Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Turismo

Rivive il mito dei viaggi in treno con Orient Express, tra rito del tè e colazioni a letto

Partirà nel 2024 Orient Express La Dolce Vita, nuovo ambizioso percorso turistico che attraversa l’Italia con viaggi di lusso in cabine ispirate alla Dolce Vita

Se ne parla ormai da mesi, se non anni: il mito dell’Orient-Express sta per rivivere, anche in Italia. Non si tratta dello stesso treno, Orient-Express Venice Simplon, gestito dalla catena di ospitalità internazionale Belmond, ma di un nuovo accordo stabilito dalla società internazionale Accor e Arsenale SPA, che si occupa già di ospitalità nel mondo del lusso, per esempio curando le aperture di Soho House a Roma e di Hotel Santavenere a Maratea. Nel nuovo progetto, ispirato alla Dolce Vita, da cui il nome “Orient Express La Dolce Vita” saranno coinvolti anche Trenitalia-Gruppo Ferrovie dello Stato e Fondazione FS.

Le nuove “crociere su rotaia” di Orient Express

Il progetto dei treni, che comincerà in Italia e si svilupperà anche in nuove, prestigiose tappe estere (tra cui un treno in Arabia Saudita, uno negli Emirati Arabi e uno in Uzbekistan) è sorprendentemente ambizioso e comprenderà a partire dal 2024 itinerari che toccheranno 14 regioni italiane più 3 percorsi internazionali (con tappe a Parigi, Spalato e Istanbul), 6 treni con 12 carrozze per treno, 31 cabine, con 19 suite e 12 cabine deluxe, la possibilità di viaggiare immersi nel lusso con un itinerario slow per un percorso compreso tra 1 e 3 notti. Gli interni dei treni sono stati progettati da Dimorestudio, lo studio internazionale di architettura e design fondato da Emiliano Salci e Britt Moran, con l’intento di rendere omaggio a Gio Ponti, Nanda Vigo, Gae Aulenti e Osvaldo Borsani.

Il vagone ristorante di Orient Express La Dolce Vita (render)

Gli itinerari della Dolce Vita: dove si viaggerà con Orient Express

Alcuni degli itinerari disponibili, da decidere in base alla durata della permanenza, toccheranno alcune delle mete chiave del turismo italiano: Roma-Montalcino, Palermo-Agrigento-Taormina, Roma-Venezia-Portofino solo per citarne alcuni. Proprio Roma e Venezia saranno al centro di molti degli spostamenti con la nascita di due nuovi hotel a marchio Orient Express, sempre gestiti da Arsenale. Si tratta a Roma dell’Hotel La Minerva e a Venezia di Palazzo Donà Giovannelli. A dicembre 2022 è stata lanciata una lista di prenotazione prioritaria che permetterà di accedere agli itinerari con anticipo una volta annunciata la partenza dei nuovi treni.

L'esterno della carrozza (render)

La ristorazione a bordo del treno, tra rito del tè e cene nella carrozza ristorante

Il progetto comprende un vero e proprio percorso esperienziale, che comincia già in stazione con sale e spazi dedicati e un concierge destinato agli ospiti. Una volta sul treno si viene accomodati nelle suite e nelle cabine, si può scegliere di recarsi alla carrozza del bar, dove si trova anche il salone dei giochi e partecipare a serate dedicate che si svolgono direttamente sul treno. Elemento cruciale dei servizi dei nuovi treni, la ristorazione. Si parte la mattina con la colazione “Grand Tour d’Italie” che viene servita direttamente al letto con porcellane pregiate e tovaglie bianche. Si prosegue poi con il tè del pomeriggio e la cerimonia del tè officiata da Yu Hui Tseng, ambasciatrice dei tè Orient Express e primo maestro donna del tè nella storia della Cina. Si prosegue poi con l’aperitivo nella carrozza bar, tra vini e cocktail. Infine la cena, la grande soirée, evento culmine dell’esperienza che si svolge nella carrozza ristorante, con piatti, menu e vini ispirati alle tappe del viaggio in corso.

Una camera dell'Orient Express La Dolce Vita

Quando, quanto costa e che storia ha

Il treno prende spunto dall’originale Orient-Express nato nel 1883 per collegare Parigi a Istanbul (il Simplon fu il gemello di questo treno, che viaggiò a partire dal 1906 collegando Londra e Milano con tappe intermedie). Soggetto alle due guerre mondiali e a continue soppressioni, il treno ebbe il suo periodo di maggior splendore negli anni’30 ed oggi vuole riproporsi come esperienza lenta di viaggio legata a gastronomia, arte e lusso. I treni dovrebbero partire dalla primavera 2024 con un prezzo base di 2000 euro a notte (per gli hotel invece si parla del 2025). Sono pensati anche per la costruzione di itinerari personalizzati e di grandi eventi, tra cui anche matrimoni.

L'interno della carrozza ristorante (render)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento