Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Milano

Le 11 migliori pastiere napoletane da comprare a Milano per Pasqua

Uno dei dolci pasquali più rinomati della Campania ha esteso la sua notorietà anche oltre i confini regionali. Ecco dove trovarlo a Milano tra forni, pasticcerie e gastronomie

La sua invenzione è legata ai culti pagani della sirena Partenope, e solo dopo sarebbe diventata il simbolo della Pasqua cristiana, quando le suore della Chiesa di San Gregorio Armeno hanno elaborato la ricetta attuale nel 1600. Immagine di dolcezza e tradizione, negli anni la pastiera napoletana si è affermata come uno dei simboli più amati della Pasqua, conquistando un posto da protagonista sulle tavole degli italiani. Per questo durante le festività pasquali, numerosi sono coloro che si mettono alla ricerca delle migliori in circolazione. In questo articolo vi guideremo quindi alla scoperta delle migliori pasticcerie e forni di Milano dove poter comprare questo dolce tipico nella versione classica, nonché in qualche interpretazione più creativa. Per gli appassionati di pastiera e i campani “fuori sede” che ricercano i sapori di casa anche altrove.

Stadera

La pastiera di Stadera

Nella sua gastronomia contemporanea in zona Crocetta lo chef cilentano Aldo Ritrovato tra le tante specialità campane, propone anche la sua versione della pastiera. Una fetta di torta golosissima realizzata alla maniera tradizionale ma con qualche piccola modifica: niente canditi e niente essenza di fiori d’arancia. Il risultato? Buonissima. Oltre ad essere presente tutto l’anno alla carta, si può ordinare intera nel formato da circa 1,2 kg (45€). Sono a tiratura limitata quindi vi consigliamo di preordinarla con almeno un paio di giorni di anticipo.

Pavè

La pastiera di Pavè

I ragazzi di Pavè la realizzano come da tradizione: un fragrante contenitore di frolla liscia riempito con il classico impasto di ricotta vaccina fresca, zucchero semolato, arancio candito, cedro candito, grano saraceno cotto, tuorlo d’uovo, miele, scorza di limone, vaniglia del Madagascar, cannella e aroma naturale di arancia. Si può prenderne una fetta al banco durante il periodo pasquale oppure ordinarla online. Una sola versione da 600 g per circa 4/5 persone (29€).

Martesana

La pastiera di Martesana

Dal 1966 è un punto di riferimento per prodotti di qualità in ogni periodo dell’anno, anche per quanto riguarda i dolci tipici da ricorrenze. Adesso, oltre a colombe e uova di cioccolato, c’è la pastiera napoletana fedele alla tradizione: croccante base di frolla con un ripieno cremoso di ricotta fresca, grano cotto, arancia candita e un delicato profumo di fiori di arancio. Un solo formato da 800g per 5/6 persone (33€), da acquistare nei 5 punti vendita di Milano oppure online con consegna a domicilio in città e spedizioni in tutta Italia.

Cucchi

La pastiera di Cucchi

Storica insegna milanese aperta nel 1934 e da poco passata dalle mani delle sorelle Cucchi alla famiglia Monti. Così come il resto della produzione, non delude la pastiera che preparano nel periodo pasquale. Uno scrigno di pasta frolla che racchiude al suo interno il classico impasto di grano tenero cotto nel latte, arancia candita, ricotta e acqua di fiori d'arancio. Disponibili in due dimensioni, da 800g (37€) e da 1,2 kg, e a Milano arriva anche a casa.

Malìa

La pastiera Malià

Pasticceria aperta nel 2017 dai due amici Cristina Viviano e Francesco Romano, rispettivamente al dolce e al salato. Protagonista della proposta – che include anche monoporzioni con glassa a specchio e dolci contemporanei - è la pasticceria di tradizione partenopea, tra cui l’immancabile pastiera fatta nel più classico dei modi. Base di frolla ripiena di ricotta, grano cotto, scorze di arancia e aromi di fiori di arancio. Si può ordinare e ritirare in negozio oppure direttamente a domicilio nel formato da 4 a 8 persone (36€).

Davide Longoni

La pastiera di Davide Longoni

La proposta di Davide Longoni si sviluppa tutta intorno al pane, a cui vengono affiancati da un’ampia scelta di lievitati e dolci del pasticciere Mauro Iannantuoni. Per Pasqua insieme alle colombe è da provare la pastiera pasquale. La particolarità di questa versione è l’uso della farina di mais che rende la base particolarmente croccante. Il ripieno invece, è quello classico con un composto preparato con ricotta, grano spezzato, scorza di cedro candito Jam Session - progetto collaborativo di filiera che Longoni ha costruito insieme ai Breaders - e acqua di fiori d’arancio di “La Vecchia Distilleria”. Versione da 500g per 4 persone (20€)

Marlà

La pastiera di Marlà

Noto indirizzo di Porta Romana rinomato per la prima colazione a base di croissant, nonché per i grandi lievitati delle feste. Infatti, il panettone tradizionale è risultato essere il migliore della città secondo il test di CiboToday. Per Pasqua quindi non può mancare la colomba che è una delle migliori in città, insieme alla pastiera. Si discosta dalla tradizione per l’aspetto lucido della copertura e per l’impasto arricchito da crema pasticcera che la rende ancora più morbida e cremosa. Disponibile su prenotazione con ritiro in negozio (36€).

Marchesi

La pastiera di Marchesi

Indirizzo affidabile e di qualità, con una storia lunga 200 anni, famoso per la sua produzione dolciaria di alta qualità e molto tradizionale. A Pasqua tra colombe e uova di cioccolato (fino a 1300€), spicca la pastiera napoletana dal gusto delicato e tradizionale con un impasto a base di crema di grano cotto, soffice ricotta e arancia candita. Differisce dalla classica per una decorazione con un nido di uova colorate. Torta per 6 persone (48€) da prenotare e ritirare in uno dei tre negozi meneghini o da far consegnare direttamente a domicilio.

Tone

Le pastiere di Tone

Laboratorio contemporaneo del pane dove si sfornano prodotti del Nord Europa e della Georgia ma senza dimenticare le ricette regionali tradizionali. E così per Pasqua a fianco di hot cross buns e colombe arriva la pastiera casertana, cioè senza canditi, ma può essere ordinata anche con l’aggiunta di questi. Viene proposta in un formato unico da circa 800-850g (36€).

Sciuscià

La pastiera Sciuscià

Nel pieno centro di Milano c’è un piccolo quartier generale di rappresentanza partenopea con ristorante, pizzeria e pasticceria. La pastiera viene preparata con la ricetta tradizionale napoletana della mamma del proprietario Pippo Ceccarelli a base di frolla all’italiana, grano cotto, ricotta, essenza di neroli e scorzetta di arancia. Bella alta e compatta rispetta sia all’occhio che al palato la ricetta classica. Viene proposta in tre formati: 900g, 1,1kg e 1,4kg (30€ al chilo), da ordinare sul sito e ritirare in bottega.

Knam

La pastiera di Knam

Il maestro del cioccolato oltre alle belle uova decorate per Pasqua propone la sua versione di pastiera con ricotta canditi, scorza d’arancia e una leggera spolverata di zucchero a velo. Oltre alla versione classica Knam ne propone una special con ricotta, canditi, vaniglia, chinotto e – chiaramente - cioccolato. (45€ al chilo)

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento