Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Mappe

Guida ai chioschi di Milano dove fermarsi per bere e mangiare all’aperto

Piccole oasi di pace e riparo nei giorni più caldi della città: tra le piazze e nei parchi, questa la nostra mappa per scegliere il chiosco più vicino a voi

Nei parchi, agli angoli delle piazze, nei quartieri del centro e di periferia, i chioschi sono delle piccole oasi dove trovare ristoro nei mesi più caldi. Il fine giornata si vive con un bicchiere in mano e un panino imbottito, da gustarsi fino a tarda sera, in uno di questi posti in cui si può vivere la città all’aria aperta. I chiringuiti metropolitani, rilassati e informali per definizione, che rappresentano il lato più democratico e inclusivo dell’aperitivo, popolato da famiglie, studenti, lavoratori a fine turno e perché no nottambuli urbani. In questa guida vi portiamo a conoscere 16 indirizzi da segnare ma siamo sempre aperti ai vostri suggerimenti per aggiungere qualche indirizzo o depennare chi non merita.

Tranvai
Sugar
Ortobello Hamburger & Joy
Chiringuito San Siro
Chiosco Mentana
Chiosco di Pippo
Bar Bianco
Gud Milano – City life
Tropical Island
Giannasi
Il Kiosko
Exit Gastronomia Urbana
Poke House Kiosk
Piasù
Locanda alla mano
Sergio & Efisio
LùBarino
Cocktail bar

Tranvai

Si trova sulla Martesana, a nord di Milano, e si chiama così perché nasce sullo scheletro (ora ristrutturato) di un vecchio tram della città. Il numero 1522, per l’esattezza, ora tornato a nuova vita grazie al lavoro dei suoi 4 soci: Carlo, Marco, Steven e Max, che potete trovare ogni giorno qui al Tranvai. Bellissimo l’aperitivo sotto il glicine, con una buona selezione di birra alla spina (4-6€), cocktail (7-10€) e qualche piatto come hamburger, panini o taglieri (6-15€).

Cocktail bar

Sugar

Proseguendo sul Naviglio Grande incontrerete lo Sugar, un caposaldo per quanto riguarda l’aperitivo all’aperto. Un chiringuito vero e proprio, con le tavole da surf appese, le targhe da tutto il mondo e un proprietario, Ivan Taviele, che sa trattare con la sua clientela. Dal 2006 la Mecca per hamburger carichi con 200 gr di carne (6-10€) e cocktail che non lesinano sulle quantità e d’ispirazione tiki, ovvero caraibica (8-10€).

Cocktail bar

Ortobello Hamburger & Joy

Qui sorgeva un baracchino che vendeva pane e mortadella, fino alla sua riqualificazione in questo ristorante molto informale e familiare che deve il suo nome al piccolo orto che nasce lì affianco. I proprietari, la famiglia Mazzeo che possiede anche il vicino Chiringuito San Siro, investono su questo chiosco e lo trasformano in un piccolo bistrot dove prendere tagliate di carne o pesce (15€), tartare (16€), insalate (9-14€), e torte home made.

Cocktail bar

Chiringuito San Siro

Il leggendario chiringuito San Siro, quello che sorge proprio sotto il tempio del calcio, raduno dei tifosi da sempre. Informale e friendly per definizione, il chiringuito San Siro raccoglie molto della sua eredità anni ’90 e ancora oggi prepara cocktail iper colorati affianco ai classici della miscelazione. In bottigliera oltre 500 referenze alcoliche e una fitta programmazione di serate a tema e dj set.
 

Cocktail bar

Chiosco Mentana

Prende il nome della piazza in cui sorge, una delle più quiete di tutta Milano proprio dietro la centralissima zona delle Cinque Vie. Questo chiosco è sempre frequentato da professionisti in giacca e cravatta che a fine giornata si riversano qui per bere uno dei numerosi mojito che hanno reso celebre il luogo: al peperoncino, alla fragola, oppure ai frutti tropicali.

Cocktail bar

Chiosco di Pippo

Quasi fosse un chioschetto che si può trovare in qualche spiaggia italiana, il Chiosco di Pippo con gli ombrelloni bianchi e i tavolini di plastica blu, è una garanzia per la calura estiva di Milano. Si trova nei Giardini Montanelli, in Porta Venezia, ed è sempre gremito di bambini per il gelato o la fetta d’anguria, coppie per l’aperitivo con taglieri e panini (4-9€) e famiglie di ogni genere. Segue l’apertura del parco, e accoglie gli ospiti fino alle 23.

Cocktail bar

Bar Bianco

Si trova nel Parco Sempione, punto di riferimento per chi vuole rinfrescarsi durante le giornate più calde. Il Bar Bianco lo si riconosce per la lunga fila che si forma al suo esterno, e per i tavolini bianchi sempre zeppi di persone.  Chi prende un spritz, chi una birra o una bibita, il Bianco è preso d’assalto soprattutto all’aperitivo per godersi il tramonto nel parco. Ottimo anche per la pausa pranzo con pizze in stile napoletano, primi piatti, panini e piadine.

Cocktail bar

Gud Milano – City life

Nel nuovo quartiere che svetta in alto, quello di City Life, si trova GUD il chiringuito nato nel 2018 sotto l’egida di questo brand noto in città. Organizzato come se fosse un lido al mare, con tanto di sdraie ed ombrelloni, GUD è il chiosco che fa pensare di essere per un po’ altrove, circondati dai grattacieli. Si possono ordinare focacce gourmet (12-13€), bowl (12€), insalate (12€) e bao (5€), da buttar giù con i cocktail d’ispirazione tropicale (10-14€) o birrette alla spina (6€).
 

