rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli involtini primavera fatti all’italiana in questo video di Max Mariola

Gli involtini primavera sono uno dei piatti più noti della cucina cinese, nonostante la ricetta abbia subito profonde modifiche nel tempo. In questo video lo chef Max Mariola propone una versione italianizzata con fiori di zucca, acciughe e scamorza

Gli involtini primavera sono onnipresenti nei menu dei ristoranti cinesi di tutto il mondo. Uno dei classici antipasti da condividere, dalla genesi sfumata nonostante le proprie radici affondino nella cultura gastronomica cinese. Preparazione infatti ormai plasmata agli usi e abitudini degli occidentali, che ne vanno pazzi, tanto da creare alternative alla classica ricetta. Come nella versione di Max Mariola che italianizza l’involtino primavera con ingredienti locali. Nel video tutti i passaggi per riproporli a casa.

Gli involtini primavera

La storia degli involtini primavera: dalla Cina all’Occidente

Gli involtini primavera hanno origini antiche e sono strettamente legati alle tradizioni cinesi. La loro storia risale alla dinastia Jin (265-420 d.C.), quando la popolazione iniziò a preparare una sorta di pancake farcito con verdure fresche per celebrare l'arrivo della primavera. Queste specie di frittelle ripiene erano consumate durante il Capodanno cinese, festività molto sentita, anche chiamata Festa di Primavera da cui deriva il nome della ricetta. Una preparazione che ha subito una modifica radicale nel corso dei secoli, anche a causa della forte immigrazione cinese verso ovest. Infatti in origine erano molto più piccoli e potevano anche essere lessati, e solo con l’avvento dell’ondata gastronomica cinese in Occidente hanno raggiunta l’odierna forma e consistenza.

Gli involtini primavera e la ricetta di Mariola

Sono fatti con una sottile sfoglia di pasta (a base di farina di riso o farina di grano) che viene farcita con una varietà di ingredienti, poi arrotolata e solitamente fritta fino a diventare croccante. Possono essere serviti anche freschi, senza cottura, specialmente nella cucina vietnamita. In questa versione lo chef romano Max Mariola li farcisce con fiori di zucca, alici e scamorza, da abbinare con una birra ghiacciata.

Video popolari

CiboToday è in caricamento