rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le patatine fritte perfette secondo lo chef. Il video

Lo chef Eugenio Boer condivide consigli infallibili sulla preparazione delle patatine fritte all’olandese. Dal taglio corretto al lungo ammollo in acqua, fino alla doppia frittura con un grasso particolare

In Olanda le patatine fritte sono prese molto sul serio. Anche in Belgio e nelle Fiandre, a dire il vero, dove si distinguono come un vero emblema nazionale, servite in vari modi. Ecco perché i consigli di Eugenio Boer sul tema sono affidabili e preziosi. Lo chef di padre olandese e di madre ligure-siciliana racconta in questo video come cucinarle proprio col metodo all’olandese: semplice, ma con accortezze da non dimenticare. Quali? Il taglio precisissimo, la doppia frittura e infine un grasso particolare.

Eugenio Boer-2

La ricetta delle patate fritte all’olandese di Eugenio Boer

Per delle ottime patatine fritte bisogna partire per forza dalle patate”, fa Boer nel filmato di AcadèmiaTv. La varietà ideale sono le Bintje olandesi, una via di mezzo tra la pasta bianca e gialla, da tagliare tutte uguali — si raccomanda — in stick da 1,5x1,5 cm.

Il taglio delle patate prima della doppia frittura all'olandese

É importante tenerle in ammollo almeno mezz’ora in acqua, per far perdere loro più amido possibile, poi tamponarle per bene per evitare incidenti in frittura. O meglio, 'nelle fritture’, perché i passaggi in cottura per le patatine olandesi sono due, “questo è un altro segreto per renderle croccantissime fuori e lasciarle morbide all’interno”.

Patatine fritte all'olandese di Eugenio Boer

Le patate si tuffano in olio di semi a 165° e vanno mescolate continuamente (ecco ancora un trucco) per 5 minuti. Fondamentale inoltre cuocerle poco per volta, in modo che l’olio mantenga temperatura. Non appena estratte, nella stessa casseruola si aggiunge ‘l’ingrediente speciale’: “Un po’ di grasso di manzo, che dà alle patatine un sapore inconfondibile”. A fuoco un po’ più alto, si friggono per 3 minuti prima di passarle su carta assorbente, salare immediatamente e infine gustare.

Video popolari

Le patatine fritte perfette secondo lo chef. Il video

CiboToday è in caricamento