Cocktail bar

Tropical Island

Lungo i bastioni di Porta Venezia, ai confini con il Parco Montanelli c’è Tropical Island un chiringuito noto in tutta la città per i suoi cocktail alla frutta (8€) e l’aperitivo abbondante. Qui troverete un pubblico variegato dal pomeriggio fino a tarda notte: infatti il Tropical Island è punto di riferimento per il popolo notturno del quartiere, che qui si ritrova per l’ultimo della serata.

Negozio-Bottega

Giannasi

Dal 1967 il chiosco per eccellenza dei milanesi, quando Dorando Giannasi dall’appennino tosco emiliano venne in città e decise di aprire un baracchino per vendere polli e altri prodotti. Il resto è storia che qui continua a fare il suo corso giorno dopo giorno: la fila che si forma fuori (anche quando piove) è indice della fedeltà dei suoi clienti per accaparrarsi un pollo arrosto o altre ricette tipiche da gastronomia. Un lavoro certosino che il Comune di Milano ha premiato conferendo l’Ambrogino d’oro nel 2010 al signor Giannasi.

Negozio-Bottega

Il Kiosko

Poco prima di entrare sui Navigli e adiacente alla Darsena si trova il Kiosko, un baracchino che è a metà strada tra una pescheria e un locale che serve piatti pronti. Molte le ricette tipiche della tradizione marinara, come seppie in umido, sarde in saor, fish burger e sughi pronti. Ovviamente qui si viene anche per prendere dell’ottimo pesce fresco: spada, ricciola, gamberi, ombrina, da farvi pulire o pronto da portare via.

Osteria-Bistrot

Exit Gastronomia Urbana

Si trova in Piazza Erculea, vicino al Duomo, ed è un chiosco gourmet dove fermarsi dal pranzo fino alla cena. Uno spazio elegante e raffinato, curato in ogni dettaglio, con una splendida cucina a vista che permette di seguire i ragazzi dello chef Matias Perdomo, dietro il progetto di Exit insieme a Simon Press e il sommelier Thomas Piras. Qui si può mangiare tutto il giorno, a partire dalle 12:30 fino alle 24: i piatti hanno l’impronta cosmopolita dello chef e spaziano da piccoli assaggi (acciughe del cantabrico 14€, culatello dei Fratelli Spigaroli (12-20€), prosciutto iberico, mozzarella o burrata) fino a vere e proprie ricette più elaborate (18-25€).

Ristorante

Poke House Kiosk

L’invasione di poke non si arresta, soprattutto quella a firma Poke House il brand che in città vanta ben 14 punti vendita in costante crescita. Un universo rosa pastello fatto di bowl al salmone, avocado e salse di ogni tipologia, anche da consumare passeggiando per il Parco Ravizza in zona Bocconi, grazie alla recente apertura di questo chiosco. La formula è sempre la stessa: si sceglie la bowl, si compone, si ordina e si porta via. Anche avocado toast e açaí bowl.

Osteria-Bistrot

Piasù

From piadina to tiramisù, recita il claim di questo fresco e giovane chiosco in zona Conciliazione. Qui ci si può fermare per una pausa pranzo veloce o per l’aperitivo, grazie alle diverse opzioni in fatto di piadine, insalate (8-10€) e ovviamente tiramisù (4€). Quattro impasti diversi per le piade: tradizionale, integrale veg, low carb al kamut o bio per un prezzo che va dai 6 ai 9€. E da bere i classici dell’aperitivo dallo spritz (arricchito con violetta) al moscow mule (8-10€). Ora una nuova apertura anche in Darsena, in Viale G. D’Annunzio.

Osteria-Bistrot

Locanda alla mano

Un progetto di solidarietà dietro questo chiosco in parco Sempione, che si occupa di inserire lavoratori con alcune disabilità a opera della cooperativa Contè. Caffetteria, piccola cucina dove fermarsi per pranzo o per l’aperitivo, e tanti laboratori creativi ed eventi con finalità sociali. Nel cuore del parco e a pochi passi dal Castello Sforzesco.

Cocktail bar

Sergio & Efisio

Indirizzo storico in zona Sempione, quando nel 1985 aprì i battenti rivoluzionando la scena del mangiare notturno milanese. Sergio ed Efisio li si possono trovare ancora dietro il bancone, a sfornare panini imbottiti e goduriosi, focacce e ogni tanto anche ostriche. I tavolini sono tutti schierati di fronte a questa insegna luminosa che è un faro per un pubblico che cerca ottimi prezzi e sostanza. Non solo durante la notte ma anche per l’aperitivo, sempre abbondante.

Cocktail bar

LùBarino

Il chiosco fratello minore di LùBar, il locale che sorge nel cortile della Galleria d'Arte Moderna, in Porta Venezia. LùBarino è la novità in Brera, infatti si trova nella bellissima Piazza del Carmine è ripropone l'atmosfera chic del brand creato dai tre fratelli Bonaccorsi, Lucrezia, Lucilla e Ludovico. Centrifughe, insalate, arancini, toast e drinks e 4 tavolini per sedersi o ovviamente per un take away puramente italiano. 

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento