Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Pizzerie

A Latina una nuova pizzeria popolare fa scoprire i migliori produttori dell’Agro-Pontino

Si chiama Velo Pizzaioli Popolari e la guida Luca Mastracci e nel giro di pochi mesi si è guadagnata un posto nel cuore degli abitanti di Latina. Ecco cosa si mangia, dai fritti alle pizze speciali

Piena tutti i giorni: non stiamo parlando di una pizzeria a Roma o Milano ma di Velo, pizzeria di recente apertura (2022) nel centro di Latina. Qui, una cordata di soci, ha coinvolto Luca Mastracci, pizzaiolo ciociaro con due insegne sulle spalle a nome Pupillo, una a Frosinone e una a Priverno, per portare a Latina una pizza che non c’era, quella romana bassa e croccante.

In città le pizzerie che fanno la pizza tonda in stile napoletano non mancano, mentre i ristoranti che lavorano con il territorio sono ancora pochi. Del resto la zona dell’Agro-Pontino (qui una mappa dei migliori indirizzi) è una scoperta abbastanza recente sotto il profilo gastronomico e agricolo. Oggi può vantare un certo movimento, all’interno del quale si pone anche Velo, ma fino a pochi anni fa se ne sapeva poco o nulla.

Luca Mastracci prepara i topping per le pizze ph. Roberta Scampone

La pizza tonda e romana a Latina

Qui l’intento era quello di fare una pizzeria popolare, come recita il titolo “Velo Pizzaioli Popolari”. Poi, forse anche forse per guadagnare qualche punto rispetto all’offerta della zona, questa pizzeria si è lucidata un po’ l’abito: gli interni sono semplice e lineari sì, ma con una comodità più da ristorante che da pizzeria di quartiere. In tavola arriva un menu capeggiato da una corposa carta di fritti (tra i 2,50 e i 5€), dal supplì classico con la mozzarella amalgamata al riso, fino alla frittatina in stile New York, con pasta cavatappi, ragù bianco di vitello, besciamella, cheddar e Parmigiano Reggiano 24 mesi.

Supplì classico ph. Veronica Pucci

Com’è la pizza di Velo Pizzaioli Popolari a Latina

Le pizze speciali (e stagionali) precedono quelle classiche. Qui ci si muove tra gli 8 e i 13,50€. C’è la pizza con il carciofo di Sezze, la parmigiana con il pomodoro stracotto, parmigiana frullata e le fette di melanzane fritte, oppure una nostalgica pancetta e piselli, con crema di panna e piselli, pancetta croccante e fior di latte. Sono pizze che arrivano al piatto strabordando un po’, dal diametro di 36 centimetri. “Il nostro impasto lievita 24 ore, è steso prima a mano e poi al mattarello” ci spiega Mastracci. Il risultato è croccante sui bordi più morbido al centro, molto sottile ma senza lesinare sui condimenti. Le pizze classiche vanno dalla marinara a 6€ fino alla capricciosa con i carciofi alla brace a 12.

Margherita stracciata ph. Roberta Scampone

Una pizza di territorio: l’Agro Pontino

Al pizzaiolo il compito di destreggiarsi tra clienti all’esterno, all’interno e anche al piano rialzato, per un totale di 120 coperti che ruotano più di una volta a sera. Il merito più grande resta aver usato la pizza per raccontare il territorio: sul piatto troviamo l’olio extravergine di oliva Colline Pontine DOP, gli affettati di Bassiano, le carni di una macelleria di Cisterna di Latina, Centromarket Coppetelli, le mozzarelle del Caseificio Alveti & Camusi di Borgo Podgora, le verdure dell’ortofrutticola Ghedin. “Sto facendo un lavoro sul pomodoro che dura da anni, per avere un mio prodotto che trasformo in pizzeria” ci dice Luca “il lavoro sul territorio è sempre stato un mio pallino, come a Priverno, così l’ho portato qui”. Quelli che ci racconta sono ancora produttori non di grido, ma tutti in un raggio d’azione molto prossimo alla pizzeria. La provincia può farsi portavoce di piccole grandi rivoluzioni.

La sala interna di Velo a Latina ph. Roberta Scampone

Velo Pizzaioli Popolari

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento