondo

Quando arriva l’inverno sulle tavole non può mancare il kiwi, il frutto che in questo periodo dell’anno travolge i banchi dei mercati. Dalle numerose proprietà nutritive, il kiwi sebbene possa sembrare un frutto esotico che viene da paesi lontani è in realtà un prodotto che in Italia viene coltivato soprattutto in Piemonte e Lazio. Non è raro infatti imbattersi in vaste distese di kiwi se si percorre il paese, tanto che l'Italia è considerato uno dei più grandi produttori del mondo. Ma come si coltivano i kiwi e come si raccolgono? In questo video vi portiamo direttamente in un campo per osservare questo momento.

Il kiwi: coltivazione e raccolta di uno dei frutti più presenti in Italia

Insieme alla Nuova Zelanda, al Cile, alla Cina e alla Grecia, l’Italia è tra i migliori coltivatori di kiwi. Infatti la pianta ha necessità di un clima umido, con estati non troppo calde e inverni freddi che però non portino gelate. Il kiwi inizia a essere raccolto verso fine ottobre, e in alcune zona questa attività può durare fino a dicembre a secondo del clima. Ma dove nascono i kiwi? Quella di coltivare il kiwi è una tradizione che proviene dalla Cina ed è arrivata in Europa all’inizio dell’Ottocento. Si tratta di una pianta rampicante che nel periodo di massima maturazione regala questi frutti dalla buccia marrone scura e pelosa e dalla polpa verde intenso. Anche se ultimamente stanno nascendo diversi incroci e varietà: come il kiwi giallo, più dolce e zuccherino. Non tutti sanno che la pianta di kiwi può essere anche ornamentale, e molto spesso si trova nei giardini domestici. La sua raccolta ha bisogno di diversi accorgimenti, in modo da non rovinare il frutto che viene poi posto in cassette basse immagazzinate e pronte alla vendita. Curiosità? Il kiwi è una pianta dioica, ovvero ci sono alberi maschi e alberi femmina che ovviamente producono frutti. Come si riconoscono? Soprattutto per la forma dei fiori: le femmine producono infiorescenze bianche molto grandi, mentre i fiori maschili sono riuniti in grappoli, sono più piccoli e di color panna.

Si parla di

Video popolari

CiboToday è in caricamento