Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Street food

Il ristorante del momento a Bologna sta nel cortile di un condominio

Aperto negli ultimi giorni del 2023 si chiama I Mattarelli ed è un laboratorio di asporto dove uno sfoglino calabrese produce a mano tortellini, tagliatelle e altre bontà. Si può portar via o mangiare in cortile

Il cortile di un condominio, tavoli di legno e seggiole vintage, tra qualche tempo (quando ci sarà anche l’apertura a cena) immaginatevi questo giardinetto di prima periferia in zona Bolognina e a due passi dalla Fiera con le lucine sospese sopra alle teste dei commensali. Di fianco un casottino giallo dove c’è il laboratorio per la pasta all’uovo, una cucina e un bancone dove si prendono le ordinazioni. 

I Mattarelli a Bologna, l'ingresso

Come funziona mangiare da I Mattarelli a Bologna

Ciascuno si procura la propria tovaglietta di carta, il proprio coperto compostabile e va a sedersi dopo aver ordinato dal menu scritto a penna e aver lasciato il nome. Dopo qualche minuto Arianna urla il nome e si va a ritirare apparecchiandosi da soli il tavolo. Una volta finito, ci sono i bidoni della differenziata dietro l’angolo per sparecchiare e lasciar spazio al prossimo avventore. Ovviamente se non si vuole restare a mangiare si possono portare a casa i contenitori pieni di cibo in modalità take away, e poi c’è anche il delivery su qualche piattaforma. Arianna Scimeca, romagnola di Forlì, 31 anni, quella che urla i nomi e prende le ordinazioni, è una dei due soci de I Mattarelli, quella che sta al pubblico. L’altro socio invece è Emiliano Ragni, calabrese di Vibo Valentia, 36 anni, di professione sfoglino da anni. Sì, sfoglino. Preparava pasta fresca a mattarello per conto terzi e, assieme ad Arianna - moglie di un suo amico - ad un certo punto ha deciso che era arrivato il momento di mettersi in proprio: sempre col mattarello. Così hanno rilevato questo spazio dove già c’erano allestite le cucine e un laboratorio, quindi non ci sono stati da fare grandi lavori: solo cambiare gli arredi per l’esterno, montare il neon rosa “i mattarelli” e partire con la nuova linea e il nuovo progetto. E così è stato qualche giorno prima del Natale 2023.

I Mattarelli a Bologna, i tavoli e il banco delle ordinazioni

I Mattarelli a Bologna: cosa si mangia e quanto costa

In un sabato d’inverno particolarmente mite la ‘sala’ all’aperto si riempie di continuo e la rotazione dei clienti è notevole. “Siamo fortunati” sussurranno quelli al tavolo dietro a noi “perché qui tra qualche mese bisognerà far la fila”. La formula in effetti è a dir poco azzeccata, i piatti sono economici, comprensibili e tutti deliziosi, l’atmosfera è divertente, piuttosto internazionale (questi modelli di ristorazione destrutturata li vedi a Berlino o a Londra) e particolarmente conviviale e innesca relazioni tra i tavoli. I Mattarelli ha un menu di preparazioni classiche, ghiotte, frutto di un lavoro sapiente anche se i ragazzi non puntano su prodotti particolarmente rari o lussuosi, e questo gli permette di avere dei prezzi assai accessibili dovuti anche dall'assenza di personale di sala: visto che non si trova, tanto vale non cercarlo e puntare su formule più snelle. "Però in cucina" dice Arianna "abbiamo un dipendente". 

I classici tortellini in crema di parmigiano (11€), le tagliatelle al ragù (8,5€), tortelloni di ricotta con burro e salvia (9€), le sarde fritte con la salsa tsatziki (9€, le salse sono tutte fatte in casa) e poi qualche secondo da non perdere: il polpo scottato su crema di zucche e patate (13€) o le già famose polpette al sugo (11€, occhio che finiscono). Tutti i giorni salvo la domenica dalle 12 alle 14.30, in un cortile in Bolognina, aspettando l’apertura a cena che segnerà una tappa della prossima primavera in città.

I mattarelli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ristorante del momento a Bologna sta nel cortile di un condominio

CiboToday è in caricamento