Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Le Storie

I due fratelli pugliesi che hanno aperto un’hamburgheria a New York

È stato inaugurato a dicembre il nuovo locale di Daniele e Andrea Vetrugno nella "Grande mela". I titolari del Cantiere Hambirreria si definiscono dei "sognatori costanti" sempre attenti alla cura dei dettagli

Nel 2017 il primo locale a Lecce contava 60 posti, diventati ben 600 solo un anno dopo. Poi è arrivata l'apertura dello store a Milano nel 2022, a cui seguirà l'inaugurazione della nuova sede di New York. Quella del Cantiere Hambirreria è una storia aziendale importante, soprattutto considerando il breve lasso di tempo in cui si sono verificati questi passaggi. Eventi che coincidono inevitabilmente con la storia di vita dei titolari, la giovane coppia di fratelli Daniele e Andrea Vetrugno (38 e 34 anni), ma anche dei collaboratori che li hanno supportati.

Un pizzico (ed anche più) di Italia e di Puglia a New York

Pur essendo collocato nel quartiere di SoHo a Manhattan, il nuovo locale, inaugurato il 14 dicembre, parla letteralmente italiano: i dipendenti impegnati in questa avventura provengono tutti dal Belpaese. Ovviamente le tipicità gastronomiche sono perlopiù trasferite dalla Puglia. Come le tipiche pittole dall'impasto fritto condito con olive leccine, pomodoro secco e fonduta di cacio e pepe. Un sapore che riporta al Salento, così come il concetto che c'è dietro gli altri panini. 

Cantiere Hambirreria a New York visto da fuori

Nonna Burger e Sant'Oronzo burger sono offerti ai clienti su un vassoio che raffigura le rispettive immagini della nonna dei titolari e del santo protettore di Lecce. Non è da meno il pizzicato, totalmente sommerso da una cascata di provola piccante fusa con il fuoco, che ricorda il rito della "focara" di Novoli. Infine, per concludere un pasto, la scelta ideale è sempre quella del pasticciotto.

Da Lecce a New York per vendere hamburger

I due titolari si approcciano alla ristorazione da giovanissimi, poiché provengono da una famiglia impegnata da tempo in questo campo. L'idea di far nascere il Cantiere risale al 2015, quando si prospettava la possibilità di dar vita a qualcosa che mancava a Lecce. L'intento era quello di portare in città un locale americano dallo stile industrial con musica dal vivo. Non ci doveva essere nessuna regola precisa, la gente poteva letteralmente mangiare sul tetto, proprio come avviene nei rooftop bar americani.

Un hamburger di Cantiere Hambirreria

La vicinanza al mondo a stelle e strisce è confermata anche da Daniele, uno dei due titolari: "In effetti, l'idea di aprire un locale a New York era un obiettivo prefissato sin dall'inizio” ha raccontato “Sin dal 2017, quando abbiamo aperto a Lecce, il nostro intento era quello di proporre un format di qualità che si distinguesse per ospitalità ed efficienza. Il tutto in un contenitore fortemente identitario". E New York non è una sorpresa, per quanto ambiziosa. "Siamo attivi da quasi due anni per l'apertura in America, devo dire che c'è tantissimo lavoro dietro le quinte” prosegue Daniele Vetrugno

Gli hamburger in salsa pugliese negli Stati Uniti

"Io e mio fratello intraprenderemo un periodo di avviamento qui a Manhattan, poi rientreremo nel Salento perché c’è tanto lavoro da fare e tanti progetti da portare a termine in tutti i nostri punti. La costanza fa la differenza. Questo è il motto che da sempre cerco di inculcare ai nostri collaboratori. Per costanza mi riferisco all'attenzione per il dettaglio e alla continua ricerca. L'intensa ospitalità e l'organizzazione fanno diventare un progetto vincente ed apprezzato. Questo è tutto quello che è accaduto a noi in pochissimi anni. Infine” conclude Daniele “a mio avviso bisogna essere sognatori". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento