Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Bar Pasticcerie Gelaterie

Hanno aperto da una settimana e già servono il miglior cappuccino di Roma

Il progetto Casa Matti di Kevin Habib e Matteo Strano ancora neppure è un progetto. Piuttosto un'idea. Anzi, una serie di idee ancora frizzanti e effervescenti, che potrebbero cambiare. Sul cappuccino però già le idee sono molto molto chiare

"Si chiama Casa Matti perché è il nome che avevamo dato a casa nostra quando stavamo in Australia e ogni giorno succedevano cose folli". Oggi Casa Matti è il nuovo progetto gastronomico di Kevin Habib e Matteo Strano nella zona di Prati Della Vittoria a Roma. Un bar? Un bistrot? Una bottega? Un laboratorio? Tutto questo insieme? Non si sa. Non si sa perché la follia di quell'appartamento dall'altra parte del mondo è rimasta integra.

Non sono i primi, Matteo e Kevin, ad aprire un posto nuovo senza sapere di preciso cosa fare, senza l'ansia del business plan, soprattutto senza rigidità. Il trionfo del "soft opening". Si apre, si vede come va, ci si adegua alle richieste del pubblico, ci si sintonizza col quartiere e poi si vede come aggiustare, come modificare gli orari di apertura al pubblico, quale direzione prendere. Senza innamorarsi delle proprie idee, che quando si fa micro impresa è la cosa più pericolosa. Giusto negli ultimi giorni abbiamo raccontato casi in qualche modo simili per quanto riguarda ad esempio una nuova pizzeria a Roma e una nuova gastronomia con cucina a Milano

Il nuovo bar bistrot Casa Matti a Roma

Ma torniamo a Casa Matti. Caffè di alta qualità, ma di alta qualità a pochi giorni dall'apertura sono già e saranno in futuro tutti gli altri prodotti, a partire dal latte per arrivare alle cose cucinate per la colazione o per il pranzo. Il locale è in draft, abbozzato, non c'è ancora nulla alle pareti: un foglio bianco. La forza è quella dell'esperienza dei due professionisti che hanno dato avvio a questo progetto cullato per anni: hanno lavorato in tanti posti e tutti di gran livello tra Napoli e Roma passando per Londra e l'Australia. L'imprinting internazionale - e la scarsa voglia appunto di farsi ingabbiare in format prefabbricati e preimpostati - è ben visibile già in questi giorni necessariamente di rodaggio. Non ci dilunghiamo troppo sulla descrizione del progetto perché i due soci lo fanno perfettamente nella video intervista qua sopra e soprattutto perché tutto potrebbe cambiare tra qualche settimana.

Matteo Strano e Kevin Habib dentro Casa Matti a Roma

Il cappuccino migliore di Roma da Casa Matti

Ci soffermiamo solo però sulla vera scoperta in questi primi giorni di Casa Matti: il cappuccino. Amato da molti, visto come il nemico intestinale numero uno da altri, il cappuccino è un alimento emblematico della giornata italiana. C'è chi non può iniziare senza, c'è chi lo sostituisce al pranzo, c'è chi ci fa merenda. Tutti o quasi ne ingurgitano una versione scadente perché è scadente il caffè e perché è scadente il latte. Con gran frequenza è scadente anche la manualità di chi lo prepara per tacere della manutenzione e della pulizia della macchina. Da Casa Matti no. Da Casa Matti troverete in questo preciso momento storico il cappuccino migliore di Roma. 

Perché? Perché il caffè è di eccellenza assoluta (oggi da Casa Matti macinano i chicchi della celebre torrefazione danese La Cabra, domani magari si cambierà ma la qualità rimarrà questa) e perché il latte è un unicum. Si tratta infatti di uno speciale esperimento della Fattoria Faraoni, una delle aziende agricole più apprezzate nel Lazio per la carne, il latte e i formaggi. "Sul latte stiamo investendo tantissimo negli ultimi anni e Casa Matti è una sperimentazione concreta di quello che stiamo facendo anche se le prime prove sono state fatte già al chiosco Fischio in Piazzale degli Eroi" racconta a CiboToday Andrea Faraoni. Con il livello medio dei latti con cui si realizzano cappuccini già sarebbe straordinario poter ordinare un cappuccino fatto con l'eccellente latte di Faraoni, ma non c'è solo questo: "stiamo realizzando un latte fermentato lavorato con temperature basse così la fermentazione non parte realmente, resta in stand by e non trasforma il latte in yogurt. Si mantiene tutta la dolcezza e la fluidità del latte, e al momento della preparazione del cappuccino grazie al calore i fermenti fino a quel momento tenuti bloccati in catena del freddo iniziano a lavorare". Insomma ne consegue che il cappuccino non solo ha un gusto speciale e rotondo, non solo è fatto con un latte da mucche allevate in maniera etica e seria ("a me piace dire equilibrata" puntualizza Faraoni), ma ha anche un apporto probiotico notevole.

Il cappuccino di Casa Matti a Roma

Chi non lo beveva più provi questo cappuccino

"La nostra sfida al di là della bontà del prodotto è portare più attenzione sul latte" continua Faraoni "sinceramente non capisco perché nelle caffetterie di qualità c'è tutta questa enfasi sul caffè specialty e poi si scelgono latti qualsiasi. Si tratta di una scelta paradossale perché bevande come il cappuccino, ma anche altre preparazioni da caffetteria hanno una percentuale enorme di latte, e allora è inutile affogare pochi centilitri di caffè eccellente in un latte banale". Anche se non potrebbe sembrare ad un primo sguardo, Casa Matti è disseminata di accortezze per gestire al meglio questi processi, ad esempio il latte viene da un impianto alla spina in modo che non si debba continuamente prendere la bottiglia dal frigo creando sbalzi di temperatura: il latte resta a 4 gradi in maniera stabile e questo consente anche molto risparmio di packaging visto che arriva dalla fattoria in grandi contenitori in plastica rigida. "Voglio lanciare una provocazione a chi ha smesso da anni di bere cappuccino a causa di problemi intestinali. Non voglio entrare nel merito di chi ha allergie serie, ma chi ha da sempre lamentato solo fastidio intestinale provi questo cappuccino e vedrà che non avrà alcuna difficoltà, anzi solo benefici. Abbiamo fatto tante prove ed è andata sempre così". Fateci sapere.

Casa Matti

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hanno aperto da una settimana e già servono il miglior cappuccino di Roma

CiboToday è in caricamento