rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I piatti da non perdere a Milano secondo gli youtuber di "Cosa mangiamo oggi?”

La coppia di youtuber da centinaia di migliaia di followers mostra i suoi assaggi preferiti nel capoluogo. Risotto, cotolette e mondeghili, ma anche nervetti e trippa in umido, in alcuni locali più che fidati

Sempre più sotto la lente, il lavoro degli influencer. Anche di quelli del “food”, che nel loro recensire e dare consigli sono a volte in grado di smuovere opinioni e di conseguenza flussi e fatturati. Tra coloro che non esitano a mostrare lo scontrino di tutto ciò che provano ci sono Francesca Manunta e Giano Lai, meglio noti alla comunità di YouTube come  Cosa mangiamo oggi?. La coppia torinese ha oggi un seguito di oltre 390mila iscritti, oltre a una community affezionata che la segue su TikTok, Instagram, Facebook e Twitch. Dai primi video confezionati con GoPro nel 2018 alle recensioni di tristellati in giro per il mondo; senza tralasciare, però, i consigli sui migliori piatti tipici da assaggiare di città in città. In questo video le loro dritte su Milano.

Giano Lai e Francesca Manunta, i Cosa Mangiamo Oggi_

I piatti da non perdere a Milano secondo Cosa Mangiamo Oggi?

La felicità ha questo colore qui”, commenta Francesca su un dorato risotto alla milanese. Per la precisione quello dell’Antica Trattoria del Gallo di Gaggiano, poco fuori dal capoluogo. Lì si assaggia anche la costoletta — sia in versione alta che battuta — il polletto alla diavola e infine un indulgente panettone con crema zabaione.

Costoletta alla milanese, uno degli assaggi dei Cosa Mangiamo Oggi_

In centro città invece i Cosa mangiamo oggi visitano la Trattoria del Nuovo Macello, punto di riferimento per mondeghili — le polpette che sono utili anche come riuso, con Parmigiano e pan bagnato nel latte —, risotto allo zafferano, e infine trippa. Qui non la “stracuociono” e la finiscono con salsa allo zafferano, sentore di limone, menta e olio all’aneto. C’è poi una tappa immancabile: Trippa di Diego Rossi, con quel classico della casa che è oramai il vitello tonnato. Una specialità milanese o piemontese? La seconda ipotesi è senz’altro la più radicata, ma ci sono indizi che potrebbero smentirlo (come abbiamo raccontato).

I mondeghili assaggiati dai Cosa Mangiamo Oggi_

Tra i piatti da non perdere secondo loro per nessun motivo c’è infine il poker dell'Osteria alla Concorrenza: tra nervetti olio sale e limone; trippa in umido; cotechino con cavolo rosso e fagioli con le cotiche. Serviti, questi ultimi, con una spruzzata di vino rosso, in pieno stile “Vecchia Milano”.

Video popolari

I piatti da non perdere a Milano secondo gli youtuber di "Cosa mangiamo oggi?”

CiboToday è in caricamento