Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Street food

Storia del camioncino che gira l’Italia cucinando ricette dalla Valtellina ora diventato ristorante

Si chiama Mastersciatt il progetto itinerante che vuole portare i piatti valtellinesi in giro. Sciatt, pizzoccheri, taroz ora da provare anche nel ristorante a Morbegno, in provincia di Sondrio

Un’idea ben precisa, ovvero far conoscere i prodotti della Valtellina in giro per l’Italia. Mastersciatt, infatti, già al nome evoca uno dei piatti più rappresentativi di questo territorio lombardo alpino, ai suoi confini più estremi. I famosi sciatt, le frittelle di formaggi nostrano, a cui si aggiungono i pizzoccheri ma anche i taroz, ricette di montagna tipiche di zona. Salvatore Signorelli, ideatore del brand insieme alla moglie Diana Pasina, imprenditori di Morbegno già attivi da anni nel mondo della ristorazione, ci ha spiegato la genesi di questo progetto. Da food truck in un furgone d’epoca a vero proprio locale a Morbegno, in via Fabani 41, patria del Bitto. Con l’idea di replicarlo in tutto il nord Italia.

Gli sciatt, piatto tipico della Valtellina

La nascita di Mastersciatt: il food truck che gira l’Italia con i prodotti della Valtellina

Salvatore Signorelli, nonostante sia nato in Calabria si è trasferito fin da subito qui a Morbegno. “Dopo 15 giorni dalla mia nascita ero già qui quindi non posso che ritenermi un valtellinese doc che pero mantiene anche dei contatti con la propria terra d’origine”, ci spiega raccontando la genesi di questo progetto. Mastersciatt è nato nel 2015, un’attività di street food legata a un furgoncino d’epoca, che si spostava soprattutto in zona. Da qui poi l’evoluzione del brand, grazie anche all’acquisto di una piccola flotta di apecar che sono sempre andati in giro per il nord Italia per far conoscere i prodotti di questa terra. “Il nostro obiettivo è far conoscere le specialità della nostra terra. Siamo partiti su ruote ma ora abbiamo una fissa dimora che io definisco il kebbabaro della Valtellina” ride Salvatore Signorelli che da poco ha coronato il suo sogno con il primo locale.

Il nuovo locale a Morbegno di Mastrsciatt

Mastersciatt e il primo negozio pilota, a Morbegno

Il nostro progetto è quello di di creare un business replicabile in tutta Italia, uno street di food di qualità che celebri i prodotti della Valtellina e di montagna”, quindi sciatt, pizzoccheri, polenta, taroz e gnocco fritto con salumi del territorio. Gli sciatt sono delle frittelle croccanti con un cuore di formaggio fuso, rigorosamente il Valtellina Casera DOP (porzione piccola 5€, media 8€, grande 15€), poi ci sono i famosi pizzoccheri conditi con burro e formaggio (9€), la polenta classica, e i taroz (7€) ovvero un piatto della tradizione povera contadina che si prepara con patate, fagiolini, formaggio e burro in abbondanza.

Pizzoccheri

Per il momento le ricette sono quelle della tradizione, ma il proprietario ci confida che sono in cantiere anche altri piatti rivisitati “come gli sciatt con l’nduja calabrese, omaggio alle mie origini”. “Un locale nato prevalentemente per l’asporto, dentro ci sono pochi coperti, pensato per un consumo da passeggio. A breve faremo anche un’app che permette di fare ordinazioni” conclude Signorelli che ha come sogno quello di aprire anche in altre località. “Ora abbiamo iniziato a Morbegno perché è la nostra città, ma presto apriremo a Sondrio e poi altrove. Senza dimenticare che in parallelo abbiamo ancora l’attività dei food truck. In calendario ci sono già 40 date, tra cui il 15 marzo a Sesto San Giovanni a Milano e poi ad Arcore”.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento