rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo chef Cesare Battisti in questo video spiega come fare la cassoeula

La cassoeula è uno dei piatti tipici della Lombardia con verze e carne di maiale. Ricetta contadina e popolare, in questo video lo chef Cesare Battisti ci guida passo passo nella sua preparazione

Tra i piatti simbolo della Lombardia c’è la sicuramente la cassoeula, ricetta popolare e di origini contadine che viene consumata soprattutto d’inverno. Nata in Brianza, la cassoeula è un piatto unico e sostanzioso con verze e carne di maiale. Gli anziani concordano nel ritenere che è tempo di cassoeula quando le verze gelano in inverno, perché in questo modo la verdura risulta più morbida, mentre i puristi considerano una pazzia l’aggiunta della passata nella ricetta. In questo video lo chef Cesare Battisti del ristorante Ratanà di Milano ci spiega passo passo come creare una cassoeula a regola d’arte.

La cassoeula

La cassoeula: piatto umile simbolo della Lombardia contadina

La cassoeula è nata come piatto di recupero e in ottica anti spreco. Infatti in tempi lontani nelle campagne lombarde quando veniva ultimata la macellazione del maiale, le parti meno nobili venivano tenute da parte e riutilizzate in diverse ricette. La cassoeula è proprio una di queste: orecchie, cotenne, piedini, musetti e costine messe a bollire per tempo e poi fatte rosolare in padella con le verze e brodo. Oggi è più comune che si prepari la cassoeula solo ed esclusivamente con le costine e puntine di maiale insieme alla salsiccia, visto che non tutti i macellai sono riforniti di quelle parti dell’animale fondamentali per la ricetta. Piatto invernale per eccellenza, la cassoeula scalda gli inverni e molto spesso viene anche condita con del pomodoro, anche se la ricetta originale è in bianco. Uno dei piatti più conosciuti quando si parla di Lombardia, il suo nome probabilmente deriva dal cucchiaio con cui si mescola – cassœu- o dalla pentola con cui si prepara ovvero la casseruola.

Video popolari

Lo chef Cesare Battisti in questo video spiega come fare la cassoeula

CiboToday è in caricamento