Venerdì, 19 Luglio 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il cous cous in Sicilia si fa anche dolce. In questo video la ricetta

In questo video tutti i passaggi fondamentali per provare il cous cous in versione dessert. Antica ricetta nata in un convento della Sicilia da preparare con mandorle, pistacchi di Bronte e zuccata

Il cous cous dolce siciliano è sicuramente una versione meno conosciuta rispetto a quella salata, che è riuscita a travalicare i confini dell’isola. Una preparazione le cui radici si trovano innanzitutto nella dominazione araba che subì la Sicilia intorno all’anno Mille, per poi diventare un piatto simbolo della sua tradizione culinaria. Il cous cous dolce non differisce dalla preparazione originaria se non per gli ingredienti al suo interno: mandorle, pistacchi e la famosa zuccata, ovvero canditi di zucca, che completano la ricetta. In questo video la chef ci mostra come farlo a casa, senza saltare alcun passaggio.

Cous Cous dolce

Storia e origini del cous cous dolce

Si deve tornare alla dominazione degli arabi in Sicilia per capire come questa tradizione si sia radicata nell’isola. Infatti, il cous cous nasce tra l’Africa subsahariana e le coste magrebine in epoca medievale. Un alimento a base di semola di grano duro e fonte di sostentamento principale delle popolazioni berbere, grazie alla sua semplicità di preparazione e alla capacità di essere conservato a lungo. In Sicilia prese soprattutto piede nella zona del trapanese. Qui, i pescatori delle coste avvezzi a navigare tra Tunisia e Marocco, appresero metodi di cottura e ricette di questa pietanza assorbendone usi e tradizioni. La versione dolce del cous cous, invece, è la testimonianza di come le tradizioni culinarie possano evolversi e adattarsi nel corso dei secoli. Si pensa che la ricetta originale sia nata, come tante altre preparazioni siciliane, all’interno di un convento. Furono infatti le suore del Santo Spirito di Agrigento, dell’ordine cistercense, a custodire la ricetta originale poi tramandata nell’isola.

Ricetta nata in ambito conventuale

La ricetta del cous cous dolce

La ricetta del cous cous dolce, che può variare da zona a zona, prevede alcuni ingredienti fondamentali tipici della gastronomia siciliana. I pistacchi di Bronte, le mandorle pelate, e soprattutto la famosa zuccata che altro non è che zucca candita. Si aromatizza con zucchero, cannella e miele, anche se ci sono versioni in cui viene aggiunto cioccolato e uvetta. Si gusta solitamente a fine pasto ma anche a colazione aggiungendo yogurt o frutta fresca.

Video popolari

CiboToday è in caricamento