Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Milano

Due fratelli architetto e chef aprono un enorme polo gastronomico e creativo dietro al Duomo di Milano

Luca e Luigi Cassago hanno unito le loro professioni per dare vita a Ecosistema, un luogo poliedrico dove convivono architettura, design, cucina e benessere. Ci sarà una scuola di cucina, spazi per lo yoga, un co-working, cene a tema

A Milano il 15 aprile, durante la settimana pazza del Salone del Mobile, inaugura un nuovo spazio multifunzionale di quasi 500 m2 a due passi dal Duomo, in via del Giardino 5. Ecosistema è il progetto dei fratelli Lugi e Luca Cassago, rispettivamente chef e architetto, che hanno deciso di unire le loro professioni e dare vita a un luogo dedicato al cibo, al design e al benessere della persona.

Lo chef Luigi Cassago-2

Come nasce Ecosistema: la storia di Lugi e Luca Cassago

Ecosistema è un progetto super ambizioso che nasce dall’idea di due fratelli molto legati: “abbiamo deciso di creare insieme uno spazio dove unire le nostre professioni e la visione delle nostre aziende: migliorare la vita delle persone con l’alimentazione e con la progettazione di spazi”, spiega Luigi a CiboToday. Infatti, entrambi hanno già dei loro progetti personali: Luca ha fondato il Gruppo Hyle e Hyle Progettazione, studio che si occupa di progettazione, graphic design, logo design, branding, website design e rendering. Mentre Luigi si appassiona al mondo della cucina a casa delle nonne, entrambe casalinghe e ottime cuoche. Ciò che lo affascina di più è la convivialità del cibo e il piacere di stare a tavola, per questo frequenta l’alberghiero di Varese e fa diverse esperienze in stellati tra Italia e Francia. Poi ha fondato Ecooking World, un servizio di ristorazione molto ampio che offre catering, cene a domicilio, e un bistrot a Milano (nella stessa via di Ecosistema). Ecosistema racchiuderà tutto questo e molto altro, diventando una specie di casa madre.

Come funzionerà il nuovo spazio multifunzionale a due passi dal Duomo di Milano

Il nome di questo nuovo spazio ne riflette le intenzioni: “vuole essere a tutti gli effetti un ecosistema di attività destinate alle persone, nel cuore di Milano”. Uniti dall’esigenza di cambiamento, Luigi e Luca in un unico spazio vogliono connettere diverse attività volte al benessere psicofisico dell’uomo, “per alimentare il proprio corpo, la propria mente, allenare il proprio fisico e accrescere il proprio star bene”. Ecosistema sarà aperto tutti i giorni: dalle 9 alle 18 come showroom, spazio lavorativo ed esperienziale, mentre dalle 18 alle 24 per eventi, degustazioni, aperitivi e cene.

Il rendering dello spazio Ecosistema

Le attività e gli eventi tra design, architettura, cibo e benessere della persona

Ogni giorno da Ecosistema ci saranno diversi tipi di attività prenotabili online, a cui tutti potranno partecipare: mostre d'arte e installazioni, eventi e workshop, coworking e networking, allenando mente e corpo. “Durante il giorno vivrà come spazio di design, architettura e benessere per le persone. Ci sarà infatti un calendario di attività come mindfulness, yoga, meditazione e pilates, ma anche corsi di cucina. La sera invece, diventa un teatro di eventi, io lo chiamo unordinary restaurant perché non volevo aprire il solito ristorante ma uno spazio in cui la cucina potesse entrar a far parte di diverse esperienze”, ci spiega Luigi Cassago.

Tutto questo è possibile anche grazie al supporto di 13 partner di più settori, “che hanno ricoperto un ruolo fondamentale nella realizzazione di Ecosistema e hanno creduto con noi nel progetto”. Holibreak si occupa delle discipline olistiche, Bora si è occupata degli elettrodomestici per le cucine, Luxitalia dell’illuminazione, mentre Quooker di rubinetti speciali per acqua depurata calda e fredda. Poi ci sono Evocem, Phoebiud, Antares, MIDJ, Novafarm, Ferrari Marmu, Operabluehouse, Maila’s e Dalla Corte. Il tutto in ottica di riduzione dell’impatto ambientale.

Come sarà il nuovo spazio multifunzionale Ecosistema

Ecosistema a Milano. Come è stato organizzato lo spazio

Ecosistema è quindi uno spazio polifunzionale dove vivere diverse esperienze. Sono 360 metri quadri, a cui si aggiungono altri 110 di soppalco che verrà ultimato nei prossimi mesi. L’ambiente è illuminato da tre grandi lucernai e ha un terrazzo che si affaccia sulla città. Il piano terra è costituito da tre ambienti, ognuno con una sua cucina perché la maggior parte delle attività saranno legate al cibo. Qui convivono una scuola di cucina, l’Arch Academy - un’accademia dedicata al mondo dell’architettura e design - e l’area dedicata al movimento. Lo spazio centrale “che chiamiamo area pongo, perché è duttile”, ospiterà i vari eventi. Poi c’è l’Ecotheatre, una grande scalinata dove si terranno presentazioni di libri, speech e attività di mindfulness. Il soppalco invece sarà destinato agli uffici e all’area co-working.

Il mondo culinario da Ecosistema

Le tre cucine verranno utilizzate dalle aziende per attività di team building, ma soprattutto saranno le protagoniste di showcooking, masterclass e corsi di cucina dell’Ecooking Academy. “Ci sarà un calendario di corsi a più mani perché io non voglio essere l’unico protagonista, ma voglio condividere questa realtà con i miei colleghi. Tante tipologie di lezioni: dalla panificazione alla fermentazione, dalla pasta fresca alla carne e al pesce. Così come lezioni tematiche legate a cucine di altri paesi, grazie al nostro team internazionale”. Sul sito di Ecooking verrà aperta anche una web tv (Ecooking Tv); infatti, da Ecosistema è stato predisposto uno spazio di regia per mandare dirette e fare live di cucina.

In programma nel palinsesto di Ecosistema un posto d’onore è riservato alle cene e alle degustazioni tematiche. “Faremo incontri con i produttori, come la degustazione ostriche con l’ostricultore. Per l’inaugurazione invece, con il mio ortolano di fiducia porteremo in tavola una verticale del vegetale”. L’obiettivo? “Far conoscere le realtà produttive ed educare le persone a capire cosa è buono e cosa fa bene. A me interessa insegnare come riconoscere il cibo di qualità”. In definitiva i fratelli Cassago vogliono “dare vita a una fucina di progetti in cui Ecosistema e i partner si impegnano in un percorso di scelte e attività importanti votate al benessere della persona a 360 gradi”.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento