Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Roma

Nonna e nipote hanno inventato uno dei panifici più unici e originali di Roma

Si chiama Semi’n’Aria ed è una storia di famiglia che attraverso l’amore per il pane. Ma qui oltre al pane – fatto con un approccio iper artigianale e particolare – c’è una bottega di grande qualità

Pina Fioretto ha cominciato a impastare il pane in un laboratorio privato dove faceva lievitati su ordinazione e lavorava piccole parcelle di grano. Trova un negozio nel quartiere Appio Latino, non distante da Ponte Lungo, e si innamora di questa bottega, dove può fare il pane ma anche vendere prodotti coerenti con la sua filosofia. Si chiamerà Semi’n’Aria. Stiamo parlando di qualcosa come 20 anni fa, la sua storia ci viene raccontata dal nipote, Edoardo Sabatini, 28 anni, che oggi segue l’attività e ha raccolto brillantemente il testimone dopo aver lavorato per 8 anni al fianco di nonna Pina.

Il locale visto da fuori

La bottega dove trovare prodotti di qualità, per una piccola spesa casalinga

Dopo che Pina decide di trasferirsi fuori Roma, Semi’n’Aria passerà nelle mani di Edoardo, tre anni fa. “Abbiamo la frutta e verdura due volte a settimana, all’inizio e alla fine arrivano gli scarichi” ci racconta Edoardo. Sugli scaffali si può trovare un po’ di tutto, in piccole quantità, prevalentemente dal Lazio per il fresco, dal resto d’Italia per le altre referenze. Dalle bevande, alle conserve, dalla frutta alla verdura, dalla pasta al riso, dal vino all’olio, c’è anche un mobile dedicato solo ai vinili. Qui si viene a fare una piccola spesa per casa, magari dopo essere entrati dentro il gruppo WhatsApp dove si rimane aggiornati sulla proposta del giorno, per fare anche meno scarto possibile.Abbiamo poco di tutto. Tutte le aziende le conosco direttamente, non abbiamo intermediari. È stato così fin dall’inizio, nel tempo ho giusto cambiato qualche azienda. L’idea è sempre stata quella di fornire un servizio più ampio ai clienti”.

Diversi formati di pane da Semi'n'aria

Il pane di Semi’n’Aria, ogni giorno una proposta diversa

Certo la passione primaria di Edoardo rimane il pane, di cui segue tutto il processo in autonomia, fattore che porta questo indirizzo ad essere uno dei più insospettabili e interessanti micropanifici della città. “Ogni giorno su ordinazione facciamo pane, biscottini, taralli, in piccole quantità, dolci da forno. Mi muovo molto sulla richiesta dei clienti e uso pasta madre. Capita anche che ogni giorno faccia un pane che non ho mai fatto, usando diverse miscele di farina. Tumminia, russello, perciasacchi, orzo, segale, grano saraceno, tipo 2 antico, mais. Lavoriamo tanti tipi diversi”. Dentro i lievitati finiscono anche le erbe che essicca personalmente in negozio, sul banco le preparazioni realizzate negli intervalli di lavoro.

Gli scaffali del locale visto da dentro

Edoardo ha imparato da nonna, “finisci di impastare la segale” gli diceva quando era più piccolo, ma è stato anche autodidatta. “è iniziato come un gioco, poi il lavoro mi ha preso e siamo andati avanti. I clienti sono rimasti quelli, il giro si è anche un pochino allargato. Io sono cresciuto dentro il negozio, quindi molti mi hanno visto da qui sin dall’inizio. Mia nonna è sempre stata molto integralista, la filosofia è rimasta la stessa”. Molti dei mulini sono quindi gli stessi, i pani vengono realizzati in una modalità condivisa tra nonna e nipote, con forme e formati diversi, seppur in quantità piccole.

Frutta, verdura e aromatiche nel locale visto dall'esterno

Semi'n'Aria

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento